Condividi la notizia

SANITA' NEL LAZIO

Il Lazio si appresta a dire addio alle ricette per i farmaci: basterà la tessera sanitaria

Il presidente della Regione presenta la rivoluzione del Sistema sanitario laziale: medici di base in servizio nei giorni festivi e nei weekend, più responsabilità nel seguire i pazienti cronici anche nelle strutture pubbliche.

Il presidente della Regione Lazio l'ha definita “una bomba atomica” che salverà vite. L'accordo siglato nelle scorse ore in Regione con i medici di base rappresenta una rivoluzione e dalla Pisana si augurano, anzi, sono sicuri che potrà assicurare cure e servizi migliori ai cittadini. Fondamentale è che la Regione potrà contare anche sul supporto e sul contributo dei medici di famiglia, che faranno la loro parte rispetto ai problemi e ai disagi che i pazienti incontrano ogni giorno anche per prenotare un esame o un controllo, e per cui spesso sono costretti ad aspettare dei mesi.


La rivoluzione del settore sanitario laziale ha però due punti fondamentali e innovativi: via le ricette per i farmaci (sperimentazione per un mese), e medico di famiglia che si occuperà in prima persona di seguire i malati cronici invece di affidarli ad un Servizio sanitario che purtroppo a volte ha nelle liste di attesa e disservizi le peculiarità. In un futuro migliore ci crede anche Nicola Zingaretti: “Questo accordo con i medici di medicina generale è una bomba atomica, che però salva e salverà le vite. È una grandissima sfida e ringrazio i medici di medicina generale per questo. E' uno dei pilastri e delle innovazioni più importanti che la sanità del Lazio ha vissuto dal dopoguerra”.

Ecco le novità annunciate dalla Regione:
1. Percorsi di cura per i pazienti cronici. Fino ad oggi, dopo la prescrizione del medico, questi pazienti dovevano muoversi da soli tra le diverse strutture. Da oggi il medico li seguirà in ogni aspetto: dalle visite alle prescrizioni di farmaci e pacchetti di esami, fino alla scelta del presidio sanitario. Nel Lazio i pazienti cronici sono più di 400.000. Sarà il medico a prenotare direttamente le analisi utili e necessarie ai suoi pazienti. Un esempio? Il pacchetto annuale delle prestazioni di base per i pazienti diabetici: prevede una visita oculistica, un’eventuale visita neurologica, un’eventuale visita nefrologica e tre emoglobine glicate.

2. Nuova gestione delle liste d’attesa. Oggi nel Lazio si producono 90 milioni di ricette all’anno, la maggior parte di queste arrivano dai medici di medicina generale e non indicano alcuna classe di priorità ad esclusione del Dottor Cup. Dal 1° dicembre anche i medici di medicina generale dovranno indicare nella ricetta che priorità ha la prescrizione: urgente,breve,differibile o senza priorità, secondo questo schema: Urgente, da eseguire nel più breve tempo possibile e, comunque, entro 72 ore; Urgenza breve, da eseguire entro 10 giorni; Differibile, da eseguire entro 30 giorni per quanto riguarda le visite e 60 per le prestazioni ambulatoriali; Senza priorità, quando si tratta di una prestazione programmata per i pazienti cronici.

3. Tutte le ricette dei farmaci online. Superiamo gradualmente la ricetta cartacea. Il medico darà al paziente solo un promemoria con i dati ed il codice fiscale e poi la farmacia rilascerà i farmaci. La fase sperimentale durerà 30 giorni dal 1° novembre nella ASL di Viterbo e nella Asl Roma D nel Comune di Fiumicino.

4. Riorganizzazione complessiva delle unità di cure primarie. Fino ad oggi c’era poca chiarezza nell’offerta dei servizi tra le Ucs, le Unità di Cure Primarie Semplice, cioè le reti da 3 a 10 studi medici collegati tra di loro, e le Ucp, le Unità di Cure Primarie Complessa, cioè gli studi associati con un minimo di 3 e un massimo di 8 medici. Da oggi in ogni UCP ci sarà la carta dei servizi che ogni cittadini potrà consultare. E poi le Ucp saranno messe in collegamento costante con i Pronto soccorso e le Case della salute. Servizi più chiari. Le Unità di Cure Complesse saranno anche più riconoscibili: dal 1° gennaio 2015 tutte queste strutture avranno un’insegna identificativa con il logo della rete sociosanitaria territoriale e dell’ASL di riferimento e altri dati come l’orario e i giorni di ricevimento e i nominativi dei medici.

