Condividi la notizia

Colpo di mano alla camera

ok della Camera alla responsabilità civile dei magistrati

Maggioranza battuta per 7 voti. L'emendamento della Lega al Ddl sull'Ue, nel Pd 34 franchi tiratori. Sel e M5s si astengono e favoriscono Forza Italia. L'Anm: "Norma anticostituzionale"

“Chi ha subito un danno ingiusto per effetto di un comportamento, di un atto o di un provvedimento giudiziario posto in essere dal magistrato in violazione manifesta del diritto o con dolo o colpa grave nell'esercizio delle sue finzioni ovvero per diniego di giustizia può agire contro lo Stato e contro il soggetto riconosciuto colpevole per ottenere il risarcimento dei danni patrimoniali e anche di quelli non patrimoniali che derivino da privazione della libertà personale”. Questo il testo di un emendamento proposto da Gianluca Pini della Lega Nord e passato alla Camera con soli sette voti in più a favore nonostante la contrarietà della maggioranza. A favorire l'approvazione (il voto era segreto) l'astensione di alcuni deputati di Sel e del Movimento 5 Stelle.

Il documento, che ora passa al vaglio del Senato, è un emendamento della Lega alla legge comunitaria, il ddl su “Disposizioni per l’adempimento degli obblighi derivanti dall’appartenenza dell’Italia all’Unione europea” che introduce la responsabilità civile dei magistrati. Il testo è passato con 187 sì e 180 no.

 Il giallo: al momento del voto in aula erano presenti 214 deputati del Pd su 293. Eppure voti contrari all'emendamento sono stati solo 180. Questo significa che tra le fila del Pd ci sono 34 franchi tiratori. Se si considera poi che tra i contrari all'emendamento ci sono anche alcuni deputati di Sc e Sel, due gruppi che hanno votato in ordine sparso, i dem che si sono astenuti o hanno votato a favore sono anche di più.

Immediata la replica dell'Anm che in merito all'emendamento ritiene che  presenta “evidenti profili di illegittimità costituzionale ed è grave e contraddittorio che si indebolisca l'azione giudiziaria proprio mentre la magistratura è chiamata a un forte impegno contro la corruzione”.

Il Presidente della Repubblica Giorgio  Napolitano: “La tutela dell'indipendenza assicurata al giudice dagli ordinamenti non rappresenta un mero privilegio”. In Italia, secondo il Capo dello Stato c'è “una crescente e sempre più complessa domanda di giustizia e la giurisdizione deve essere, pertanto, in grado di soddisfare le attese dei cittadini, coniugando equità e imparzialità con una risposta efficace e tempestiva”.

Il capogruppo del Pd alla Camera Roberto Speranza: “Si è trattato di un vero e proprio colpo di mano del centrodestra con la complicità del M5S”.

Il ministro della Giustizia Andrea Orlando:  “Un pasticcio che non aiuta ad affrontare il tema e che va subito corretto. Una norma che investe un’importante legge euroepa che rischia così di trovare un impaccio in vista del semestre di presidenza italiana all’Ue”.  Per il ministro si tratterebbe di un atto che si poteva rimandare anche perché la responsabilità civile del magistrato è una questione che “il Parlamento sta già affrontando con provvedimenti autonomi”. Poi in pieno accordo con l'associazione nazionale dei magistrati: “La norma ad una prima lettura  sembra presentare elementi di incostituzionalità. Per accelerare un processo, si è rischiato di rendere più complicato un confronto che invece si sta sviluppando in modo sereno nelle commissioni parlamentari”.

Giuseppe Bianchi

(12 giugno 2014)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e link alla pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

26 aprile 2014
Riforme | In vista di una serie di appuntamenti cruciali per la tenuta dell'Esecutivo e della maggioranza che lo sostiene, il Premier si e' confrontato per piu' di un'ora con Giorgio Napolitano

 
 
Condividi la notizia

14 giugno 2014
Assemblea Nazionale PD | In occasione della riunione dell'organo del partito, il Premier e segretario del PD ha proposto Matteo Orfini alla presidenza dei Democratici. Subito dopo l'esponente della minoranza interna e' stato eletto a larghissima maggioranza

 
 
Condividi la notizia

7 luglio 2014
Riforme | Gli esponenti del Partito Democratico contrari alla proposta di modifica del Senato voluta dal Premier si preparano a dar battaglia nell'aula di Palazzo Madama

 
 
Condividi la notizia

23 luglio 2014
Riforme | Nel corso della giornata il Presidente della Repubblica ha continuato a prestare la sua opera a sostegno delle riforme caldeggiate da Matteo Renzi, ricevendo al Quirinale Grasso e Vendola.

 
 
Condividi la notizia

18 luglio 2014
Riforme | Nel secondo confronto fra le delegazioni del PD, presente Matteo Renzi, e del Movimento 5 Stelle, Luigi Di Maio ha sottoposto ai democratici una nuova ed articolata proposta.

 
 
Condividi la notizia

3 luglio 2014
Riforme | Questa mattina si sono incontrate a Palazzo Chigi le delegazioni di PD, presente il Premier, e quella di Forza Italia guidata da Silvio Berlusconi

 
 
Condividi la notizia

10 giugno 2014
Consiglio di Stato | I giudici di Palazzo Spada accolgono l'appello del Ministero della Giustizia e rinviano per la discussione al 1° luglio.

 
 
Condividi la notizia

25 giugno 2014
Riforme | Si e' svolto l'atteso incontro fra le due delegazioni per discutere di legge elettorale. PD e M5S si rivedranno per discutere di riforme costituzionali

 
 
Condividi la notizia

28 aprile 2016
Giustizia | La riforma della magistratura onoraria è diventata legge. Le novità in sintesi.

 
 
Condividi la notizia

16 luglio 2014
Riforme | In vista del voto sulla riforma del Titolo V e del Senato, il leader dei democratici e quello degli azzurri hanno chiesto ai loro parlamentari di tener fede all'accordo del "Nazareno"

 
 
Condividi la notizia

28 settembre 2014
Opposizione parlamentare | Nonostante il duro confronto in atto nel partito di Matteo Renzi, le opposizioni non sembrano intenzionate a fare fronte comune per costruire un'alternativa.

 
 
Condividi la notizia

16 giugno 2014
Tavolo delle Riforme | In un intervento a doppia firma sul blog, Grillo e Casaleggio aprono una nuova stagione politica per il loro Movimento politico, dichiarando la disponibilita' a discutere sulla riforma elettorale. Pronta risposta del PD e delle altre forze politiche interessate al tema

 
 
Condividi la notizia

1 agosto 2014
Riforme | Nel suo intervento alla Direzione del PD Matteo Renzi ha stigmatizzato il comportamento dei senatori che hanno "messo sotto" il Governo a scrutinio segreto

 
 
Condividi la notizia

1 luglio 2014
Riforme | La Commissione Affari Costituzionali di Palazzo Madama ha votato a larga maggioranza per la "copertura" dell'immunita' anche per il Senato. Nel suo ddl il Governo l'aveva inizialmente prevista solo per i deputati

 
 
Condividi la notizia

30 luglio 2014
Riforme | Sel, M5S e Lega si rifiutano di ritirare gli emendamenti, e' quindi scattato "il canguro" dopo due riunioni senza esito dei capigruppo.

 
 
 
 
 
 
 
Prof. Enrico Michetti
Enrico Michetti
 
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 
 Tweet dalla P.A.
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.