Condividi la notizia

GIUSTIZIA CONTABILE

Corte dei Conti: quando l'affidamento di incarichi esterni fa scattare il danno erariale

Impossibilità oggettiva di utilizzare il personale interno della P.A. e legittimità dell'istruttoria avviata sulla base di articoli di stampa nei principi sanciti nella sentenza n. 36/2015.

Sussiste danno erariale qualora l’amministrazione ricorra all’affidamento di incarichi esterni se questi, invece, potevano essere svolti da personale interno. Così ha statuito la Corte dei conti, sez. giurisdizionale della Basilicata, con la sentenza n. 36 del 2015.

Infatti l’art. 7, co 6, del d.lgs. n. 165/2001 indica quale presupposto necessario per il legittimo conferimento di incarichi esterni, quello dell’impossibilità oggettiva di utilizzare il personale interno all’amministrazione.

Il successivo art. 1, comma 11, della l. n. 311/2004 (c.d. legge finanziaria 2005), inoltre, specifica che l’affidamento di incarichi esterni all’amministrazione:

  • deve essere adeguatamente motivato;
  • determina responsabilità erariale se avviene in difetto dei presupposti di legge.

Sulla scorta delle predette norme, il giudice contabile (Corte dei conti, sez. riunite, delibera n. 6 del 16.2.2005) ha elaborato i criteri per valutare la legittimità degli incarichi e delle consulenze esterne, tra i quali quello della reale ricognizione dell’impossibilità di provvedere con personale interno.

Nel caso di specie, oggetto dell’incarico conferito dalla P.A. era un’attività particolarmente complessa per l’espletamento della quale veniva attribuito al personale interno un brevissimo tempo (8-10 giorni). Il Collegio ha, pertanto, ritenuto che l’inerzia del personale, seguita all’invito di formulare proposte, non può intendersi quale accertata impossibilità di provvedere con risorse interne.

Infine, un ulteriore elemento che emerge dalla sentenza citata è quello relativo alla legittimità dell’inizio dell’attività istruttoria da parte della procura a seguito dell’acquisizione della notizia di danno da un articolo di stampa. Quest’ultimo infatti, secondo le Sezioni Riunite della Corte dei conti (sent. n. 12/2011/QM), costituisce una specifica e concreta notizia di reato di cui all’art. 17, comma 30 ter, del d.l. n. 78/2009. Il Collegio ritiene che l’articolo di stampa oggetto della questione riportava:

  • un fatto specificamente individuato;
  • un fatto non ipotetico: era più che verosimile, infatti, che da esso poteva derivare pregiudizio per gli interssi finanziari pubblici.

Pertanto, è stata ritenuta legittima l'attività istruttoria espletata dalla procura contabile, perchè fondata su una notizia di danno specifica e concreta.

Roberta Notarfrancesco

(5 luglio 2015)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e link alla pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

15 marzo 2015
Enti Locali | L'assunzione di collaboratori negli uffici di staff degli organi politici deve avvenire con contratto di lavoro subordinato a tempo determinato. Colpa grave del Sindaco e della Giunta Comunale.

 
 
Condividi la notizia

21 dicembre 2014
Processo contabile | La Corte dei Conti con sentenza del 18 dicembre ha dichiarato inammissibile l'atto di citazione.

 
 
Condividi la notizia

18 luglio 2015
Giustizia contabile | Punita una società ed il suo 'dominus occulto' per il mancato versamento nelle casse comunali dei tributi riscossi. Condannati anche gli amministratori di diritto.

 
 
Condividi la notizia

11 agosto 2015
Conflitto di interessi | Non sempre risparmiare sull'avvocato giova.

 
 
Condividi la notizia

13 ottobre 2014
Responsabilità erariale | L'esercizio dell'azione di danno erariale tra ipotesi e "notizie di danno”".

 
 
Condividi la notizia

10 marzo 2015
Danno erariale | In servizio all'ufficio denunce percepiva soldi per l’'emissione del permesso provvisorio di guida. I principi sanciti nella sentenza n. 22/2015.

 
 
Condividi la notizia

26 luglio 2017
Corte dei conti | Gli elevatissimi requisiti di professionalità ed esperienza nella sentenza del giudice contabile.

 
 
Condividi la notizia

5 settembre 2014
Danno all'immagine e all'erario | La Corte dei Conti ha affermano la responsabilità di un dipendente dell'Agenzia delle Entrate.

 
 
Condividi la notizia

24 gennaio 2016
Corte dei Conti | La sentenza della Sezione Centrale del 18 gennaio 2016 n. 22.

 
 
Condividi la notizia

2 luglio 2016
Legittimità e regolarità | Pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale la Delibera delle Sezioni Riunite.

 
 
Condividi la notizia

11 agosto 2016
Riforma | Approvato dal Consiglio dei Ministri il decreto legislativo. Le novità in sintesi.

 
 
Condividi la notizia

5 giugno 2014
Danno erariale | La Corte dei conti chiarisce la vicenda.

 
 
Condividi la notizia

26 luglio 2015
Corte dei Conti | Condannato il Sindaco e il segretario comunale nella sentenza della Sezione giurisdizionale Centrale di Appello del 22.7.2015 n. 451.

 
 
Condividi la notizia

18 agosto 2015
Danno erariale | La sentenza della Corte dei Conti, Sezione giurisdizionale per l'Emilia-Romagna del 12.8.2015 n. 103.

 
 
Condividi la notizia

4 giugno 2014
Economia | Presentato il rapporto 2014 della Corte dei Conti sulla finanza pubblica. Pesa la pressione fiscale sull'economia del Paese. Oltre 50 miliardi di euro all'anno il sommerso.

 
 
 
 
 
 
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 Tweet dalla P.A.
 
CORTE
COSTITUZIONALE
 
CORTE DI GIUSTIZIA DELL'UNIONE EUROPEA
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.