Condividi la notizia

Parlamento in seduta comune

Corte Costituzionale: si profilano due candidature "in rosa"

Resta in dubbio l'atteggiamento del Movimento 5 Stelle, al quale e' stato proposto di esprimere la candidatura per il Consiglio Superiore della Magistratura.

Dopo oltre quattro mesi di stallo e 20 “fumate nere” nelle votazioni per l’elezione dei due giudici della Corte Costituzionale, in sostituzione di quelli il cui mandato è scaduto a giugno, tutti sperano che questa possa essere, finalmente, la settimana decisiva. Finora non sono bastati nemmeno gli appelli, accorati e severi al tempo stesso, del Presidente della Repubblica per superare l’impasse del Parlamento in seduta comune.

Forza Italia, via via, ha “bruciato” per strada ben tre candidature: Catricalà, Bruno e Caramazza. Il PD, al contrario, ha continuato ad insistere, inutilmente, su quella dell’ex parlamentare, ex presidente della Camera ed ex magistrato, Luciano Violante; il quale, tuttavia, la settimana scorsa ha inviato una lettera, con la quale ha annunciato la sua decisione di rinunciare alla candidatura.

Nella missiva, l’ex presidente della Commissione Antimafia all’epoca della c.d. “trattativa Stato-mafia” ( sulla quale ha recentemente deposto il Capo dello Stato), sottolinea la necessità di concorrere a soluzioni rapide, perché “il protrarsi delle decisioni sta producendo un grave discredito delle Istituzioni parlamentari”. Violante, nella sua lettera, si è lamentato di aver “letto polemiche gratuite e subito attacchi infondati”.

Si riferiva, con ogni probabilità, alle eccezioni sollevate dal M5S sulla sua presunta ineleggibilità alla Consulta. Infatti, i pentastellati, a partire dalla 16^ votazione, avevano evidenziato che Luciano Violante “non possiederebbe i requisiti previsti dall’art. 135 della Costituzione”, il quale prevede che i giudici della Corte siano scelti tra i magistrati, anche a riposo, delle giurisdizioni superiori ordinaria ed amministrativa, i professori ordinari di università in materie giuridiche e gli avvocati dopo 20 anni di esercizio.

Il M5S ha sollevato la questione e, stante il silenzio di Violante e del PD, anche il capogruppo di Forza Italia Renato Brunetta ha chiesto agli interessati di chiarire la vicenda, senza ottenere alcuna risposta ufficiale. Senza voler entrare nel merito della questione, sarebbe stato sicuramente molto meglio se -invece di lamentarsi delle polemiche- si fosse provveduto a fornire una risposta chiara ed inequivocabile alle eccezioni sollevate in Parlamento; soprattutto dopo il precedente spiacevolissimo dell’eletto al CSM, poi dichiarato ineleggibile dallo stesso plenum di Palazzo dei Marescialli.

Ad ogni buon conto, in settimana il Premier-segretario riunirà i gruppi del PD e all’ordine del giorno ci sarà sicuramente la questione dell’elezione dei due giudici della Consulta, all’esito della trattativa in corso con Forza Italia. In queste ore sono usciti i nomi di due candidate dal profilo squisitamente tecnico : Silvana Sciarra e Maria Alessandra Sandulli, che -secondo indiscrezioni- sarebbero sostenute dal centrosinistra (la prima) e dal centrodestra (la seconda). Nei giorni scorsi Matteo Renzi aveva lanciato l’idea di chiedere l’appoggio anche al M5S, sulla base di due candidature tecniche alla Consulta, dichiarando la disponibilità a votare un candidato (Alessio Zaccaria) per il Consiglio Superiore della Magistratura espresso dai pentastellati.

Appena uscita la notizia sui nomi di Sciarra e Sandulli, il vicepresidente della Commissione Affari Costituzionali della Camera, Danilo Toninelli (M5S), ha subito chiarito che “serve trasparenza” e che le candidature non saranno nemmeno prese in considerazione, fino a quando non saranno proposte in maniera ufficiale e non nei corridoi o a seguito delle indiscrezioni uscite sui media. L’esperto dei pentastellati in materia elettorale e costituzionale, ha poi evidenziato che: “non basta il Csm, vogliamo garanzie sulla Consulta”.

Sembra, quindi, che ci sia ancora molto lavoro da fare prima della 21^ votazione del Parlamento in seduta comune, per eleggere i due nuovi giudici della Corte Costituzionale.

