Condividi la notizia

NORME E PENE

Renzi: "Abbiamo mantenuto l'impegno che avevamo preso: norme più severe sulla corruzione"

Conferenza stampa del presidente Renzi e del ministro Orlando: sarà impossibile patteggiare e non andare in prigione, la confisca si estenderà agli eredi. “Pagare tutto, pagare fino all'ultimo giorno, pagare fino all'ultimo centesimo, questa è la sintesi”.

E' terminato intorno alle 20 di ieri il Consiglio dei Ministri che, su proposta del Ministro della Giustizia, Andrea Orlando, ha approvato delle norme che saranno inserite nel disegno di legge di riforma della normativa penale sostanziale e processuale, con le quali si mira a inasprire la normativa di repressione in materia di corruzione, per un più efficace contrasto giudiziario del grave fenomeno criminale.

In particolare – si legge in una nota di Palazzo Chigi - si inaspriscono le pene del delitto di corruzione propria (pena minima 6 anni, pena massima 10 anni) anche al fine di aumentare i tempi di prescrizione del reato. Con l’aumento della pena minima, inoltre, si tende ad evitare che il processo possa concludersi, scegliendo il patteggiamento, con l’applicazione di pene talmente modeste da non apparire adeguate alla gravità del fatto.

Sulla confisca allargata si prevede che il provvedimento conservi efficacia anche quando nei successivi gradi di impugnazione sia sopravvenuta una causa estintiva del reato oggetto di accertamento.

Stabilisce, poi, che l’imputato, per chiedere il patteggiamento o l’emissione di condanna a pena predeterminata, debba restituire l’integrale ammontare del prezzo o del profitto del reato contestatogli, venendo meno in caso contrario l’ammissibilità della richiesta di definizione anticipata del giudizio. Ciò al fine di assicurare che il profitto di questi gravi delitti sia sempre oggetto di recupero a fini di confisca.

Abbiamo mantenuto l'impegno che avevamo preso: norme più severe sulla corruzione” ha dichiarato il Presidente del Consiglio Matteo Renzi durante la conferenza stampa al termine della riunione del Cdm con il ministro Orlando. “Si deve fare di più – ha aggiunto Renzi – perché se ci sono occasioni di patteggiamento che consentano di non andare in carcere o di non pagare ciò che si deve pagare è nostro dovere provare a modificare le regole del gioco”. Renzi fornisce un semplice dato: “Nelle carceri italiane ci sono 54mila detenuti, quelli per corruzione (con sentenza passata in giudicato) sono 257."

Il ministro della Giustizia ha voluto sottolineare che con le nuove norme che si andranno ad approvare “La prescrizione si allunga di due anni dopo la condanna di primo grado e di un anno dopo il secondo grado, come avevamo previsto”. Importante sottolineare le norme sulla restituzione del maltolto, con patteggiamenti che portano alla restituzione di una sola parte di ciò che si è preso. La confisca è più semplice, e si estende agli eredi in caso di passato in giudicato. “La possibilità di sottrarre il malloppo è la cosa che fa più paura ai corrotti e ai corruttori – ha aggiunto Orlando -, la chiave di volta, il deterrente migliore e lo strumento per restituire alla comunità il maltolto”.

Pagare tutto, pagare fino all'ultimo giorno, pagare fino all'ultimo centesimo, questa è la sintesi” ha concluso Renzi.  

Giuseppe Bianchi

(13 dicembre 2014)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e link alla pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

12 dicembre 2014
Consiglio dei Ministri | Aumentate le pene del delitto di corruzione propria anche per aumentare i tempi di prescrizione del reato. Migliorato lo strumento della confisca allargata. Patteggiamento solo con restituzione del profitto del reato.

 
 
Condividi la notizia

28 giugno 2014
Governo | L'esecutivo convocato per lunedi' 30 giugno dovra' affrontare varie questioni, ma nell'elenco diramato dalla Presidenza del Consiglio non si fa cenno alla questione piu' delicata, sulla quale ha lavorato a lungo il ministro Orlando

 
 
Condividi la notizia

10 settembre 2014
Associazione Nazionale Magistrati | L'ANM ha diffuso un comunicato durissimo contro le linee di riforma annunciate dal Ministro Orlando, nella foto con Renzi. Caos in Emilia-Romagna per le indagini sulle "spese pazze" in Consiglio Regionale.

