Condividi la notizia

Penale

Cassazione: nessun uso processuale delle denunce anonime

No a perquisizioni, intercettazioni e sequestri, tuttavia l'autorità giudiziaria può iniziare le indagini.

La Corte di Cassazione Sezione 6 con la sentenza pubblicata in data 22.10.2019 (Presidente: TRONCI - Relatore: MOGINI Data Udienza: 14/06/2019) ha ribadito i consolidati principi giurisprudenziali secondo cui “se è vero che sulla base di una denuncia anonima non è possibile procedere a perquisizioni, sequestri e intercettazioni telefoniche, trattandosi di atti che implicano e presuppongono l'esistenza di indizi di reità, tuttavia, gli elementi contenuti nelle denunce anonime possono stimolare l'attività di iniziativa del Pubblico Ministero e della polizia giudiziaria al fine di assumere dati conoscitivi, diretti a verificare se dall'anonimo possano ricavarsi estremi utili per l'individuazione di una "notitia criminis" e, successivamente, l'identificazione della persona raggiunta da indizi di reità”.

L'acquisizione di una dichiarazione anonima, quindi, non preclude all'autorità giudiziaria e alla polizia giudiziaria di iniziare le indagini né di apprezzare quelle notizie sotto il profilo fenomenico in relazione alle successive acquisizioni. 

Pertanto, le denunce anonime, delle quali non può essere fatto alcun uso processuale, contengono elementi che possono essere sviluppati nell'attività di acquisizione di dati conoscitivi e di ricerca della "notitia criminis" da parte della polizia giudiziaria e del pubblico ministero.

Ciò è quanto accaduto nella vicenda attenzionata nella suddetta sentenza della Suprema Corte di Cassazione ove, sulla base delle informazioni assunte da fonte personale rimasta anonima, erano scaturiti accertamenti che avevano in seguito condotto alla identificazione dell’imputato quale soggetto raggiunto da indizi di reità dei reati a lui contestati e, quindi, al suo riconoscimento fotografico da parte non solo della persona offesa, ma anche di un  teste oculare.

Enrico Michetti

Fonte: Massimario G.A.R.I.

Per approfondire vai al testo integrale della sentenza 

La Direzione

(23 ottobre 2019)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e link alla pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

17 novembre 2016
Giustizia | I principi sanciti nella sentenza della Terza Sezione Penale della Corte di Cassazione del 16.11.2016.

 
 
Condividi la notizia

21 febbraio 2017
Suprema Corte | Nessuna depenalizzazione del reato di disturbo della quiete pubblica. La sentenza del 14 febbraio 2017.

 
 
Condividi la notizia

25 luglio 2017
Enti Locali | La sentenza depositata in data 20 luglio 2017 dalla Sezione Sesta Penale della Corte di Cassazione.

 
 
Condividi la notizia

3 dicembre 2017
Giustizia | La sentenza della Corte di Cassazione del 30 novembre 2017.

 
 
Condividi la notizia

15 ottobre 2018
Depenalizzazione | I principi sanciti dalla Suprema Corte nella sentenza del 10.10.2018

 
 
Condividi la notizia

18 agosto 2016
Corte di Cassazione | I principi sanciti dalla Quarta Sezione Penale nella sentenza n. 34800 del 10 agosto 2016.

 
 
Condividi la notizia

12 settembre 2016
Depenalizzazione | La sentenza della Suprema Corte n. 36867 del 6.9.2016. I presupposti per l'applicazione dell'illecito amministrativo anche alle pregresse violazioni.

 
 
Condividi la notizia

18 novembre 2018
Giustizia | I principi sanciti dalla Corte di Cassazione nella sentenza del 15 novembre 2018.

 
 
Condividi la notizia

28 ottobre 2018
Giustizia | I principi sanciti dalla Corte di Cassazione nella sentenza del 22 ottobre 2018.

 
 
Condividi la notizia

29 luglio 2016
Corte di Cassazione | Non basta la DIA se la demolizione e ricostruzione di un edificio presistente dà luogo a "nuova costruzione". L'ordinanza della Settima Sezione Penale n. 32086 del 25 luglio 2016.

 
 
Condividi la notizia

17 luglio 2016
Corte di Cassazione | La sentenza della Sesta Sezione della Suprema Corte n. 29618/2016.

 
 
Condividi la notizia

15 novembre 2016
Reati contro la P.A. | I principi sanciti dalla Suprema Corte nella sentenza del 9 novembre 2016.

 
 
Condividi la notizia

26 febbraio 2017
Corte di cassazione | Il reato è consumato anche se la vittima agisce come agente provocatore. La sentenza del 20 febbraio 2017.

 
 
Condividi la notizia

18 settembre 2016
Corte di Cassazione | I principi sanciti nella sentenza n. 36866 del 6.9.2016.

 
 
Condividi la notizia

17 giugno 2019
Penale | I principi espressi dalla Suprema Corte nella sentenza del 13 giugno 2019.

 
 

Ascolta "La Pulce e il Prof"

 
Il diritto divulgato nella maniera più semplice possibile
 
 

Comunicato Importante Selezione Docenti Accademia della P.A.

La Fondazione Gazzetta Amministrativa della Repubblica Italiana, in vista dell’apertura delle sedi dell’Accademia della PA in tutto il territorio nazionale, ricerca e seleziona personale per singole docenze in specifiche materie delle Autonomie locali da svolgersi presso le Accademie della PA e per le attività di assistenza nelle procedure complesse nei Centri di Competenza.

Leggi il comunicato completo

 
 
 
 
 
 
Prof. Enrico Michetti
Enrico Michetti
 
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 
 Tweet dalla P.A.
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.