Condividi la notizia

UNIVERSITA'

30 posti per il Master di I livello in "Idrocarburi e riserve"

La nuova offerta didattica nasce dalla collaborazione tra Università, Regione Basilicata, Fondazione Eni "Enrico Mattei" e Assomineraria. Le iscrizioni a settembre.

Master di I livello in “Idrocarburi e riserve” nato dalla collaborazione tra Unibas, Dipartimento Ambiente e Territorio della Regione, Fondazione Eni “Enrico Mattei” e Assomineraria.

E’ la nuova offerta didattica dell’Università degli Studi della Basilicata presentata a Potenza nel corso di una conferenza stampa a cui ha partecipato il Prorettore Vicario dell’Ateneo lucano, Michele Perniola, il coordinatore del corso, Stefano Superchi, l’assessore regionale all’ambiente, Aldo Berlinguer e la rappresentante della Fondazione “Mattei”, Tiziana Perri.    

E’ stato spiegato che per l’attività formativa ci si avvarrà non solo dei docenti dell’Unibas competenti del settore, ma vi prenderanno parte anche docenti di alta qualificazione provenienti dall’Università di Bologna, dall’Università Bocconi, dal centro ricerche Nomisma Energia, nonché di specifiche competenze tecniche provenienti dall’amministrazione regionale, da Eni e altre compagnie del settore Oil & Gas.

Un’offerta formativa che non poteva mancare in Basilicata. Sul territorio regionale, infatti, sono presenti i principali giacimenti continentali europei e numerosi impianti di estrazione e trattamento del petrolio connessi con tali giacimenti.

Lo scopo del Master è quello di formare figure professionali altamente specializzate nei settori della sicurezza e del monitoraggio ambientale, ovvero nel project management, nella giurisprudenza e fiscalità collegate alla filiera petrolifera, da inserire in aziende del settore petrolifero, in imprese ambientali ed energetiche e in amministrazioni pubbliche.

Il percorso formativo sarà multidisciplinare: processi geologici di generazione e accumulo degli idrocarburi, tecnologie per la loro ricerca e produzione, tutela della sicurezza e dell’ambiente, project management, fiscalità del petrolio, sostenibilità economica e ambientale.

Articolato in due curricula, “Safety and environmental technologies” e “Project management and market regulation”, il Master è destinato:

- ai laureati triennali e magistrali in discipline scientifiche, economiche e giuridiche che vogliano acquisire competenze nel campo della sicurezza e controllo ambientale e degli aspetti economico-gestionali del settore petrolifero;

- ai dipendenti, sia pubblici che privati, che vogliono ampliare le conoscenze nel settore petrolifero.

I posti a disposizione sono 30 (15 per ogni curricula).

Le iscrizioni partiranno a settembre, mentre per l’inizio dei corsi bisognerà attendere gennaio 2016.  Il Master avrà un durata complessiva di 12 mesi, di cui 8 mesi di attività formativa in aula (didattica, project work, progettazione, esercitazioni, seminari, verifiche) e 3 mesi di stage aziendale che operano nella filiera petrolifera.

Il corso ha un costo di 10.000,00 euro, ma per i residenti in Basilicata (purché disoccupati) la Regione metterà a disposizione dei voucher che copriranno l’intero importo.

Il bando è in attesa di pubblicazione.

Per maggiori informazioni: consultare la brochure ed il testo integrale del comunicato

Fonte: Università degli Studi della Basilicata

Michele Brancato

(4 agosto 2015)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e link alla pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

1 ottobre 2015
Energia ed Ambiente | Pittella auspica una 'fase di slancio del confronto costruttivo già in atto con il Governo nazionale, che faccia propria la necessità di evitare un generico referendum pro o contro il petrolio".

 
 
Condividi la notizia

12 ottobre 2015
Università | L'obiettivo è quello di formare specialisti nel settore del networking in grado di installare, configurare e gestire reti informatiche.

 
 
Condividi la notizia

24 ottobre 2015
Università | Sarà una cooperazione accademica e scientifica della durata di cinque anni.

 
 
Condividi la notizia

29 settembre 2014
Energia | Dopo mesi di indagini e trivellazioni la società petrolifera russa Rosneft ha annunciato la scoperta di un enorme giacimento di petrolio nel mar di Kara. Potrebbe contenere più petrolio del Golfo del Messico.

 
 
Condividi la notizia

30 luglio 2015
Conferenza stampa | Le principali istituzioni lucane operanti nel settore presentano le convenzioni che hanno sottoscritto per regolare i rapporti di collaborazione.

 
 
Condividi la notizia

12 settembre 2015
Ambiente ed industria | In programma lunedì 14 settembre, alle ore 9, l'evento si occuperà del "nuovo paesaggio industriale tra arte e architettura".

 
 
Condividi la notizia

16 giugno 2015
Formazione | Entro il 23 giugno 2015 le domande di partecipazione all'opera d'integrazione culturale e paesaggistica con l'ambiente.

 
 
Condividi la notizia

21 settembre 2015
Università | La seduta di laurea si terrà il 23 settembre, dalle ore 9.30, presso il Campus Macchia Romana, Potenza.

 
 
Condividi la notizia

5 ottobre 2015
Università | Il modulo potrà essere compilato entro il 16 novembre 2015, anzichè entro il 6 ottobre.

 
 
Condividi la notizia

28 novembre 2015
Energia ed ambiente | Lacorazza: "un buon punto di partenza, attendiamo fiduciosi il giudizio di ammissibilità della Corte Costituzionale".

 
 
Condividi la notizia

28 settembre 2015
Energia ed Ambiente | Per il Presidente del Consiglio Regionale lucano Lacorazza si tratta di un "fatto di grande rilevanza, al di là del colore politico delle amministrazioni regionali".

 
 
Condividi la notizia

2 giugno 2015
Agenzia delle Entrate | L'Agenzia delle Entrate ha reso noti i dati percentuali dei primi mesi del 2015.

 
 
Condividi la notizia

3 agosto 2015
Semplificazione | Sottoscritto il Protocollo con Mef e Consip per l'approvvigionamento di beni e servizi.

 
 
Condividi la notizia

6 agosto 2015
TERZA ETA' | Una tematica che interessa il tavolo regionale con i referenti dei sistemi turistici della costa ionica e tirrenica.

 
 
Condividi la notizia

19 settembre 2015
Energia ed ambiente | I Presidenti di sei regioni hanno deciso di promuovere un referendum abrogativo di alcune parti della legge sblocca Italia e dell'art. 35 del decreto sviluppo.

 
 
 
 
 
 
 
Prof. Enrico Michetti
Enrico Michetti
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 
 Tweet dalla P.A.
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.