Condividi la notizia

Spending review

Il Commissario Cottarelli contro le spese pazze: non si può risparmiare per spendere di più

"Una situazione paradossale" così Cottarelli dal suo blog descrive le nuove spese decise sulla scorta di presunti futuri risparmi.

"Si sta diffondendo la pratica di autorizzare nuove spese indicando che la copertura sarà trovata attraverso future operazioni di revisione della spesa o, in assenza di queste, attraverso tagli lineari delle spese ministeriali."

Questo il lapidario incipit del post pubblicato dal Commissario Carlo Cottarelli sul blog revisionedellaspesa.gov.it . E prosegue: "Era già successo nella Legge di Stabilità del 2014, nel decreto legge 4 di fine gennaio 2014 (per evitare il taglio delle spese fiscali) e nel decreto legge sulla pubblica amministrazione (per finanziare i pensionamenti dei funzionari “anziani”). Ora questa pratica sembra sia utilizzata per finanziare il pensionamento di alcuni lavoratori arrivati alla cosiddetta “quota 96” (una combinazione tra età e anni di servizio) e tenuti in servizio in base alle regole di pensionamento vigenti."

Per Cottarelli insomma non si può risparmiare per spendere ancora e più di prima: "Il totale delle risorse che sono state spese prima di essere state risparmiate per effetto di queste decisioni ammonta ora 1,6 miliardi per il 2015. Intendiamoci: tecnicamente, la copertura c’è. Ma questa è in realtà costituita da tagli lineari perché la promessa di future operazioni di revisione della spesa non può essere accettata come copertura sul piano giuridico."

Per Cottarelli si tratta di "una situazione paradossale in cui la revisione della spesa (futura) viene utilizzata per facilitare l’introduzione di nuove spese. Naturalmente possono sussistere mille buoni motivi per alcune nuove spese (anche se, con riferimento all’ultima applicazione di questo nuovo approccio, la spesa per pensioni in Italia mi sembra già abbastanza elevata e la riforma delle pensioni era volta a contenerne la crescita). Se il Parlamento legittimamente decide di introdurre nuove spese dovrebbe contestualmente coprirle con tagli di spesa non lineare di pari entità, individuandoli per esempio tra le proposte di revisione della spesa già presentate dal Commissario in passato. Mi sembra che usare presunti tagli lineari – in apparenza molto diluiti sull’intera amministrazione – per la copertura di nuove spese riduce il costo politico inevitabilmente legato all’individuazione di coperture vere, concrete, selettive. Inoltre con questo atteggiamento si finge di dimenticare che mentre una revisione selettiva della spesa ha l’obiettivo di aumentare l’efficienza della pubblica amministrazione a parità di prestazioni, i tagli lineari possono produrre per alcuni servizi una inevitabile riduzione delle prestazioni."

Critiche forti rivolte sia al Parlamento che al Governo, ma smentite così da via XX Settembre: "I tentativi di fare apparire le parole di Cottarelli come una polemica nei confronti del governo anziché nei confronti di alcune prassi parlamentari sono evidentemente strumentali".

E intanto si vocifera che Renzi starebbe pensando di congedare Cottarelli, intenzionato a ritornare alla guida della sezione italiana del FMI, e di sostituirlo con l'economista di origini israeliane Yoram Gutgeld.

Francesco Colafemmina

(31 luglio 2014)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e link alla pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

1 agosto 2014
Spending Review | Dopo lo sfogo di Cottarelli che denunciava spese non controbilanciate da reali risparmi il premier Renzi chiarisce che la spending review si farà anche senza il commissario.

 
 
Condividi la notizia

14 maggio 2014
Ballarò | La spending review applicata alla RAI? Un modo per amplificare la concorrenza di Mediaset per Floris, un atto di equità secondo Renzi.

 
 
Condividi la notizia

8 settembre 2014
economia | Cottarelli: "La revisione della spesa non è una maratona, piuttosto una staffetta da percorrere in 1000 giorni per giungere a 20 miliardi di tagli. Necessario introdurre sanzioni."

 
 
Condividi la notizia

31 marzo 2015
Affari Regionali | Approvato in Conferenza Stato-Città il concorso delle province e delle città metropolitane al contenimento della spesa pubblica. Il comunicato del Sottosegretario Bressa.

 
 
Condividi la notizia

27 agosto 2014
Spending review | Il Commissario alla spending review Carlo Cottarelli ha pubblicato i dati relativi alla verifica sui bilanci del 2012.

 
 
Condividi la notizia

9 settembre 2014
Spending review | Il Premier ha riunito il Ministro dell'Economia Padoan ed il Commissario Cottarelli per mettere a punto il piano d'azione.

 
 
Condividi la notizia

2 settembre 2014
Spending review | Il Commissario Straordinario per i tagli e la revisione della spesa pubblica ha illustrato le sue proposte sulle società partecipate.

 
 
Condividi la notizia

27 maggio 2014
Consiglio di Stato | Deficit di bilancio, insolvenza e riduzione stipendi colpiscono anche i dipendenti della Direzione Investigativa Antimafia. Il giudice conferma la legittimità dei tagli ai salari accessori.

 
 
Condividi la notizia

2 maggio 2014
Beni culturali | Ministro Franceschini: gli accorpamenti porteranno razionalizzazione e maggiore efficienza nel rapporto con i cittadini

 
 
Condividi la notizia

11 luglio 2014
Riforma della P.A. | Il disegno di legge di Riforma della Pubblica Amministrazione arriverà in Parlamento la settimana prossima. Per il Ministro i risparmi sono il logico risultato di una buona politica, ma quello che conta è il cambio di marcia e di mentalità.

 
 
Condividi la notizia

10 aprile 2016
Pubblica amministrazione | Unificati i cinque Centri di Elaborazione Dati del DAG per la razionalizzazione, risparmio e innovazione nell’IT.

 
 
Condividi la notizia

21 luglio 2014
Agenzia delle Entrate | A breve la chiusura degli uffici territoriali di Fiorenzuola d’'Arda, Guastalla e Bra. Alla base del provvedimento le sfavorevoli condizioni di funzionalità operativa ed i carichi di lavoro esigui.

 
 
Condividi la notizia

10 novembre 2014
Agenzia delle Entrate | Bassa domanda di servizi da erogare, diseconomie di scala e insufficienza di sinergie tipiche di strutture di dimensioni molto ridotte, queste le motivazione che hanno portato a chiudere gli uffici di Piedimonte Matese, di Pietrasanta, Sant’Angelo dei Lombardi e di Agropoli.

 
 
Condividi la notizia

17 settembre 2014
Spending review | Taglio di 139 posizioni dirigenziali e significativa razionalizzazione degli spazi per gli uffici. Queste le misure adottate dal Ministero dell’Economia nell’'ambito della revisione della spesa pubblica.

 
 
Condividi la notizia

27 agosto 2014
Scuola | Sarà con tutta probabilità annunciato venerdì il piano di nuove assunzioni nella scuola. Dopo le dichiarazioni del ministro Giannini prosegue l'operazione di rilancio della scuola. Dubbi sulla reperibilità dei fondi.

 
 
 
 
 
 
 
Prof. Enrico Michetti
Enrico Michetti
 
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 
 Tweet dalla P.A.
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.