Condividi la notizia

Ministro dello Sviluppo Economico

Guidi: "l'articolo 18 é una stortura tutta italiana. Va cambiato"

Federica Guidi, nella foto, ha preso una netta posizione a favore del superamento della norma, in netto contrasto con le dichiarazioni del Ministro del Lavoro Poletti.

Non si può certo dire che, fino ad ora, il Ministro per lo Sviluppo Economico, Federica Guidi, si sia vista molto sotto i riflettori; qualcuno l’ha giudicata negativamente, altri ribattono che preferisce lavorare in silenzio. La titolare del Dicastero di via Veneto è stata vice-presidente di Confindustria e qualche giornale, in passato, l’aveva accostata  politicamente a Berlusconi.

Intervistata sull’articolo 18 dello Statuto dei Lavoratori da Skytg24, in occasione del suo intervento al Forum Ambrosetti di Cernobbio, aveva fatto perfettamente capire come la pensava, ma si era sottratta alle domande più specifiche, trattandosi di materia "non di sua competenza”.

Dopo le polemiche innescate dalla ferma richiesta del NCD di Alfano, il quale ha chiesto che questa norma venga superata per introdurre la necessaria flessibilità nel mercato del lavoro, il Ministro del Lavoro Poletti ha candidamente ammesso che “l’art. 18 non si tocca”, anche perché questo non rientrerebbe negli accordi.

Per la verità, la posizione del Premier Matteo Renzi -che, peraltro, non ha mai esplicitamente dichiarato che l’art. 18 andrebbe abrogato- sembrerebbe diversa. In realtà, il fatto che il Presidente del Consiglio continui a richiamarsi al “sistema tedesco come modello”, sembrerebbe indicare una direzione di marcia verso una maggiore flessibilità.

Una scelta che certamente sarebbe in forte contraddizione con la permanenza di una norma di salvaguardia quasi assoluta come quella dell’art. 18, che secondo gli imprenditori e diversi esperti del settore avrebbe ingessato il sistema e disincentivato le assunzioni.

Il Ministro dello Sviluppo Economico Federica Guidi, intervistata da “Il Messaggero”, questa volta ha parlato chiaro, definendo la norma “una stortura tutta italiana : i Governi non riformano il mercato del lavoro e tocca alle aziende farsi carico dei dipendenti”, ha aggiunto. Ne ha dato notizia asca.

Il ragionamento di Federica Guidi parte dalla constatazione, fatta propria anche dal Premier, che lo Statuto dei Lavoratori, dopo 44 anni, ha bisogno di essere completamente rivisto e rivalutato alla luce dei cambiamenti avvenuti e nell’ambito di “un contesto omogeneo”.

Secondo il Ministro dello Sviluppo Economico, “il mondo del lavoro ha bisogno di regole nuove, diverse, più moderne”. In questo contesto, per lei, tutto è possibile; perché garantire delle tutele “non significa ingessare il sistema e non avere a disposizione strumenti utili” per adeguarsi ai cambiamenti intervenuti nel frattempo.

Federica Guidi ha evidenziato di essere d’accordo con la posizione di Sergio Marchionne (di cui abbiamo riferito in un altro articolo) e si è detta convinta, comunque, che “fra qualche mese si vedranno gli effetti di molte azioni messe in campo” dal Governo. In particolare, a suo parere, nella seconda parte dell’anno si potranno vedere i primi segni della ripresa.

L’ottimismo è sempre un ingrediente indispensabile, soprattutto nei momenti di crisi economica; tuttavia, una cosa è certa : noi siamo già da parecchio “nella seconda parte dell’anno” e, al momento, secondo tutti i dati economici ufficiali, di “ripresa” non c’è traccia, purtroppo.

 

Moreno Morando

(8 settembre 2014)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e link alla pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

2 settembre 2014
Mercato del Lavoro | Presentando il programma dei "mille giorni" il Premier ha elogiato la Germania, in particolare sul mercato del Lavoro.

 
 
Condividi la notizia

17 agosto 2014
Lavoro e Politiche Sociali | In un'intervista rilasciata al Corriere delle Sera, il Ministro ha esaminato tutte le questioni all'ordine del giorno.

 
 
Condividi la notizia

1 ottobre 2014
Mercato del lavoro | Presso la Commissione lavoro della Camera dei deputati sono stati presentati i dati emersi dal sistema informativo Excelsior su gestione dei servizi per il mercato del lavoro nonché sul ruolo ed attività degli operatori.

 
 
Condividi la notizia

4 agosto 2015
Rilevazioni ISTAT | Il Ministero del Lavoro pubblica dati statistici e relazioni nella propria "Nota Flash".

 
 
Condividi la notizia

23 dicembre 2015
Ministero del lavoro | Il Ministro Giuliano Poletti fornisce chiarimenti sulla circolare ministeriale n. 30 del 09.11.2015

 
 
Condividi la notizia

15 settembre 2015
Istat | Presentate congiuntamente le informazioni più recenti sulla domanda da parte delle imprese e quelle sulla offerta degli individui.

 
 
Condividi la notizia

22 giugno 2014
Lavoro 2.0 | Il modello digitale di sviluppo per l'economia futura portando l'esempio del settore editoria.

 
 
Condividi la notizia

27 agosto 2015
Consiglio dei Ministri | Il Ministro dell'interno, Angelino Alfano, ha svolto un'ampia relazione sulla complessa vicenda che ha attirato l'attenzione di tutto il mondo.

 
 
Condividi la notizia

14 dicembre 2017
Inps | La base empirica e analitica utile a favorire lo sviluppo del dibattito pubblico.

 
 
Condividi la notizia

26 novembre 2014
Legalità | Il ministro dell’Interno Angelino Alfano è intervenuto all'evento "Legalità mi piace", organizzata dalla Confcommercio. Estorsioni in decremento, usura -28,5%

 
 
Condividi la notizia

25 giugno 2015
Jobs act | Ha l'obiettivo di informare sulle principali novità normative introdotte dai decreti legislativi di attuazione della delega in materia di lavoro.

 
 
Condividi la notizia

29 marzo 2017
famiglia e sociale | L'organismo ha durata biennale ed è stato recentemente ricostituito dai Ministro delegato alle politiche della Famiglia, Enrico Costa, e dal Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, Giuliano Poletti.

 
 
Condividi la notizia

9 luglio 2015
POLITICHE SOCIALI | L'Esecutivo Regionale ha assegnato alle Province di Potenza e Matera le risorse per la prosecuzione dei percorsi di formazione a favore dei fuoriusciti dalla mobilità in deroga.

 
 
Condividi la notizia

29 novembre 2016
Ministero del Lavoro | Sul portale dell'Anpal è possibile richiedere l'assegno di ricollocazione che può variare da 250 a 5000 euro.

 
 
Condividi la notizia

28 gennaio 2015
Antimafia | Nell'ambito della prevenzione anticorruzione e antimafia, il ministro dell'Interno, Angelino Alfano, e il presidente dell’Anac, Raffaele Cantone, hanno firmato il 28 gennaio 2015, le seconde linee guida.

 
 
 
 
 
 
 
Prof. Enrico Michetti
Enrico Michetti
 
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 
 Tweet dalla P.A.
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.