5. Tutte le informazioni sul tuo medico con un click. A partire da gennaio 2015 le Unità di Cure Primarie a sede Unica saranno georeferenziate e geolocalizzate online sul sito della Regione. Digitando il nome del suo medico ogni cittadino potrà ottenere tante informazioni: dall’indirizzo ai giorni e all’orario di lavoro sia dello studio che della Unità di Cure Primarie a cui fa riferimento.

6. Assistenza anche nei giorni festivi. Avviamo la sperimentazione a dicembre con gli ambulatori distrettuali di Roma che resteranno aperti anche il sabato, la domenica e i festivi dalle 10 alle 19 e saranno a disposizione dei pazienti con i medici di medicina generale.

Giuseppe Bianchi

(16 ottobre 2014)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e link alla pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

15 novembre 2014
Garante Privacy | Possibile per i medici lasciare ai pazienti ricette e i certificati presso le sale d'attesa dei studi o presso le farmacie, senza doverglieli consegnare di persona, ma in busta chiusa. I chiarimenti del Garante nella lettera alla Federazione Italiana Medici.

 
 
Condividi la notizia

25 giugno 2014
Semplificazione INPS | Inutili le visite mediche di controllo per i malati cronici affetti da autismo. non rivedibilità fino ai 18 anni.

 
 
Condividi la notizia

30 luglio 2014
Riforma della P.A. | L'Anaao Assomed, il principale sindacato della dirigenza medica, segnala il pericolo che entro 10 anni manchino " all'appello 15.000 medici specialisti nel Ssn"

 
 
Condividi la notizia

26 novembre 2015
Agenzia delle Entrate | In particolare, la Ris. n. 98/E 2015 riguarda i dottori di medicina generale operanti con il Servizio Sanitario Nazionale, che si collocano in una posizione intermedia fra quella professionale e quella parasubordinata.

 
 
Condividi la notizia

18 giugno 2015
Opportunità | E' in corso la selezione di medici specialisti al fine di rinnovare le commissioni mediche preposte alla verifica dei requisiti per accedere alle prestazioni sociali.

 
 
Condividi la notizia

29 marzo 2019
Garante | I chiarimenti sul Regolamento UE (GDPR).

 
 
Condividi la notizia

24 settembre 2015
Ministero Interno | L'iniziativa sottoscritta con un protocollo d'intesa permetterà la prevenzione delle persone scomparse affette da malattie degenerative.

 
 
Condividi la notizia

29 marzo 2018
ministero della Salute | In Gazzetta Ufficiale il decreto sulla legge Gelli.

 
 
Condividi la notizia

16 agosto 2015
Giustizia | La sentenza del TAR Potenza del 31 luglio 2015 sulla giurisdizione.

 
 
Condividi la notizia

7 luglio 2016
Inps | Pubblicate le linee guida per i medici che certificano i certificati di malattia. La circolare n. 95/2016.

 
 
Condividi la notizia

10 novembre 2015
Servizi pubblici | Il Presidente della Regione è intervenuto in Consiglio Regionale: 'tutto si può fare tranne che mortificare le istituzioni e coloro che mettono cuore e passione per difendere gli interessi legittimi dei nostri cittadini'.

 
 
Condividi la notizia

29 settembre 2014
SANITA' | Ipotesi di truffa allo Stato per quasi 15 milioni, sequestrati documenti e fatture. E l'8 ottobre al Tar si decide sulla richiesta della Regione di riavere quanto erogato.

 
 
Condividi la notizia

28 settembre 2014
Speculazioni nella Sanità | Cassino, al San Raffaele accertato un danno erariale di €euro 41.492.909,13 per il Servizio Sanitario Nazionale e il Servizio Sanitario Regionale - A.u.s.l. di Frosinone.

 
 
Condividi la notizia

14 maggio 2019
CONSIGLIO DI STATO | Le norme sull’aggiudicazione degli appalti pubblici non si applicano ai servizi di trasporto in emergenza di pazienti.

 
 
Condividi la notizia

31 luglio 2014
Autonomie | Il Presidente della Regione Piemonte e' stato eletto alla guida della Conferenza Permanente in sostituzione di Vasco Errani.

 
 

Comunicato Importante Selezione Docenti Accademia della P.A.

La Fondazione Gazzetta Amministrativa della Repubblica Italiana, in vista dell’apertura delle sedi dell’Accademia della PA in tutto il territorio nazionale, ricerca e seleziona personale per singole docenze in specifiche materie delle Autonomie locali da svolgersi presso le Accademie della PA e per le attività di assistenza nelle procedure complesse nei Centri di Competenza.

Leggi il comunicato completo

 
 
 
 
 
 
Prof. Enrico Michetti
Enrico Michetti
 
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 
 Tweet dalla P.A.
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.