Condividi la notizia

Ministero della Giustizia

Corruzione: Governo presenta emendamenti a ddl Grasso

Il governo ha presentato in commissione Giustizia al Senato una serie di emendamenti al disegno di legge Grasso sulla corruzione.

Palazzo Madama. Il governo ha presentato in commissione Giustizia al Senato una serie di emendamenti al disegno di legge Grasso sulla corruzione. Lo ha annunciato il ministro della Giustizia Andrea Orlando spiegando come si tratti di misure che riprendono il contenuto di provvedimenti già varati dal Consiglio dei Ministri.

Nel testo dell'esecutivo, che ora la commissione Giustizia di Palazzo Madama dovrà esaminare, si punisce la corruzione con pene aumentate che vanno dai 6 ai 10 anni e si prevede che il patteggiamento per i reati contro la Pubblica amministrazione possa essere ottenuto solo dopo il risarcimento del danno. Ci sono aumenti di pena per il 416 bis. Si rafforzano le sanzioni per punire il falso in bilancio. Si introduce la confisca per sproporzione, si migliorano gli strumenti per il contrasto alle dinamiche di infiltrazioni mafiose per le aziende che ne sono lambite e si introduce il controllo giudiziario per ripulirle, evitandone il sequestro. Si introduce la giornata per le vittime innocenti della criminalità mafiosa, rafforzando la posizione dei parenti delle vittime e si introducono norme per il cambio di generalità delle vittime, a loro protezione.

Gli emendamenti consentono un "salto di qualità notevole" nel contrasto alla criminalità organizzata ed economica e alla corruzione ha affermato il ministro Orlando: "Ritengo che nei primi mesi del 2015 queste norme potranno essere legge", ha aggiunto ribadendo la sua attenzione alla rapidità parlamentare. "Alla Camera - ha ricordato infatti il guardasigilli - in commissione Giustizia è in discussione un altro disegno di legge con le misure anti corruzione. Vedremo chi farà prima: abbiamo privilegiato la strada di recepire il percorso più rapido".

Dichiarazioni del guardasigilli

Allegati
Testo degli emendamenti governativi al disegno di legge S19 e abbinati

Fonte: Ministero della Giustizia

 

La Direzione

(10 gennaio 2015)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e link alla pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

12 dicembre 2014
Consiglio dei Ministri | Aumentate le pene del delitto di corruzione propria anche per aumentare i tempi di prescrizione del reato. Migliorato lo strumento della confisca allargata. Patteggiamento solo con restituzione del profitto del reato.

 
 
Condividi la notizia

2 giugno 2015
Riforme | Reintrodotto il falso in bilancio, inasprito il trattamento sanzionatorio ed aumentato il termine di prescrizione.

 
 
Condividi la notizia

28 febbraio 2018
OPPORTUNITA’ DI LAVORO | Nell’articolo tutti i dettagli, le procedure e i link per partecipare al bando di concorso.

 
 
Condividi la notizia

28 dicembre 2014
Depenalizzazione | Nessuna applicazione a molti dei reati rientranti nella cornice edittale massima di 5 anni. Per esempio: maltrattamenti in famiglia, violazione degli obblighi di assistenza famigliare, Stalking, furto in abitazione e furto con strappo ecc..

 
 
Condividi la notizia

14 giugno 2016
OCSE | Inaugurata a Parigi una conferenza internazionale sulla lotta al malaffare nella pubblica amministrazione. Presenti i nostri rappresentanti del Ministero della Giustizia e dell'ANAC

 
 
Condividi la notizia

13 dicembre 2014
NORME E PENE | Conferenza stampa del presidente Renzi e del ministro Orlando: sarà impossibile patteggiare e non andare in prigione, la confisca si estenderà agli eredi. “Pagare tutto, pagare fino all'ultimo giorno, pagare fino all'ultimo centesimo, questa è la sintesi”.

 
 
Condividi la notizia

7 ottobre 2015
Convenzione ONU | Le Nazioni Unite contro la corruzione. Giudizio positivo sull'impegno italiano.

 
 
Condividi la notizia

22 maggio 2015
Parlamento | Approvata definitivamente la norma che inasprisce le pene per alcuni reati contro la P.A. e reintroduce il reato di falso in bilancio.

 
 
Condividi la notizia

4 dicembre 2014
Transparency International | Sessantanovesimo posto assoluto, ultimo tra gli stati europei, l'Italia mantiene il livello di percezione della corruzione dello scorso anno.

 
 
Condividi la notizia

10 giugno 2014
Consiglio di Stato | I giudici di Palazzo Spada accolgono l'appello del Ministero della Giustizia e rinviano per la discussione al 1° luglio.

 
 
Condividi la notizia

13 gennaio 2016
Dichiarazione dei redditi | Il Ministero della Giustizia comunicherà all’interessato entro il 30 aprile, l’importo del credito d’imposta riconosciuto.

 
 
Condividi la notizia

26 giugno 2014
Giustizia | La riforma della Giustizia approderà il 30 giugno in CDM. Attese nuove norme sulle intercettazioni, riforma del CSM, reintroduzione del reato di falso in bilancio. Le opposizioni affilano le lame.

 
 
Condividi la notizia

1 dicembre 2014
ministero della Giustizia | Sulla G.U. n. 279 del 1.12.2014 è stato pubblicato il decreto del Ministero della Giustizia. Nell'articolo le liste degli uffici mantenuti e soppressi.

 
 
Condividi la notizia

16 novembre 2014
Analisi statistiche | Uno studio commissionato dal Ministero della Giustizia mette sotto la lente, con dovizia di particolari e di numeri, il carico nazionale degli affari civili pendenti.

 
 
Condividi la notizia

29 aprile 2015
Agenda digitale | Sinergia tra il Ministero della Giustizia e quello dello Sviluppo Economico per semplificare e migliorare la tenuta del registro delle imprese.

 
 
 
 
 
 
 
Prof. Enrico Michetti
Enrico Michetti
 
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 
 Tweet dalla P.A.
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.