Condividi la notizia

corte dei Conti

Montalto di Castro: dipendente comunale fa sparire 580.236,28 euro

L'Agente contabile riscuoteva gli affitti dei terreni e fabbricati comunali e non li versava presso la tesoreria comunale. Interveniva abusivamente sul sistema informatico per far risultare falsamente come effettivamente riversate tutte le somme.

Per quattro anni, dal 2009 al 2012, indisturbato il Sig. D.P., dipendente comunale incaricato della riscossione dei canoni di locazione delle unità immobiliari di proprietà dell’Ente, riscuoteva ma non versava nelle casse comunali ed annotava somme diverse rispetto a quelle effettivamente riscosse.

Il sig. D.P. in particolare provvedeva ad incassare brevi manu dagli affittuari degli immobili di proprietà comunale le somme dagli stessi dovute ed emetteva regolare quietanza, sottraendone per fini personali una parte cospicua per un ammontare pari a complessivi € 580.236,28. Successivamente interveniva abusivamente sul sistema informatico comunale al fine di far risultare falsamente come effettivamente riversate tutte le somme indicate nelle ricevute di pagamento depositate presso la tesoreria comunale.

Tutto emerge nel 2012 con un esposto del Sindaco con il quale si riferiva che, a seguito di un controllo sulle stato delle riscossioni relative alla locazione di immobili di proprietà dell’ente, si veniva a conoscenza di mancati introiti da parte del Comune. 

Dagli accertamenti effettuati dalla Guardia di Finanza veniva accertata la differenza tra l’annotato in contabilità e quanto effettivamente incassato con riferimento agli elenchi di pagamenti degli anni dal 2009 al 2012, ed ai versamenti effettuati dal Sig. D.P.: anno 2009 € 105.650,96; anno 2010 € 152.420,86; anno 2011 € 223.584,16; anno 2012 € 98.580,30; per un totale € 580.236,28.

La Corte dei Conti, Sezione Giurisdizionale della Regione Lazio con sentenza del 14 novembre 2014 n. 814 ha riconosciuto la piena responsabilità del convenuto per il complessivo ammanco di € 580.236,28 nelle casse del Comune di Montalto di Castro, considerato che "da quanto emerso in atti, il medesimo in qualità di agente responsabile del servizio di riscossione dei canoni di locazione degli affitti, unico dipendente titolato all’accesso al programma informatico di contabilizzazione dei pagamenti, ha in modo intenzionale – viste le modalità fraudolente della condotta e l’entità degli ammanchi - omesso di riversare nelle casse dell’erario comunale la somma complessiva di € 580.236,28 riconducibile alle predette locazioni."

Quanto all’entità della pretesa risarcitoria, il convenuto nulla ha controdedotto né a seguito dell’invito a dedurre, né in esito alla citazione a comparire nel giudizio davanti alla Corte dei Conti per il quale non si è costituito. Da tale comportamento la Corte ha tratto un ulteriore argomento di prova della sostanziale esattezza degli importi oggetto della domanda della Procura regionale, avendo l’ex agente contabile completamente omesso di dimostrare eventuali (anche parziali) fatti impeditivi al doveroso adempimento degli obblighi commessi alla specifica gestione delle entrate dell’ente locale.

Ha concluso la Corte dei Conti che all’importo per cui è condanna pari ad € 580.236,28 deve essere aggiunta la rivalutazione monetaria secondo gli indici Istat, calcolata a decorrere dalla data di scadenza dei singoli canoni di locazione oggetto di omessi versamenti e fino alla data della decisione; oltre al computo degli interessi legali dalla data di deposito della sentenza fino al soddisfo.

Enrico Michetti

La Direzione

(15 novembre 2014)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e link alla pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

5 giugno 2014
Danno erariale | La Corte dei conti chiarisce la vicenda.

 
 
Condividi la notizia

4 giugno 2014
Economia | Presentato il rapporto 2014 della Corte dei Conti sulla finanza pubblica. Pesa la pressione fiscale sull'economia del Paese. Oltre 50 miliardi di euro all'anno il sommerso.

 
 
Condividi la notizia

23 ottobre 2014
Corte dei Conti | Responsabile dell'Ufficio tecnico comunale condannato dal giudice contabile per aver dato ascolto alle chiacchiere e dicerie degli abitanti di un comune sardo, anziché effettuare accertamenti serie e compiuti.

 
 
Condividi la notizia

15 aprile 2016
Opportunità | Tre sessioni annuali presso la sede in Lussemburgo, da febbraio a settembre, destinati a giovani laureati. Candidature dal 1 maggio al 1 settembre 2016.

 
 
Condividi la notizia

3 novembre 2014
Danno erariale | Il caporal maggiore disertava e truffava l'Amministrazione. I certificati medici lo incastrano.

 
 
Condividi la notizia

13 ottobre 2014
Responsabilità erariale | L'esercizio dell'azione di danno erariale tra ipotesi e "notizie di danno”".

 
 
Condividi la notizia

11 agosto 2016
Riforma | Approvato dal Consiglio dei Ministri il decreto legislativo. Le novità in sintesi.

 
 
Condividi la notizia

2 luglio 2016
Legittimità e regolarità | Pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale la Delibera delle Sezioni Riunite.

 
 
Condividi la notizia

10 aprile 2014
Istituto Luce | La veste giuridica di S.r.l. non basta ad evitare la sottoposizione a controllo del giudice contabile se la gestione della società grava sul bilancio dello Stato

 
 
Condividi la notizia

31 marzo 2016
Piove sempre sul bagnato! | I limiti e le condizioni del nuovo istituto nella deliberazione n. 27/2016/PAR della Sezione Regionale di Controllo per l'Emilia Romagna.

 
 
Condividi la notizia

17 ottobre 2014
Danno erariale | Una condotta gravemente colposa nell'utilizzo delle risorse finanziare per la collettività.

 
 
Condividi la notizia

11 agosto 2015
Conflitto di interessi | Non sempre risparmiare sull'avvocato giova.

 
 
Condividi la notizia

30 aprile 2015
Danno erariale | Il principio del nè bis in idem. Una precedente "archiviazione" non impedisce una nuova citazione.

 
 
Condividi la notizia

21 gennaio 2015
Lotta alla corruzione | Avviata l'iniziativa di cooperazione e coordinamento per contribuire ad arginare il fenomeno corruttivo.

 
 
Condividi la notizia

10 marzo 2015
Danno erariale | In servizio all'ufficio denunce percepiva soldi per l’'emissione del permesso provvisorio di guida. I principi sanciti nella sentenza n. 22/2015.

 
 
 
 
 
 
 
Prof. Enrico Michetti
Enrico Michetti
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 
 Tweet dalla P.A.
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.