Condividi la notizia

IRPEF

I redditi piú bassi d'Italia nelle costruzioni e nell'agricoltura

Sarti, calzolai, corniciai, estetiste, cartolai e profumieri hanno dichiarato nel 2012 meno di 10.000 euro. Il datore di lavoro guadagna il triplo del dipendente

In Italia i redditi medi più bassi si osservano nelle costruzioni (17.966 euro) e nell’agricoltura (8.389), settori caratterizzati dalla stagionalità. Il reddito medio da lavoro dipendente, pari a 10.450 euro, si osserva nel caso di lavoratori dipendenti (sarti, calzolai, corniciai, ma anche estetiste, cartolai e profumieri hanno comunque  dichiarato nel 2012 meno di 10.000 euro) il cui datore di lavoro è una persona fisica (1,6 milioni di dipendenti), il valore sale a 13.500 euro nel caso di dipendenti di società di persone (1,5 milioni), a 23.108 euro per i dipendenti della Pubblica Amministrazione (3,3 milioni), mentre il reddito medio più elevato, pari a 23.390 euro, si registra nel caso di dipendenti di società di capitali (10,6 milioni).

E' una parte del quadro che emerge dalle statistiche relative agli Studi di Settore, alle dichiarazioni delle persone fisiche in base al reddito prevalente, alle dichiarazioni IVA e ad altri dati trasmessi dai contribuenti nel 2013, relativi al periodo d’imposta 2012, pubblicate dal Ministero dell'Economia e delle Finanze che fornisce anche un confronto tra il reddito dichiarato dai lavoratori dipendenti e quello dei corrispondenti datori di lavoro: nel caso di datori di lavoro persone fisiche il reddito medio è pari a 31.303 euro, che equivale a circa il triplo del reddito medio dei propri dipendenti. I datori di lavoro persone fisiche di industria, costruzioni e commercio dichiarano circa il doppio dei propri dipendenti, mentre quelli che operano nelle attività professionali dichiarano quasi cinque volte il reddito dei propri addetti. Il reddito medio dei datori di lavoro società di persone (42.390 euro) è invece circa il triplo rispetto al reddito dei propri dipendenti, mentre quello delle società di capitali (175.590 euro) è maggiore di sette volte.

Lo studio ha riguardato circa 3,7 milioni di soggetti (per il 65% persone fisiche), con un aumento del 6,3% rispetto all’anno precedente. Aumento che si registra principalmente nel settore dei professionisti (+19,3%). Eppure – rileva il Ministero -  nonostante la crescita del numero dei contribuenti, il reddito totale dichiarato, pari a 100 miliardi di euro, registra comunque una diminuzione (-5,8% rispetto al 2011) ascrivibile alla forte contrazione dell’economia registrata nell’anno (il PIL è risultato in flessione del 2,4%).

Il reddito medio dichiarato è risultato pari a 25.700 euro per le persone fisiche (-8,1% rispetto al 2011)(2) , 35.900 euro per le società di persone (-6,4%) e 23.600 euro per le società di capitali ed enti, che registrano un notevole calo rispetto all’anno precedente (-26,3%). Ponendo l’attenzione sull’attività esercitata, il reddito medio più elevato, analogamente allo scorso anno, si è registrato nel settore delle attività professionali (43.400 euro) seguito dal settore delle attività manifatturiere (27.200 euro) e dal settore dei servizi (24.100 euro), mentre il reddito medio più basso si è rilevato nel commercio (17.200 euro).

 

 

Giuseppe Bianchi

(31 maggio 2014)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e link alla pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

26 ottobre 2014
Corte di Cassazione | Rivoluzionaria sentenza della Cassazione. Per l'ammissibilità della domanda di condanna al pagamento dei contributi, oltre al datore di lavoro, è necessario citare anche l'Inps. È escluso il pagamento dei contributi in favore del lavoratore.

