Condividi la notizia

Consiglio di Stato

Processo amministrativo: no all'integrazione del contraddittorio se il ricorso è palesemente infondato

I riflessi del principio di non aggravio è ragionevole durata del processo nella sentenza del 7.12.2015 n. 5571.

L’art. 49 del codice del processo amministrativo, stabilisce che “1. Quando il ricorso sia stato proposto solo contro taluno dei controinteressati, il presidente o il collegio ordina l'integrazione del contraddittorio nei confronti degli altri.

2. L'integrazione del contraddittorio non e' ordinata nel caso in cui il ricorso sia manifestamente irricevibile, inammissibile, improcedibile o infondato; in tali casi il collegio provvede con sentenza in forma semplificata ai sensi dell'articolo 74.

3. Il giudice, nell'ordinare l'integrazione del contraddittorio, fissa il relativo termine, indicando le parti cui il ricorso deve essere notificato. Puo' autorizzare, se ne ricorrono i presupposti, la notificazione per pubblici proclami prescrivendone le modalita'.

Se l'atto di integrazione del contraddittorio non e' tempestivamente notificato e depositato, il giudice provvede ai sensi dell'articolo 35.

4.I soggetti nei cui confronti e' integrato il contraddittorio ai sensi del comma 1 non sono pregiudicati dagli atti processuali anteriormente compiuti.”.

Il Consiglio di Stato, Sezione Quarta, nella sentenza del 7 dicembre 2015 n. 5571 ha affermato che la sopra riportata disposizione è espressiva del principio di non aggravio del processo, e direttamente connessa alla prescrizione di cui all’ar. 111 della Costituzione in punto di ragionevole durata del processo. 

Ad avviso del Collegio tale disposizione si applica anche in appello con la conseguenza che nel processo amministrativo di primo e di secondo grado non deve disporsi l'integrazione del contraddittorio quando il ricorso è palesemente infondato.

È, infatti, aderente ai principi di accelerazione e di concentrazione processuale evitare l'inutile protrarsi del processo medesimo mediante l'imposizione d'incombenti intuitivamente inutili rispetto ad un esito che le risultanze già acquisite consentono di definire sfavorevole per le tesi della parte ricorrente.

Fonte: Consiglio di Stato

Enrico Michetti

La Direzione

(8 dicembre 2015)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e link alla pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

18 maggio 2015
Giustizia amministrativa | Niente domande nuove nella sentenza del Consiglio di Stato del 15.5.2015.

 
 
Condividi la notizia

8 dicembre 2014
Abuso del Processo | La sentenza del 5 dicembre sui presupposti per l'applicazione della sanzione pecuniaria prevista dell'art. 26 del codice del processo amministrativo come novellato dal D.L. n. 90/2014.

 
 
Condividi la notizia

29 ottobre 2015
Consiglio di Stato | Rivoluzione copernicana nel contenzioso lavoro. I principi sanciti nella sentenza del 28.10.2015.

 
 
Condividi la notizia

14 dicembre 2014
Concorsi pubblici | I principi sanciti dalla Quinta Sezione del Consiglio di Stato sull'improcedibilità del giudizio.

 
 
Condividi la notizia

9 febbraio 2015
Appalti | Euro 343.455,51 di risarcimento del danno da mancata aggiudicazione e danno curriculare nella sentenza del Consiglio di Stato del 9 febbraio 2015.

 
 
Condividi la notizia

28 aprile 2015
Agcom | I principi sanciti nella sentenza del Consiglio di Stato del 27.4.2015, n. 2156.

 
 
Condividi la notizia

3 gennaio 2018
Causa di servizio | L'insorgere di patologie ipertensive va dimostrata in concreto. Il principio ribadito nella sentenza del 29 dicembre 2017.

 
 
Condividi la notizia

26 aprile 2015
Concorsi | La sentenza della Terza Sezione del Consiglio di Stato del 24.4.2015.

 
 
Condividi la notizia

20 aprile 2015
Pubblica amministrazione | Il giudizio di ottemperanza nei principi sanciti nella sentenza della Quinta Sezione del Consiglio di Stato del 20 aprile 2015, n. 2002.

 
 
Condividi la notizia

11 giugno 2018
Porto d'armi | Il Consiglio di Stato ribalta una sentenza del TAR Campania.

 
 
Condividi la notizia

22 maggio 2015
Giustizia amministrativa | I principi sanciti dal Consiglio di Stato, Sezione Quinta, nella sentenza del 22.5.2015 n. 2580.

 
 
Condividi la notizia

13 agosto 2015
Poesia di agosto | di Enrico Michetti

 
 
Condividi la notizia

4 settembre 2015
Argentina | Poesia di Enrico Michetti

 
 
Condividi la notizia

3 giugno 2015
Giustizia amministrativa | L'interpretazione dell'art. 1 della Legge n. 196 del 2009 nella sentenza della Sesta Sezione del Consiglio di Stato.

 
 
Condividi la notizia

1 marzo 2016
Disabili | Annullato il DPCM n. 159/2013. I trattamenti assistenziali, previdenziali ed indennitari non vanno calcolati ai fini ISEE.

 
 
 
 
 
 
 
Prof. Enrico Michetti
Enrico Michetti
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 Tweet dalla P.A.
 
CORTE
COSTITUZIONALE
 
CORTE DI GIUSTIZIA DELL'UNIONE EUROPEA
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.