Condividi la notizia

Tar Lazio

Vittoria per l'arrampicatore della Cupola di San Pietro

Protestava aggrappato alla Cupola della basilica, raggiunto da un ordine di rimpatrio ha avuto ragione dal TAR Lazio.

Roma, Piazza San Pietro, 2 ottobre dell’anno del Signore 2012.

Eludendo la vigilanza della Gendarmeria vaticana un cittadino italiano si arrampica sulla cupola della basilica di San Pietro, esibendo dalla balconata esterna uno striscione (del seguente tenore: "Help!! Basta Monti basta Europa basta Multinazionali ci state ammazzando tutti, sviluppo? Questa è solo macelleria sociale"): dopo essersi calato dal tetto del lucernaio della stessa cupola, il tizio restava aggrappato alla medesima dalle ore 17,30 del 2 ottobre 2012 alle ore 21 del giorno successivo.

Motivo della sua protesta? Il testo della legge in quel momento in discussione in Parlamento che rideterminava l'assegnazione delle aree demaniali marittime in concessione: essendo costui diretto interessato al problema, siccome gestore di stabilimento balneare a Trieste, intendeva platealmente dissentire dai provvedimenti legislativi tesi alla privatizzazione.

Una volta convinto a scendere veniva immediatamente raggiunto da un provvedimento di rimpatrio con foglio di via obbligatorio con divieto di tornare nel Comune di Roma per anni 3, emesso dal Questore di Roma.

L’interessato proponeva ricorso gerarchico che veniva respinto dal Prefetto.

Si apriva quindi la strada del ricorso giurisdizionale che veniva proposto al TAR Lazio.

Il Collegio (Sezione Prima ter), con sentenza n. 8712 del 26 giugno 2015, ha dato ragione “all’arrampicatore”, annullando il decreto.

I giudici laziali hanno osservato che nel gravato decreto il Prefetto ha fatto riferimento all'art. 1, comma 1, del d.lgs. n. 159/2011, evidentemente ritenendo applicabile la lett. c), che fa riferimento a "coloro che per il loro comportamento debba ritenersi, sulla base di elementi di fatto, che sono dediti alla commissione di reati che offendono o mettono in pericolo la sicurezza e la tranquillità pubblica".

E’ chiaro che quanto scritto nel decreto impugnato non è apparso in linea con la previsione normativa richiamata e, quindi, tale atto è stato ritenuto illegittimo per contrasto con il citato d.lgs. n. 159/2011, che consente di applicare le misure ivi previste nei confronti di soggetti che siano dediti alla commissione di reati che offendono o mettono in pericolo la sicurezza o la tranquillità pubblica: ambito nel quale non rientra il comportamento contestato al ricorrente, il quale non integra condotte penalmente rilevanti ma, costituisce espressione del diritto garantito dall'art. 21 della Costituzione di manifestare liberamente il proprio pensiero.

Secondo il TAR, poi, dai fatti e dalle circostanze dedotte nei rapporti di servizio, è emerso che l’Amministrazione non ha esternato adeguati elementi di valutazione circa il comportamento tenuto dal ricorrente nel caso di specie, utili per ritenere che la sua presenza a Roma potesse concretare una pericolosità attuale e specifica, tale da giustificare l’adozione di un decreto di rimpatrio con foglio di via obbligatorio.

Rodolfo Murra

(27 giugno 2015)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e link alla pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

17 ottobre 2015
Corte di Cassazione | Prostitute socialmente pericolose? Quando il questore può emettere il provvedimento di rimpatrio con foglio di via obbligatorio. E i clienti commettono reato?

 
 
Condividi la notizia

13 aprile 2016
Opportunità | Indetta la procedura per individuare 12 stagisti per il Tribunale Amministrativo Regionale Lazio per l'anno 2016. Scadenza domande ore 12 del 16 maggio 2016.

 
 
Condividi la notizia

2 maggio 2015
Abilitazione scientifica | Il giudizio negativo del curriculum del candidato in possesso di titoli di indiscutibile rilievo (nella specie, tra gli altri, quelli di essere stato Presidente di Sezione del Consiglio di Stato) va rivisto.

 
 
Condividi la notizia

16 giugno 2014
Spending review nei concorsi pubblici | Il Giudice amministrativo in materia di concorsi indica la scelta della chiamata diretta a ruolo in luogo della procedura selettiva più dispendiosa.

 
 
Condividi la notizia

23 febbraio 2015
Giustizia amministrativa | L'Amministrazione dovrà rimodulare la nozione di "reddito imponibile". Annullate, inoltre, le norme che sulle detrazioni differenziano tra disabili maggiorenni e minorenni.

 
 
Condividi la notizia

30 marzo 2016
Rivendita di tabacchi | I requisiti per ottenere l'autorizzazione alla rivendita speciale in un bar interno ad un Centro sportivo.

 
 
Condividi la notizia

1 maggio 2016
Giustizia amministrativa | L'ordinanza del TAR Lazio del 29 aprile 2016 n. 4882.

 
 
Condividi la notizia

8 maggio 2015
Gare | Quando si applica la fattispecie escludente dell'art. 38 comma 1 lett. m quater del Codice dei contratti.

 
 
Condividi la notizia

6 marzo 2018
giustizia | Il TAR Lazio fa chiarezza sul riparto di giurisdizione.

 
 
Condividi la notizia

17 novembre 2015
Registri dello Stato civile | I giudici di Palazzo Spada chiariscono il rapporto inter-organico tra Sindaco, ufficiale di Governo, e Prefetto nella materia in esame.

 
 
Condividi la notizia

26 giugno 2014
Servitori dello Stato | Intervistato da "La zanzara", su Radio 24, il Prefetto Antonio Reppucci spiega nei dettagli cos'e' accaduto nella conferenza stampa che ha provocato la sua "immediata rimozione" da parte del Ministro dell'Interno.

 
 
Condividi la notizia

5 agosto 2015
Fiscalità locale | La sentenza non definitiva del TAR Lazio del 4 agosto.

 
 
Condividi la notizia

10 luglio 2017
Contributi all'editoria | Il TAR Lazio interpreta il D.L. n. 63 del 2012.

 
 
Condividi la notizia

20 marzo 2016
Giustizia Amministrativa | Confermata la legittimità del diniego del C.S.M. nella sentenza del TAR Lazio del 18.3.2016 n. 3367

 
 
Condividi la notizia

21 maggio 2015
Pubblico impiego | La singolare vicenda di un Commissario di Polizia finita davanti al TAR Lazio

 
 
 
 
 
 
 
Prof. Enrico Michetti
Enrico Michetti
 
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 
 Tweet dalla P.A.
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.