Condividi la notizia

Sostegno alle PMI

Venture Capital: un nuovo modo per dare vita ad un’'impresa

C'è tempo fino al 31 dicembre 2015 per accedere al fondo gestito dalla società in house Sviluppo Basilicata.

La Deliberazione della Giunta Regionale n. 507 del 30.04.2014, pubblicata sul BUR n.17 del 16.5.2014, ha istituito il Fondo Regionale di “Venture Capital”, attraverso il quale la Regione Basilicata mira a «favorire la nascita e lo sviluppo delle PMI localizzate o che intendono localizzarsi in Basilicata».

Un obiettivo lungimirante da realizzare tramite un’innovativa “condivisione” del rischio d’impresa. Il progetto, infatti, trova compiuta realizzazione «attraverso l’investimento, in partnership con altri investitori (altri fondi, generalisti o specializzati, Business Angel, investitori privati, soci della stessa impresa) mediante operazione finanziarie [..] dirette a finanziare le prime fasi di sviluppo dell’iniziativa imprenditoriale (Early Stage) e programmi di sviluppo organizzativo, tecnologico, produttivo e commerciale (Expansion)».  

In concreto, questo fondo consente alla società a totale partecipazione pubblica che lo gestisce, la Sviluppo Basilicata S.p.A. appunto, di sottoscrivere, insieme ad un co-investitore privato, quote o azioni commisurate al versamento dei contributi finanziari messi a disposizione della neo-impresa. In questo modo viene messa  in piedi una vera  e propria Partecipazione al Capitale Sociale attraverso la quale, dunque, il rischio d’impresa non graverà interamente sulle spalle dell’imprenditore, ma sarà condiviso dalla società predetta e da altri co-investitori privati.

L’Early Stage, in particolare, prevede un investimento di massimo 250.000 € tramite operazioni di Seed Capital (Intervento effettuato nella fase di sperimentazione di un prodotto/servizio quando ancora non si conosce la validità tecnica dell’idea innovativa: imprese in fase pre-prototipale), oppure attraverso operazioni di Start Up Capital (Investimentofinalizzato all'avvio di un'attività imprenditoriale, quando non si conosce ancora la validità commerciale del prodotto/servizio, ma esiste già almeno un prototipo).

La procedura di Expansion Capital, invece, comporta un investimento di capitale di rischio effettuato nelle fasi di sviluppo dell’impresa, realizzato attraverso un aumento di capitale finalizzato ad espandere un’attività già esistente, e per fornire capitale aggiuntivo. L’investimento deve essere pari minimo a 300.000 € e massimo ad 1.500.000 €.

Il prestito partecipativo, infine, è diretto ad imprese già operative sul mercato che intendono capitalizzarsi attraverso questo strumento di medio termine al fine di realizzare, grazie all’indebitamento, programmi di sviluppo, ammodernamento, innovazione o ristrutturazione.

Le imprese destinatarie di questi interventi finanziari sono quelle ubicate o che intendono ubicarsi (il riferimento è alla sede operativa) in Basilicata le quali, alla data di presentazione della domanda, siano costituite nella forma di società di capitali, ma non siano quotate sui mercati regolamentati. Esse devono inoltre essere nel pieno e libero esercizio dei propri diritti, nonché in regola con la normativa antimafia, oltre che essere esenti da provvedimenti giudiziari.

La dotazione attuale del fondo è di 8.000.000 di € provenienti «da risorse finanziarie nelle disponibilità di Sviluppo Basilicata S.p.A., rinvenienti da partecipazioni dismesse e in portafoglio acquisite nell’ambito di precedenti fondi di capitale di rischio gestiti dalla medesima società, nonché da rimborsi di mutui agevolati, con possibilità di essere incrementato da risorse comunitarie, nazionali e regionali». L’intervento del fondo non potrà avere durata superiore ai sette anni, ed è limitato al 70% dell’operazione. Il restante 30% dell’intervento deve essere invece approntato da coinvestitori privati.