 

 

Moreno Morando

(2 novembre 2014)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e link alla pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

30 settembre 2014
Parlamento in seduta comune | Gaffe clamorosa del Parlamento in seduta comune: ha mandato al Consiglio Superiore della Magistratura Teresa Bene che non ha i requisiti.

 
 
Condividi la notizia

6 novembre 2014
Parlamento in seduta comune | Si tratta di Silvana Sciarra, per la Corte Costituzionale ed Alessio Zaccaria per il Csm. Niente quorum per Stefania Bariatti.

 
 
Condividi la notizia

18 ottobre 2014
Corte Costituzionale | Si tratta di Daria De Pretis e Nicolo' Zanon, nominati in sostituzione di Sabino Cassese e Giuseppe Tesauro. Prosegue invece lo stallo del Parlamento in seduta comune.

 
 
Condividi la notizia

12 novembre 2014
Corte Costituzionale | Magistrato di Cassazione, alla Corte Costituzionale dal 2008, e' stato eletto con 8 voti su 14 e restera' in carica fino al novembre del 2017.

 
 
Condividi la notizia

22 ottobre 2014
Parlamento in seduta comune | Il Premier-segretario propone ai pentastellati di avanzare una proposta per il Csm e di votare per due "tecnici" alla Corte, ritenendo ormai superata la candidatura di Violante.

 
 
Condividi la notizia

11 settembre 2014
Parlamento in seduta comune | I candidati Violante (PD) e Catricala'(FI) non hanno raggiunto il quorum richiesto. Eletti tre membri (sugli otto mancanti) del CSM.

 
 
Condividi la notizia

2 settembre 2014
Parlamento in seduta comune | Il Capo dello Stato si e' visto costretto a scrivere ai Presidenti dei due rami del Parlamento affinche' siano nominati i 2 componenti della Consulta e gli 8 del CSM che ancora mancano.

 
 
Condividi la notizia

17 settembre 2014
Parlamento in seduta comune | Il Presidente della Repubblica e' di nuovo intervenuto con una nota per stigmatizzare "le immotivate preclusioni" sui candidati.

 
 
Condividi la notizia

1 febbraio 2015
Gazzetta Ufficiale | È stato convocato il Parlamento in seduta comune per il giuramento e messaggio del neo eletto Presidente della Repubblica.

 
 
Condividi la notizia

14 gennaio 2015
Gazzetta Ufficiale | Sulla Gazzetta Ufficiale n. 10 del 14 gennaio le dimissioni di Napolitano. Il Presidente del Senato Grasso assume le funzioni di Presidente della Repubblica. Convocato il Parlamento in seduta comune per le nuove elezioni il 29 gennaio ore 15:00.

 
 
Condividi la notizia

12 febbraio 2015
MEF | Le dichiarazioni del vice ministro all'Economia in relazione alla decisone della Consulta dell'11 febbraio 2015.

 
 
Condividi la notizia

2 marzo 2018
Consulta | È incostituzionale il quinto comma dell’articolo 656 del Codice di procedura penale.

 
 
Condividi la notizia

25 giugno 2015
Previdenza | Pubblicata il provvedimento n. 125 del 25.6.2015 con le istruzioni operative sulle novità in materia di pensioni, ammortizzatori sociali e TFR di cui all'art. 1 del decreto legge 21 maggio 2015, n. 65.

 
 
Condividi la notizia

17 dicembre 2015
Fiscalità | L'art. 23 della Costituzione stabilisce che "nessuna prestazione personale o patrimoniale può essere imposta se non in base alla legge". L'esenzione dipende dall'Elenco Istat "frutto di discrezionalità dell'amministrazione che redige l'elenco..". Nell'articolo il testo integrale dell'ordinanza.

 
 
Condividi la notizia

12 febbraio 2015
Concorso pubblico | I principi sanciti nella sentenza n. 7/2015.

 
 

Ascolta "La Pulce e il Prof"

 
Il diritto divulgato nella maniera più semplice possibile
 
 

Comunicato Importante Selezione Docenti Accademia della P.A.

La Fondazione Gazzetta Amministrativa della Repubblica Italiana, in vista dell’apertura delle sedi dell’Accademia della PA in tutto il territorio nazionale, ricerca e seleziona personale per singole docenze in specifiche materie delle Autonomie locali da svolgersi presso le Accademie della PA e per le attività di assistenza nelle procedure complesse nei Centri di Competenza.

Leggi il comunicato completo

 
 
 
 
 
 
Prof. Enrico Michetti
Enrico Michetti
 
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 
 Tweet dalla P.A.
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.