 
 
Condividi la notizia

30 giugno 2014
Consiglio dei Ministri | Nella conferenza stampa organizzata dopo la riunione dell'Esecutivo, il Presidente del Consiglio ha parlato delle questioni scottanti delle intercettazioni e della responsabilita' civile dei magistrati. la Concordia sara' smantellata a Genova.

 
 
Condividi la notizia

2 dicembre 2014
Depenalizzazione | Approvato dal Consiglio dei Ministri lo schema di decreto legislativo per la chiusura dei procedimenti con l'archiviazione o assoluzione dei soggetti che hanno commesso fatti di rilievo penale caratterizzati da una complessiva tenuità del fatto.

 
 
Condividi la notizia

3 maggio 2014
Riforma | Atti osceni, immigrazione clandestina, falsità in atti, danneggiamento e molti altri delitti diventeranno semplici illeciti amministrativi, in Gazzetta Ufficiale la legge per trasformare i reati in sanzioni e messa in prova degli imputati.

 
 
Condividi la notizia

11 agosto 2016
Riforma | Approvato dal Consiglio dei Ministri il decreto legislativo. Le novità in sintesi.

 
 
Condividi la notizia

9 settembre 2015
Unione Europea | Possibile lesione degli interessi dell'Unione. Nel caso specifico, si tratta di un procedimento penale in un caso di frode grave in materia di IVA. Il giudice italiano deve, all'occorrenza, disapplicare il regime della prescrizione.

 
 
Condividi la notizia

27 giugno 2014
Giustizia | Nel corso di un incontro con l'Associazione Nazionale Magistrati il Ministro Andrea Orlando ha chiarito che nel progetto di riforma della Giustizia non sarà prevista alcuna riduzione dell'uso delle intercettazioni.

 
 
Condividi la notizia

10 dicembre 2014
Palazzo Chigi | "I corrotti pagheranno tutto. Fino all'ultimo giorno, fino all'ultimo centesimo". Questa la promessa del Presidente del Consiglio nel video-messaggio registrato a Palazzo Chigi. Annunciate quattro modifiche al codice penale.

 
 
Condividi la notizia

3 novembre 2017
Giustizia | Il Consiglio dei Ministri ha approvato in esame preliminare due decreti legislativi. Le novità in sintesi.

 
 
Condividi la notizia

29 agosto 2014
Consiglio dei Ministri | Nella consueta conferenza stampa dopo il CdM il Premier ha esposto le linee guida per lo sblocco delle grandi opere e per riformare la Giustizia civile e penale

 
 
Condividi la notizia

25 agosto 2014
Riforme | Nel prossimo Consiglio dei Ministri sara' esaminato il suo progetto di riforma che dovrebbe scardinare il "sistema"

 
 
Condividi la notizia

10 gennaio 2015
Ministero della Giustizia | Il governo ha presentato in commissione Giustizia al Senato una serie di emendamenti al disegno di legge Grasso sulla corruzione.

 
 
Condividi la notizia

10 agosto 2014
Delitti contro la Pubblica Amministrazione | In caso di prescrizione cessano di diritto le cause di inconferibilita', ma per l'A.N.AC. permangono ragioni di opportunità e cautela che sconsigliano il conferimento.

 
 

Ascolta "La Pulce e il Prof"

 
Il diritto divulgato nella maniera più semplice possibile
 
 

Comunicato Importante Selezione Docenti Accademia della P.A.

La Fondazione Gazzetta Amministrativa della Repubblica Italiana, in vista dell’apertura delle sedi dell’Accademia della PA in tutto il territorio nazionale, ricerca e seleziona personale per singole docenze in specifiche materie delle Autonomie locali da svolgersi presso le Accademie della PA e per le attività di assistenza nelle procedure complesse nei Centri di Competenza.

Leggi il comunicato completo

 
 
 
 
 
 
Prof. Enrico Michetti
Enrico Michetti
 
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 
 Tweet dalla P.A.
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.