I Business Plans che verranno sottoposti all’esame della Sviluppo Basilicata S.p.A., nonché di un apposito Comitato tecnico di valutazione, dovranno necessariamente rientrare nei settori finanziabili ammessi dal regolamento FRVC Basilicata. In particolar modo vi rientrano tutti i progetti rientranti nel settore del turismo, delle ICT, del food, dell’e-commerce, del digitale.

Il termine per presentare le domande scade il 31 dicembre 2015.

Per avere maggiori informazioni su tutta la procedura consultate il sito dedicato

Fonte: BUR - Basilicata

Marialuisa Palermo

(29 giugno 2015)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e link alla pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

3 novembre 2015
Sostegno alle imprese | La dotazione finanziaria messa a disposizione è pari a 5 milioni di euro, che consentirà di creare portafogli di finanziamenti fino ad un massimo di 30 Milioni.

 
 
Condividi la notizia

26 novembre 2015
Finanziamenti alle imprese | L'assessore Liberali: "12 milioni di euro finanzieranno i progetti innovativi di 567 aziende lucane che a loro volta creeranno 330 nuove occupazioni".

 
 
Condividi la notizia

18 novembre 2015
Formazione post-laurea | L'Avviso è rivolto a soggetti laureati da non più di 12 mesi.

 
 
Condividi la notizia

2 luglio 2015
Ripresa economica | La Regione Basilicata ha deliberato il via libera all'intesa sottoscritta tra l'ABI e le rappresentanze delle imprese, per sostenere le PMI lucane.

 
 
Condividi la notizia

9 ottobre 2015
Lucania da esportare | L'attività fa parte del progetto di internazionalizzazione "Distretti Mapping Basilicata", finanziato con risorse regionali e del MISE.

 
 
Condividi la notizia

28 ottobre 2015
Finanziamenti alle imprese | L'obiettivo è quello di cofinanziare, attraverso capitali pubblici e privati, le aziende innovative presenti sul territorio lucano.

 
 
Condividi la notizia

3 agosto 2015
Semplificazione | Sottoscritto il Protocollo con Mef e Consip per l'approvvigionamento di beni e servizi.

 
 
Condividi la notizia

6 agosto 2015
TERZA ETA' | Una tematica che interessa il tavolo regionale con i referenti dei sistemi turistici della costa ionica e tirrenica.

 
 
Condividi la notizia

2 giugno 2015
Agenzia delle Entrate | L'Agenzia delle Entrate ha reso noti i dati percentuali dei primi mesi del 2015.

 
 
Condividi la notizia

3 agosto 2015
Iniziative sociali | Sottoscritto il Protocollo d'Intesa per promuovere le attività motorie ed incentivare la realizzazione di progetti sportivi rivolti alla platea giovanile.

 
 
Condividi la notizia

21 luglio 2015
Senza lavoro | 450 euro al mese nel programma di sostegno per affrontare il disagio sociale e favorire il rientro nel mercato del lavoro.

 
 
Condividi la notizia

1 ottobre 2015
Energia ed Ambiente | Pittella auspica una 'fase di slancio del confronto costruttivo già in atto con il Governo nazionale, che faccia propria la necessità di evitare un generico referendum pro o contro il petrolio".

 
 
Condividi la notizia

20 luglio 2015
Finanziamenti | La Giunta Regionale intende sostenere gli investimenti per migliorare le prestazioni delle imprese e renderle più competitive sui mercati internazionali.

 
 
Condividi la notizia

27 ottobre 2015
Sostegno alle imprese | L'intesa è stata firmata dall'ABI e dalle associazioni imprenditoriali.

 
 
Condividi la notizia

22 settembre 2015
CCIAA Potenza | Sono 428 le Pmi del potentino, fornitrici della Pubblica Amministrazione, che ne fanno uso.

 
 
 
 
 
 
 
Prof. Enrico Michetti
Enrico Michetti
 
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 
 Tweet dalla P.A.
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.