Condividi la notizia

Giustizia contabile

Corte dei Conti: anche l'amministratore di fatto è responsabile del danno erariale

Punita una società ed il suo 'dominus occulto' per il mancato versamento nelle casse comunali dei tributi riscossi. Condannati anche gli amministratori di diritto.

«Sono amministratori di fatto solo coloro che si siano ingeriti nella gestione sociale in assenza di una qualsivoglia investitura da parte della società, presupponendo la correlativa figura che le funzioni gestorie svolte abbiano avuto carattere di sistematicità e completezza».

È questa la calzante definizione di “amministratore di fatto” coniata dalla Cassazione, e fatta propria dalla Sezione Giurisdizionale della Corte dei Conti della Basilicata la quale, con la sentenza n.45/2015, ha cristallizzato i comportamenti dolosamente omissivi posti in essere da una società e dal suo socio occulto incaricati di svolgere attività di accertamento e riscossione dei tributi per conto di vari Comuni lucani.

Alla base del danno erariale, oggetto della correlata responsabilità, vi era infatti un disegno criminoso fondato sul prolungato mancato versamento nelle casse comunali, al netto dell’aggio, delle somme della cui riscossione era incaricata la società in questione e che, a detta dei giudici contabili, ha dato luogo ad un nocumento patrimoniale ai danni del principale ente locale coinvolto pari, complessivamente, ad € 1.243.942.61.

Una fattispecie di danno erariale scovata dalla Procura regionale della Corte dei Conti lucana, realizzata a seguito della stipula di una “Convenzione per l’affidamento della gestione delle entrate comunali tributarie e dei servizi connessi” tra l’ente locale ed un Raggruppamento Temporaneo di Impresa costituito da tre società.

Un rapporto alla base del quale vi erano dunque prestazioni aventi natura di servizio pubblico ed obbligazioni dalla spiccata natura pubblicistica (gestione ordinaria, censimento, accertamento e riscossione coattiva dei tributi, servizio di pubbliche affissioni, nonché gestione, riscossione ordinaria e riscossione coattiva delle sanzioni amministrative). Elementi, questi, idonei a qualificare il rapporto tra l’ente locale e la società quale rapporto di servizio, rientrante quindi pleno iure nell’ambito della giurisdizione del giudice contabile.

Tali obbligazioni sono tuttavia rimaste inadempiute per molti trimestri, sino poi alla deliberazione del Consiglio comunale con la quale veniva definitivamente dichiarata la decadenza della Convenzione. Risultato: un «nocumento patrimoniale in danno dell’ente locale, sotto il profilo del mancato introito di somme allo stesso normativamente spettanti, con conseguente privazione di risorse finanziarie, già prelevate ai contribuenti, necessarie per lo svolgimento delle proprie funzioni istituzionali e per il conseguimento degli scopi di carattere pubblico cui la stessa istituzione dell’ente è preordinata».

I giudici della Sezione Giurisdizionale della Corte dei Conti della Basilicata hanno inoltre ritenuto che l’invocata responsabilità erariale non gravasse esclusivamente sulla società inadempiente e sull’amministratore di fatto, vero dominus della vicenda, bensì, almeno in via sussidiaria, anche sugli amministratori di diritto della società, colpevoli di aver «inopinatamente abdicato alle prerogative derivanti dalla carica rivestita [..].

A detta della Corte, in particolare, «la loro grave colpa deriva essenzialmente dall’essersi prestati a fungere da meri prestanome all’Amministratore di fatto, venendo meno ai doveri che derivavano dall’essere preposti all’amministrazione di una Società che svolgeva un pubblico servizio nell’interesse del Comune».

Marialuisa Palermo

(18 luglio 2015)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e link alla pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

11 agosto 2016
Riforma | Approvato dal Consiglio dei Ministri il decreto legislativo. Le novità in sintesi.

 
 
Condividi la notizia

5 luglio 2015
GIUSTIZIA CONTABILE | Impossibilità oggettiva di utilizzare il personale interno della P.A. e legittimità dell'istruttoria avviata sulla base di articoli di stampa nei principi sanciti nella sentenza n. 36/2015.

 
 
Condividi la notizia

13 ottobre 2014
Responsabilità erariale | L'esercizio dell'azione di danno erariale tra ipotesi e "notizie di danno”".

 
 
Condividi la notizia

5 settembre 2014
Danno all'immagine e all'erario | La Corte dei Conti ha affermano la responsabilità di un dipendente dell'Agenzia delle Entrate.

 
 
Condividi la notizia

9 marzo 2015
Corte dei conti | Va distinto il momento del perfezionamento dell'obbligazione da quello della concretezza e dell'attualità del danno.

 
 
Condividi la notizia

6 maggio 2015
In Evidenza | Accolta la tesi di Enrico Michetti, avvocato per il Comune di Ciampino. Gli Enti Locali possono agire direttamente contro Equitalia, grazie ad un Regio Decreto del 1933, per inadempienze nella riscossione dei tributi comunali.

 
 
Condividi la notizia

26 luglio 2017
Corte dei conti | Gli elevatissimi requisiti di professionalità ed esperienza nella sentenza del giudice contabile.

 
 
Condividi la notizia

13 settembre 2014
Danno erariale | Corte dei Conti: condannati alcuni funzionari del Centro della Giustizia Minorile di Napoli a pagare allo Stato € 145.542,00 per illegittima erogazione di buoni-pasto.

 
 
Condividi la notizia

21 dicembre 2014
Processo contabile | La Corte dei Conti con sentenza del 18 dicembre ha dichiarato inammissibile l'atto di citazione.

 
 
Condividi la notizia

23 ottobre 2014
Corte dei Conti | Responsabile dell'Ufficio tecnico comunale condannato dal giudice contabile per aver dato ascolto alle chiacchiere e dicerie degli abitanti di un comune sardo, anziché effettuare accertamenti serie e compiuti.

 
 
Condividi la notizia

21 dicembre 2014
Corte dei Conti | Dopo la condanna penale anche il giudice contabile con sentenza del 17 dicembre ha accertato condotte dannose presso l'UNEP della Corte di appello di Roma.

 
 
Condividi la notizia

3 novembre 2014
Responsabilità medica | Policlinico Umberto I di Roma, accertata anche dalla Corte dei Conti la colpa grave degli anestesisti che dovranno risarcire l'Università La Sapienza.

 
 
Condividi la notizia

20 ottobre 2014
Corte dei Conti | Condannato un dirigente dell'Ufficio Notificazione Esecuzione e Protesti della Corte di appello di Catanzaro a restituire (per ora) 148.650,27 euro.

 
 
Condividi la notizia

28 dicembre 2014
Corte dei Conti | Niente lamenti di dolori, niente collare di Schanz. Dopo la condanna penale per diserzione e truffa militare arriva anche la condanna del Giudice contabile proprio alla Vigilia di Natale.

 
 
Condividi la notizia

10 marzo 2015
Danno erariale | In servizio all'ufficio denunce percepiva soldi per l’'emissione del permesso provvisorio di guida. I principi sanciti nella sentenza n. 22/2015.

 
 
 
 
 
 
 
Prof. Enrico Michetti
Enrico Michetti
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 Tweet dalla P.A.
 
CORTE
COSTITUZIONALE
 
CORTE DI GIUSTIZIA DELL'UNIONE EUROPEA
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.