Condividi la notizia

Riforme

Passa il "Senato non elettivo". M5S e Lega fuori dall'Aula per protesta

Dopo l'approvazione dell'art. 2 del "ddl riforme" il contestatissimo Presidente del Senato ha dichiarato decaduti altri 1.300 emendamenti.

Al termine di una giornata densa di polemiche e colpi di scena, il Senato ha approvato a larga maggioranza l’art. 2 del “disegno di legge riforme”, che prevede  una composizione di 100 membri per l'Assemblea di Palazzo Madama, di cui 95 eletti dai consigli regionali e 5 nominati dal Presidente della Repubblica.

In sostanza, si tratta del “Senato non elettivo” tanto caldeggiato da Matteo Renzi. L’Assemblea ha approvato con 194 voti a favore, 26 contrari ed 8 astenuti. Non hanno partecipato al voto per protesta, uscendo dall’Aula, il M5S e la Lega. Sel, invece, dopo aver dichiarato che avrebbe abbandonato i lavori, ha cambiato idea ed è rientrata in Aula.

La giornata si era aperta con un pesantissimo attacco di Beppe Grillo al Presidente del Senato, per il suo modo di gestire l’Assemblea. Sul suo blog, il leader del M5S ha dichiarato : “è un grigio funzionario incaricato di fare del regolamento gli stracci per la polvere”.

E’ arrivata anche una durissima risposta alle accuse che Renzi aveva rivolto ai senatori che a scrutinio segreto avevano messo in minoranza il Governo (li aveva definiti “incappucciati”). La sorpresa è che ad attaccare pesantemente il Premier è stato un esponente di quella sorta di “maggioranza trasversale” nata sulle riforme a seguito del “Patto del Nazareno”.

Wall Street Italia, infatti, ha riportato le dichiarazioni del senatore di Forza Italia Francesco Aracri, secondo il quale “è inaudito che Renzi continui ad offendere il Parlamento , le Istituzioni e i suoi membri. Si parla di incappucciati”, ha aggiunto il senatore romano, “forse fa riferimento ai suoi vecchi amici massoni di Firenze”.

Il Presidente del Consiglio, nel pomeriggio ha ricevuto i capigruppo di maggioranza, ostentando grande ottimismo sull’esito del voto sulle riforme, “è possibile chiudere la settimana prossima”, ha dichiarato. Nella stessa sede si è dichiarato soddisfatto per il comportamento delle opposizioni “nelle ultime ore”.

In realtà, solo Sel ha deciso di rientrare in Aula, mentre la reazione del Movimento 5 Stelle e della Lega è stata fermissima, alzando ancora di più i toni della protesta e della polemica contro il Governo ed il Presidente del Senato Grasso, per la sua interpretazione del regolamento. A questo proposito, si segnala che -a seguito dell’approvazione dell’art. 2 del ddl sul “Senato non elettivo”- è stato nuovamente applicato il “canguro”, dichiarando decaduti altri 1.300 emendamenti.

Dopo il voto sull’art. 2 la seduta è stata sospesa e riprenderà, probabilmente, lunedì.

 

 

Moreno Morando

(1 agosto 2014)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e link alla pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

30 luglio 2014
Riforme | Sel, M5S e Lega si rifiutano di ritirare gli emendamenti, e' quindi scattato "il canguro" dopo due riunioni senza esito dei capigruppo.

 
 
Condividi la notizia

4 giugno 2014
Si studia il modello francese | Critiche da FI e Lega. Malumori anche nel Pd.

 
 
Condividi la notizia

8 agosto 2014
Riforme | L'Aula ha approvato con 183 voti a favore; M5S, Lega e Sel sono usciti dall'Aula. I dissidenti del PD non hanno partecipato al voto

 
 
Condividi la notizia

25 giugno 2014
Riforme | Si e' svolto l'atteso incontro fra le due delegazioni per discutere di legge elettorale. PD e M5S si rivedranno per discutere di riforme costituzionali

 
 
Condividi la notizia

31 luglio 2014
Riforme | Sono proseguiti i duri scontri in Senato dopo la decisione di tagliare 1.400 emendamenti . Tiene il "Patto del Nazareno" tra il Premier e Berlusconi

 
 
Condividi la notizia

31 luglio 2014
Riforme | Si trattava di un emendamento proposto da un senatore della Lega per dare "competenze paritarie su temi etici".

 
 
Condividi la notizia

7 luglio 2014
Scintille fra Grillo e Renzi | In una giornata convulsa, cominciata con il rifiuto del PD di incontrarsi con il M5S e proseguita con una serie di pesanti accuse reciproche, alla fine i grillini hanno fornito la risposta scritta alle richieste avanzate dai democratici

 
 
Condividi la notizia

1 agosto 2014
Riforme | Nel suo intervento alla Direzione del PD Matteo Renzi ha stigmatizzato il comportamento dei senatori che hanno "messo sotto" il Governo a scrutinio segreto

 
 
Condividi la notizia

4 agosto 2014
Riforme | In due ore sono stati approvati ben sette articoli del disegno di legge a suo tempo presentato dal Ministro Maria Elena Boschi.

 
 
Condividi la notizia

20 giugno 2014
Riforme | L'iniziativa assunta a sorpresa dal M5S di chiedere un incontro al Premier per discutere di riforme, ha accelerato il processo in atto e rafforzato la posizione del Presidente del consiglio

 
 
Condividi la notizia

29 luglio 2014
Riforme | Il dissidente PD Vannino Chiti ha ipotizzato di spostare il voto finale a settembre ed il Premier non ha escluso questa eventualita'

 
 
Condividi la notizia

12 giugno 2014
Colpo di mano alla camera | Maggioranza battuta per 7 voti. L'emendamento della Lega al Ddl sull'Ue, nel Pd 34 franchi tiratori. Sel e M5s si astengono e favoriscono Forza Italia. L'Anm: "Norma anticostituzionale"

 
 
Condividi la notizia

3 luglio 2014
Riforme | Questa mattina si sono incontrate a Palazzo Chigi le delegazioni di PD, presente il Premier, e quella di Forza Italia guidata da Silvio Berlusconi

 
 
Condividi la notizia

9 luglio 2014
La giornata politica | La Commissione Affari Costituzionali di Palazzo Madama sta completando i lavori, dopo aver apportato modifiche anche alla procedura di elezione del Capo dello Stato. Iniziativa comune nel centrodestra per la scelta del candidato Premier

 
 
Condividi la notizia

15 luglio 2014
Riforme | I Dem scrivono al Movimento 5 Stelle: siamo disponibili al confronto sulle riforme e sulla legge elettorale. Attesa a breve la risposta del Movimento guidato da Beppe Grillo.

 
 

Comunicato Importante Selezione Docenti Accademia della P.A.

La Fondazione Gazzetta Amministrativa della Repubblica Italiana, in vista dell’apertura delle sedi dell’Accademia della PA in tutto il territorio nazionale, ricerca e seleziona personale per singole docenze in specifiche materie delle Autonomie locali da svolgersi presso le Accademie della PA e per le attività di assistenza nelle procedure complesse nei Centri di Competenza.

Leggi il comunicato completo

 
 
 
 
 
 
Prof. Enrico Michetti
Enrico Michetti
 
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 
 Tweet dalla P.A.
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.