Condividi la notizia

Corte dei Conti

Finanziere frequentava locali notturni incompatibili con i dolori cervicali: condanna sia penale che per danno erariale

Niente lamenti di dolori, niente collare di Schanz. Dopo la condanna penale per diserzione e truffa militare arriva anche la condanna del Giudice contabile proprio alla Vigilia di Natale.

Con sentenza n. 37/2012, il Tribunale Militare di Verona riconosceva un finanziere colpevole dei reati di diserzione, truffa militare, ritenzione di effetti militari condannandolo alla pena di 1 anno e 4 mesi di reclusione.

La decisione del Tribunale veniva confermata dalla Corte Militare di Appello di Verona, con la sentenza n. 52/2013.

In particolare, nel giudizio penale veniva accertato che il militare, alla guida di una Mercedes e con a bordo un collega, veniva lievemente urtato da un’automobile condotta dalla fidanzata. Al pronto soccorso, il finanziere veniva dimesso con diagnosi di “trauma distorsivo rachide cervicale” giudicato guaribile in dieci giorni.

Successivamente il finanziere si sottoponeva ad una nuova visita medica che si concludeva con una prescrizione di 15 giorni di riposo per “trauma del rachide cervicale causa di dolore al moto pronatorio e rotatorio”. Alla successiva visita, gli venivano riscontrate contratture muscolari e della colonna, con una prognosi di 35 giorni.

La sentenza di primo grado confermata integralmente in appello, accertava:
- che l’incidente era assolutamente inconsistente, trattandosi di una collisione laterale, a velocità estremamente ridotta, senza richiesta di danni da parte del finanziere, e con danni minimi all’altra auto, anche testimoni confermavano l'inconsistenza di impedimenti fisici.

A conferma della convinzione della Corte che l’imputato potesse svolgere il servizio, il fatto che nel periodo in questione l’imputato abbia trascorso i giorni di assenza dal servizio frequentando bar, locali notturni e sale da gioco. Alcuni di questi locali, precisa la Corte, "si frequentano in ore notturne, quando comunemente l’organismo ha bisogno di riposo, e cioè quando chi davvero soffre di una patologia tende a ritirarsi a casa, per riprendersi dai disagi del giorno. Tutti questi locali, inoltre, impongono ai frequentatori posture decisamente sconsigliabili a chi soffra di dolori cervicali: le consumazioni avvengono in piedi, o su bassi divanetti, o su sgabelli privi di schienale; inoltre, in un andirivieni di avventori che costringe a frequenti spostamenti del corpo, e che non permette mai un completo rilassamento della schiena, come invece un vero malato può fare comodamente solo a casa propria".

Sono state ritenute rilevanti, inoltre, le circostanze che con altre persone il finanziere non si sia lamentato dei dolori, e che non sia stato visto col collare di Schanz.

La Corte dei Conti, Sezione giurisdizionale per il Veneto, con sentenza del 24 dicembre 2014, n. 237, dopo aver accertato che durante il periodo di assenza dal servizio il finanziere ha tenuto un regime di vita assolutamente incompatibile con una infermità invalidante, ha ritenuto che la retribuzione fosse stata indebitamente percepita. Su tali basi ha accolto la domanda della Procura erariale condannandolo ad € 3.162,00, oltre alla rivalutazione monetaria secondo gli indici ISTAT.

La Corte ha, inoltre, ritenuto fondata anche la domanda della Procura intesa ad ottenere il risarcimento del danno da disservizio, quantificato, in via equitativa in € 1.581,00.

Il danno da disservizio costituisce una posta di nocumento che, secondo la ormai consolidata e condivisa giurisprudenza, si risolve nel pregiudizio - ulteriore rispetto al danno patrimoniale diretto - recato dalla condotta illecita del dipendente al corretto funzionamento dell’apparato pubblico, concretandosi, ad esempio, in una o più delle seguenti fattispecie:

- mancato conseguimento della legalità, della efficienza, della efficacia, della economicità e della produttività dell’azione e della attività di una Pubblica Amministrazione;

- dispendio di energie per la ricostruzione di contabilità mancanti o contraffatte;

- costo sostenuto dall’amministrazione per accertare e contrastare gli effetti negativi sull’organizzazione delle strutture e degli uffici in conseguenza di comportamenti dolosi di un dipendente;

- costi sostenuti per il ripristino della funzionalità dell’ufficio;

- mancato conseguimento del buon andamento dell’azione pubblica;

- dispendio di risorse umane e di mezzi strumentali pubblici.

