Condividi la notizia

Da "Mare Nostrum" a "Triton"

Alfano e Pinotti annunciano l'avvio della missione UE per i migranti

La Commissione dell'Unione Europea, tuttavia, ha chiarito che l'operazione UE "Triton" non sostituisce "Mare Nostrum" e che l'Italia dovra' continuare a fare sforzi.

Il Ministro dell’Interno Angelino Alfano e quello della Difesa Roberta Pinotti, hanno annunciato la fine o, meglio, la “trasformazione” della missione “Mare Nostrum” in una sua versione ridotta per due mesi. Per la precisione, Pinotti ha dichiarato che, per due mesi, cioè fino alla fine dell’anno, con una spesa di circa tre milioni di euro al mese, “l’Italia continuerà a mantenere in zona una grossa nave a Lampedusa e tre altre imbarcazioni più piccole per il pattugliamento”.

Mare Nostrum (in versione “integrale”) è durata un anno e, secondo i dati forniti da Alfano, ha consentito di portare soccorso in mare a 100.150 persone, “in grandissima parte profughi, non migranti economici, salpati dalle coste della Libia”. Inoltre, sempre sulla base dei dati messi a disposizione dal responsabile del Viminale, “ha consentito l’arresto di 728 scafisti ed il sequestro di otto navi-madre”. Nello stesso periodo, altri 499 migranti sono morti, mentre altri 1.446 risultano dispersi.

Alfano e Pinotti hanno evidenziato che ora sarà una flotta UE a pattugliare le acque del Mediterraneo centrale. “Mare Nostrum” aveva preso il via dopo l’affondamento, nell’ottobre 2013, di una nave di migranti che aveva provocato la morte di 366 persone. La decisione del Governo italiano di porre fine a questa missione -con un periodo di “affiancamento” all’ operazione dell’Unione Europea denominata “Triton”- è stata fortemente criticata da Amnesty International e da altre organizzazioni ed associazioni con scopi umanitari, secondo le quali, in questo modo, si correrebbe il rischio di far aumentare il numero delle vittime fra coloro che rischiano la vita per cercare di raggiungere le coste del continente europeo.

Alfano, a questo proposito, ha chiarito che si provvederà, comunque, a soccorrere chi chiederà aiuto per un’emergenza in mare; precisando, altresì, che la missione non potrà coprire tutto il tratto di mare a suo tempo garantito da “Mare Nostrum”, “cioè fino alle coste africane”. Il Ministro dell’Interno e leader del NCD, ha evidenziato che la missione si limiterà allo spazio all’interno delle 30 miglia nautiche dalle coste italiane e nelle aree c.d. di “search and rescue” (ndr: ricerca e salvataggio) di competenza italiana.

Le associazioni “umanitarie” fanno il loro “mestiere”, quando richiamano l’attenzione sui pericoli di una diminuzione del livello di pattugliamento al fine di soccorrere i migranti. Il problema è che la protesta non dovrebbe essere rivolta verso il Governo del nostro Paese. La missione “Mare Nostrum”, infatti, è stata organizzata e finanziata interamente dall’Italia, nel disinteresse generale (a parte tanti bei discorsi di circostanza) e, in particolare, delle Organizzazioni che più di ogni altra si dovrebbero interessare di questi eventi drammatici. La missione ci è costata 9,6 milioni al mese, con l’impiego di almeno 5 grandi navi.

L’Unione Europea e l’ONU si sono limitate a mandare i loro rappresentanti a porgere le condoglianze e a promettere cose che poi non hanno mai avuto seguito. Per queste considerazioni, le critiche rivolte al Governo italiano per la diminuzione dell’impegno di “Mare Nostrum”, in occasione dell’inizio dell’operazione “Triton”,  appaiono, quantomeno, ingenerose.

E’ vero, semmai, che la questione continua a sollevare polemiche e a scatenare dure reazioni anche nel confronto politico interno, con la Lega e Fratelli d’Italia che parlano di “presa in giro” da parte dell’Unione Europea e Forza Italia che esprime perplessità. In effetti, la Commissione UE nei giorni scorsi ha diffuso un comunicato, precisando che “Triton non sostituirà Mare Nostrum”.

Secondo la UE, l’Italia dovrebbe “continuare a fare sforzi sostanziali utilizzando mezzi nazionali, pienamente coordinati con l’operazione Frontex, al fine di gestire la situazione lungo i confini esterni”. All’operazione “Triton” parteciperanno 21 Paesi, con quattro aerei, un elicottero, quattro navi che opereranno in alto mare, una per il pattugliamento delle coste e due guardiacosta. Il budget a disposizione è di 2,9 milioni al mese; che sembrerebbe assolutamente insufficiente, se paragonato all’impegno profuso dal nostro Paese nell’ultimo anno.

