Condividi la notizia

Corte dei Conti

È danno erariale anche una scorretta tenuta delle scritture contabili

Condannato un dirigente dell'Ufficio Notificazione Esecuzione e Protesti della Corte di appello di Catanzaro a restituire (per ora) 148.650,27 euro.

La Sezione Giurisdizionale della Corte dei Conti per la Regione Calabria, con la sentenza n. 235/2014, ha presentato un anticipo, pari ad  € 148.650,27, dei soldi che una funzionaria dirigente dell’Ufficio Notificazione Esecuzione e Protesti (UNEP) della Corte d’Appello di Catanzaro dovrà restituire al proprio ufficio.

La vicenda prende le mosse dalla segnalazione di danno erariale n. 9790 presentata in data 24 luglio 2012 dalla citata Corte d’appello, con la quale veniva denunciato un ammanco pari alla somma sopra riportata, scoperto grazie ad una verifica contabile effettuata sulle riscossioni dell’UNEP, per irregolarità risalenti al periodo 1 gennaio 2012-31 giugno 2012, tutte riconducibili, secondo tale segnalazione, alla funzionaria dirigente del predetto Ufficio.

La Sezione Giurisdizionale per la Regione Calabria ha convenuto con la Corte d’appello, affermando come il grave ammanco di cassa sia interamente ascrivibile alla dirigente dell’UNEP.

In concreto, le irregolarità contabili sono derivate da una scorretta gestione del fondo previsto all’art 146 del DPR n. 1229/1959, disciplinante l’Ordinamento degli Ufficiali Giudiziari e degli aiutanti degli stessi, costituito dalle riscossioni dei diritti, delle indennità di trasferta e dalla percentuali dovute per l’attività propria degli uffici giudiziari, che, nella sua qualità di sostituto d’imposta, la dirigente avrebbe dovuto gestire e impiegare per taluni adempimenti di spesa previsti dallo stesso DPR e dalla Legge 662/1996 in materia di Misure di razionalizzazione della finanza pubblica.

In quanto titolare dell’Ufficio e in virtù della sua qualità di agente contabile dei fondi di cui era assegnataria, la dirigente avrebbe dovuto assicurare la gestione dei denari pubblici di cui aveva il cd. maneggio, in conformità dei principi stabiliti dal Regolamento per l’Amministrazione del patrimonio e per la contabilità generale dello Stato (RD 23 maggio 1924, n. 827).

In particolare, l’art 194 del predetto regolamento prevede che, in un giudizio relativo alla gestione di cassa di un agente contabile, quest’ultimo, al fine di rimanere esente da qualsiasi tipo di responsabilità, deve necessariamente dimostrare l’esistenza di fatti e situazioni a lui non imputabili, che, pur in presenza di una sua corretta gestione e di un’attenta osservanza dei propri doveri d’ufficio, siano stati in grado di determinare la perdita di denaro e il relativo danno erariale.

La dirigente dell’UNEP della Corte d’Appello di Catanzaro non è stata però in grado di provare, nei termini appena detti, l’assenza di ogni sua colpa, con la conseguenza che la stessa è stata condannata a restituire un importo pari alla deficienza di cassa per la cui restituzione era stato instaurato tale giudizio, pari ad € 148.650,27.

Tuttavia la Corte dei Conti, nel condannare la dirigente all’appena citata obbligazione restitutoria, ha preannunciato che, con tutta probabilità, l’interessata sarà costretta a sborsare all’esito di un altro giudizio, una somma pari a € 155.765,76, riferibile ad ulteriori danni relativi al mese di dicembre 2011, venuti fuori durante le indagini svolte nel giudizio già concluso.

Dunque, da tali indagini risulterebbe che le complessive condotte poste in essere dalla dirigente dell’UNEP avrebbero arrecato nell’insieme un danno pari a € 304.338,67, una somma di ben diverso ammontare rispetto a quello a cui è appena stata condannata, che, pertanto, costituisce soltanto un acconto di quello che dovrà allo Stato. 

 

Eleonora Finizio

(20 ottobre 2014)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e link alla pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

13 ottobre 2014
Responsabilità erariale | L'esercizio dell'azione di danno erariale tra ipotesi e "notizie di danno”".

 
 
Condividi la notizia

5 luglio 2015
GIUSTIZIA CONTABILE | Impossibilità oggettiva di utilizzare il personale interno della P.A. e legittimità dell'istruttoria avviata sulla base di articoli di stampa nei principi sanciti nella sentenza n. 36/2015.

 
 
Condividi la notizia

18 luglio 2015
Giustizia contabile | Punita una società ed il suo 'dominus occulto' per il mancato versamento nelle casse comunali dei tributi riscossi. Condannati anche gli amministratori di diritto.

 
 
Condividi la notizia

5 settembre 2014
Danno all'immagine e all'erario | La Corte dei Conti ha affermano la responsabilità di un dipendente dell'Agenzia delle Entrate.

 
 
Condividi la notizia

21 dicembre 2014
Processo contabile | La Corte dei Conti con sentenza del 18 dicembre ha dichiarato inammissibile l'atto di citazione.

 
 
Condividi la notizia

30 maggio 2014
Danno erariale | La Corte dei Conti ha valutato assolutamente iniqua la somma pattuita per l'affitto del Palazzetto dello Sport condannando i responsabili alla refusione delle perdite subite dal Comune.

 
 
Condividi la notizia

5 giugno 2014
Danno erariale | La Corte dei conti chiarisce la vicenda.

 
 
Condividi la notizia

12 agosto 2014
Danno erariale | Dipendente regionale fa l'istruttore di tennis a pagamento in un circolo sportivo in giorni e fasce orarie in cui risultava in servizio. Dopo la condanna penale ed il licenziamento disciplinare arriva il giudice contabile che condanna anche il Dirigente.

 
 
Condividi la notizia

4 giugno 2014
Economia | Presentato il rapporto 2014 della Corte dei Conti sulla finanza pubblica. Pesa la pressione fiscale sull'economia del Paese. Oltre 50 miliardi di euro all'anno il sommerso.

 
 
Condividi la notizia

3 novembre 2014
Danno erariale | Il caporal maggiore disertava e truffava l'Amministrazione. I certificati medici lo incastrano.

 
 
Condividi la notizia

2 luglio 2016
Legittimità e regolarità | Pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale la Delibera delle Sezioni Riunite.

 
 
Condividi la notizia

11 agosto 2016
Riforma | Approvato dal Consiglio dei Ministri il decreto legislativo. Le novità in sintesi.

 
 
Condividi la notizia

10 marzo 2015
Danno erariale | In servizio all'ufficio denunce percepiva soldi per l’'emissione del permesso provvisorio di guida. I principi sanciti nella sentenza n. 22/2015.

 
 
Condividi la notizia

30 aprile 2015
Danno erariale | Il principio del nè bis in idem. Una precedente "archiviazione" non impedisce una nuova citazione.

 
 
Condividi la notizia

11 agosto 2015
Conflitto di interessi | Non sempre risparmiare sull'avvocato giova.

 
 
 
 
 
 
 
Prof. Enrico Michetti
Enrico Michetti
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 Tweet dalla P.A.
 
CORTE
COSTITUZIONALE
 
CORTE DI GIUSTIZIA DELL'UNIONE EUROPEA
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.