In buona sostanza, secondo la Corte, si realizza un danno da disservizio quando l’agire pubblico non raggiunge, relativamente al profilo qualitativo, le utilità ordinariamente conseguibili dall’utilizzo di risorse pubbliche, così determinandone una sostanziale dilapidazione.

La Corte dei Conti, quindi, ha ritenuto che dalla condotta dolosa del convenuto sia derivato anche un danno da disservizio quantificato in € 1.581,00, con tanti auguri di buon Natale!

Enrico Michetti

La Direzione

(28 dicembre 2014)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e link alla pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

4 giugno 2014
Economia | Presentato il rapporto 2014 della Corte dei Conti sulla finanza pubblica. Pesa la pressione fiscale sull'economia del Paese. Oltre 50 miliardi di euro all'anno il sommerso.

 
 
Condividi la notizia

15 aprile 2016
Opportunità | Tre sessioni annuali presso la sede in Lussemburgo, da febbraio a settembre, destinati a giovani laureati. Candidature dal 1 maggio al 1 settembre 2016.

 
 
Condividi la notizia

3 novembre 2014
Danno erariale | Il caporal maggiore disertava e truffava l'Amministrazione. I certificati medici lo incastrano.

 
 
Condividi la notizia

13 ottobre 2014
Responsabilità erariale | L'esercizio dell'azione di danno erariale tra ipotesi e "notizie di danno”".

 
 
Condividi la notizia

11 agosto 2016
Riforma | Approvato dal Consiglio dei Ministri il decreto legislativo. Le novità in sintesi.

 
 
Condividi la notizia

2 luglio 2016
Legittimità e regolarità | Pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale la Delibera delle Sezioni Riunite.

 
 
Condividi la notizia

10 aprile 2014
Istituto Luce | La veste giuridica di S.r.l. non basta ad evitare la sottoposizione a controllo del giudice contabile se la gestione della società grava sul bilancio dello Stato

 
 
Condividi la notizia

31 marzo 2016
Piove sempre sul bagnato! | I limiti e le condizioni del nuovo istituto nella deliberazione n. 27/2016/PAR della Sezione Regionale di Controllo per l'Emilia Romagna.

 
 
Condividi la notizia

5 giugno 2014
Danno erariale | La Corte dei conti chiarisce la vicenda.

 
 
Condividi la notizia

27 ottobre 2019
Trasporto scolastico | La pronuncia della Sezione Autonomie.

 
 
Condividi la notizia

17 ottobre 2014
Danno erariale | Una condotta gravemente colposa nell'utilizzo delle risorse finanziare per la collettività.

 
 
Condividi la notizia

11 agosto 2015
Conflitto di interessi | Non sempre risparmiare sull'avvocato giova.

 
 
Condividi la notizia

30 aprile 2015
Danno erariale | Il principio del nè bis in idem. Una precedente "archiviazione" non impedisce una nuova citazione.

 
 
Condividi la notizia

21 gennaio 2015
Lotta alla corruzione | Avviata l'iniziativa di cooperazione e coordinamento per contribuire ad arginare il fenomeno corruttivo.

 
 
Condividi la notizia

10 marzo 2015
Danno erariale | In servizio all'ufficio denunce percepiva soldi per l’'emissione del permesso provvisorio di guida. I principi sanciti nella sentenza n. 22/2015.

 
 
Condividi la notizia

29 maggio 2016
Dipartimento del Tesoro | Firmato il Protocollo d'Intesa per rafforzare il monitoraggio e il controllo.

 
 

Ascolta "La Pulce e il Prof"

 
Il diritto divulgato nella maniera più semplice possibile
 
 

Comunicato Importante Selezione Docenti Accademia della P.A.

La Fondazione Gazzetta Amministrativa della Repubblica Italiana, in vista dell’apertura delle sedi dell’Accademia della PA in tutto il territorio nazionale, ricerca e seleziona personale per singole docenze in specifiche materie delle Autonomie locali da svolgersi presso le Accademie della PA e per le attività di assistenza nelle procedure complesse nei Centri di Competenza.

Leggi il comunicato completo

 
 
 
 
 
 
Prof. Enrico Michetti
Enrico Michetti
 
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 
 Tweet dalla P.A.
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.