 
 
Condividi la notizia

17 settembre 2014
Spending review | Taglio di 139 posizioni dirigenziali e significativa razionalizzazione degli spazi per gli uffici. Queste le misure adottate dal Ministero dell’Economia nell’'ambito della revisione della spesa pubblica.

 
 
Condividi la notizia

9 settembre 2015
MEF | Il comunicato del Ministero dell'economia e delle finanze sulla valutazione delle possibili soluzioni allo studio.

 
 
Condividi la notizia

16 luglio 2014
Garante privacy | Condomino moroso riceve il sollecito del condominio sul posto di lavoro anziché presso la propria abitazione. Garante, trattamento illecito dati personali.

 
 
Condividi la notizia

28 settembre 2015
Garante Privacy | Il principio è stato riaffermato nell'accogliere il ricorso di una dipendente che lamentava l'illecita acquisizione di conversazioni con clienti e fornitori.

 
 
Condividi la notizia

12 giugno 2014
Attività Dicasteri | Pubblicato dal Ministero del Lavoro il Rapporto annuale 2014 sulle CO comunicazioni obbligatorie - le dinamiche del mercato del lavoro dipendente e parasubordinato.

 
 
Condividi la notizia

20 dicembre 2015
MEF | Il chiarimenti del Ministero dell'Economia e delle Finanze.

 
 
Condividi la notizia

2 dicembre 2015
Tutela del terzo | La Suprema Corte rinforza la responsabilità del datore di lavoro nella sentenza n. 44793/2015.

 
 
Condividi la notizia

15 novembre 2014
Disegno di legge di Stabilità 2015 | Il Ministero dell'Economia e delle Finanze sta lavorando ad una soluzione per attenuare i tagli previsti per i Patronati dal ddl di Stabilità al momento in discussione in Parlamento.

 
 
Condividi la notizia

12 gennaio 2016
Ministero del Lavoro | In Gazzetta Ufficiale il decreto che definisce i dati, le regole tecniche di compilazione del modulo e la sua trasmissione al datore di lavoro e alla Direzione territoriale del lavoro.

 
 
Condividi la notizia

17 febbraio 2016
Agevolazioni alle imprese | In Gazzetta Ufficiale n. 39 del 17.2.2016 il decreto del Ministero dell'Economia e delle Finanze.

 
 
Condividi la notizia

13 dicembre 2014
Privacy e Ispettorato | Una sentenza del Consiglio di Stato impedisce la conoscibilità, al datore di lavoro, delle dichiarazioni e dell'identità dei lavoratori contenute negli atti ispettivi.

 
 
Condividi la notizia

27 agosto 2014
Garante Privacy | L'Autorita' Garante (nella foto il Presidente Antonello Soro) ha stabilito che il datore di lavoro non deve comunicarli in alcun modo al personale

 
 
Condividi la notizia

22 gennaio 2015
Scommesse | La Sentenza nella causa C-463/13 Stanley International Betting Ltd e a./Ministero dell'Economia e delle Finanze.

 
 
Condividi la notizia

5 novembre 2015
MEF | Comunicato del Ministero dell'Economia e delle Finanze sulle previsioni autunnali sull'andamento dell'economia nella UE, nell'area euro e negli Stati membri.

 
 

Ascolta "La Pulce e il Prof"

 
Il diritto divulgato nella maniera più semplice possibile
 
 

Comunicato Importante Selezione Docenti Accademia della P.A.

La Fondazione Gazzetta Amministrativa della Repubblica Italiana, in vista dell’apertura delle sedi dell’Accademia della PA in tutto il territorio nazionale, ricerca e seleziona personale per singole docenze in specifiche materie delle Autonomie locali da svolgersi presso le Accademie della PA e per le attività di assistenza nelle procedure complesse nei Centri di Competenza.

Leggi il comunicato completo

 
 
 
 
 
 
Prof. Enrico Michetti
Enrico Michetti
 
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 
 Tweet dalla P.A.
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.