Come se non bastasse, da quello che si è capito fino a questo momento, le persone che saranno salvate in mare, saranno comunque assegnate all’Italia per le procedure di accoglienza, con un “carico di prima accoglienza” che, secondo alcuni esperti, rischia di essere ancora più gravoso e rischioso in termini di sicurezza, anche dal punto di vista sanitario.

Moreno Morando

(3 novembre 2014)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e link alla pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

3 agosto 2014
Emergenza immigrazione | Ovviamente dopo aver salvato le persone a bordo; lo prevede la bozza del "D.L. immigrazione" che il Ministro Alfano porterá nel prossimo C.d.M.

 
 
Condividi la notizia

16 agosto 2014
Migranti dall'Africa | Per il Ministro dell'Interno deve subentrare Frontex e l'Europa; ma il segretario della Lega Salvini non crede alle sue parole.

 
 
Condividi la notizia

29 giugno 2014
Emergenza immigrazione | Intervenendo a Fiuggi il ministro dell'Interno ha affrontato il tema scottante dell'immigrazione, sottolineando che il Mediterraneo dev'essere considerato la frontiera di tutti.

 
 
Condividi la notizia

7 settembre 2014
Lotta al terrorismo | Clamorosa proposta di Roberta Pinotti che ritiene insufficiente l'azione di Frontex e necessaria la trasformazione della missione dell'Alleanza "Active Endeavour".

 
 
Condividi la notizia

27 agosto 2015
Consiglio dei Ministri | Il Ministro dell'interno, Angelino Alfano, ha svolto un'ampia relazione sulla complessa vicenda che ha attirato l'attenzione di tutto il mondo.

 
 
Condividi la notizia

26 settembre 2014
Immigrazione | La paradossale storia che riapre le polemiche sull'operazione Mare Nostrum: a Cipro una nave da crociera mette in salvo 345 immigrati che, giunti nel porto di Limassol, non vogliono sbarcare. La loro meta è l'Italia, il paese di Bengodi.

 
 
Condividi la notizia

26 novembre 2014
Legalità | Il ministro dell’Interno Angelino Alfano è intervenuto all'evento "Legalità mi piace", organizzata dalla Confcommercio. Estorsioni in decremento, usura -28,5%

 
 
Condividi la notizia

28 gennaio 2015
Antimafia | Nell'ambito della prevenzione anticorruzione e antimafia, il ministro dell'Interno, Angelino Alfano, e il presidente dell’Anac, Raffaele Cantone, hanno firmato il 28 gennaio 2015, le seconde linee guida.

 
 
Condividi la notizia

29 gennaio 2015
Antimafia | Nell'ambito della prevenzione anticorruzione e antimafia, il ministro dell'Interno, Angelino Alfano, e il presidente dell’Anac, Raffaele Cantone, hanno firmato il 28 gennaio 2015, le seconde linee guida.

 
 
Condividi la notizia

8 giugno 2014
Emergenza immigrazione | L'Italia di fronte al dramma della marea umana di disperati che arriva dal Nord Africa e cerca di sbarcare sulle coste della Sicilia

 
 
Condividi la notizia

17 giugno 2014
Emilia Romagna | E' emergenza posti in Emilia Romagna, i luoghi di accoglienza sono tutti occupati e la Regione pensa di riaprire il Cie.

 
 
Condividi la notizia

17 giugno 2014
Caos immigrazione | E' emergenza posti in Emilia Romagna, i luoghi di accoglienza sono tutti occupati e la Regione pensa di riaprire il Cie.

 
 
Condividi la notizia

29 settembre 2015
Immigrazione | Firmato un innovativo protocollo di intesa tra Prefetture e Regione Basilicata.

 
 
Condividi la notizia

25 settembre 2015
Immigrazione | Le domande di partecipazione al bando dovranno pervenire entro e non oltre le ore 10.00 del 14 ottobre 2015.

 
 
Condividi la notizia

27 giugno 2015
Immigrazione | In una Comunicazione al Consiglio, il Presidente della Giunta ha fatto il punto sulle politiche migratorie che la Regione sta adottando.

 
 

Comunicato Importante Selezione Docenti Accademia della P.A.

La Fondazione Gazzetta Amministrativa della Repubblica Italiana, in vista dell’apertura delle sedi dell’Accademia della PA in tutto il territorio nazionale, ricerca e seleziona personale per singole docenze in specifiche materie delle Autonomie locali da svolgersi presso le Accademie della PA e per le attività di assistenza nelle procedure complesse nei Centri di Competenza.

Leggi il comunicato completo

 
 
 
 
 
 
Prof. Enrico Michetti
Enrico Michetti
 
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 
 Tweet dalla P.A.
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.