Condividi la notizia

Appalti

Il Consiglio di Stato chiarisce il concetto di prodotto di "ultima generazione"

I principi sanciti dalla Terza Sezione nella sentenza del 16 luglio 2015 n. 3574.

Un’Azienda Ospedaliera sarda ha disposto l’esclusione di una concorrente da una gara per la fornitura quadriennale della diagnostica del settore ematologia perché «…l’apparecchiatura non corrisponde all’ultima generazione prodotta dal medesimo soggetto partecipante, in difformità a quanto previsto nel capitolato tecnico secondo cui la strumentazione offerta deve essere tassativamente nuova, tecnologicamente avanzata, di ultima generazione».

Il TAR adito dall’impresa ha rigettato il ricorso che questa aveva proposto ritenendo ingiusta l’esclusione. Da qui l’impugnativa dinanzi al Consiglio di Stato.

I Giudici di appello hanno accolto il gravame con sentenza n. 3574 del 16 luglio 2015 resa dalla Sezione Terza.

Il Supremo Consesso ha dapprima ribadito un principio già affermato in altre occasioni: la richiesta della stazione appaltante di fornire un prodotto di ultima generazione, infatti, non può essere interpretata come comportante l’obbligo di offrire il modello più recente disponibile all’interno del catalogo dell’impresa produttrice, perché tale interpretazione, oltre ad introdurre un elemento di incertezza nella determinazione della prestazione offerta, comprimerebbe la libertà di scelta dell’impresa nel formulare l’offerta complessivamente più conveniente con riferimento al quadro dei requisiti tecnici richiesti ed al prezzo base di gara. Mentre la disposizione può essere intesa nel senso di prevedere l’obbligo per l’impresa partecipante di fornire, del modello offerto, l’ultima e più aggiornata versione in commercio.

La Sezione ha quindi osservato, con riferimento al caso di specie, che i concetti di “strumentazione nuova”, “tecnologicamente avanzata” e di “ultima generazione”, che erano contenuti nelle disposizioni del disciplinare e del capitolato tecnico della gara in questione, avevano un contenuto del tutto astratto e generico e potevano trovare una loro specificazione solo attraverso l’indicazione di specifici requisiti tecnici che, secondo la stazione appaltante, le strumentazioni offerte devono avere. Tali requisiti possono essere resi concreti attraverso il riferimento ad una determinata tecnologia ed essere resi più espliciti mediante l’indicazione dell’anno a partire dal quale tale tecnologia è stata applicata, ovvero facendo riferimento a particolari requisiti che la tecnica, in continua evoluzione, ha reso possibile nel settore di riferimento. In assenza di tali specifiche indicazioni non risulta invece possibile stabilire, con sufficiente grado di certezza, quali strumentazioni siano da ritenersi (o meno) di “ultima generazione”.

Sulla base di queste considerazioni non si è potuta ritenere legittima l’esclusione dalla gara in esame della concorrente appellante per aver offerto una apparecchiatura che non era l’ultimo modello prodotto dalla stessa ditta, ma rispondeva comunque a tutti i requisiti tecnici indicati nel bando e sotto certi profili anzi li possedeva in misura maggiore rispetto a quello che cronologicamente è l’ultimo modello messo in produzione.

Rodolfo Murra

(19 luglio 2015)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e link alla pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

4 luglio 2015
Anomalia dell'offerta | I principi sanciti dalla sentenza della Terza Sezione del Consiglio di Stato del 3 luglio 2015 n. 3329.

 
 
Condividi la notizia

9 febbraio 2015
Appalti | Euro 343.455,51 di risarcimento del danno da mancata aggiudicazione e danno curriculare nella sentenza del Consiglio di Stato del 9 febbraio 2015.

 
 
Condividi la notizia

27 giugno 2015
Appalti pubblici | Due interessanti principi stabiliti dal Consiglio di Stato.

 
 
Condividi la notizia

23 novembre 2015
Elemento fiduciario | L'esclusione ex art. 38 comma 1 lett. f) del Codice dei contratti nei principi sanciti dal Consiglio di Stato.

 
 
Condividi la notizia

24 marzo 2015
Composizione di commissioni di gara | Importanti principi stabiliti dal Consiglio di Stato sulle incompatibilita' dei componenti di commissioni di gara.

 
 
Condividi la notizia

24 marzo 2015
Contratti pubblici | Il rapporto tra la normativa generale in tema di accesso e quella particolare dettata in materia di contratti pubblici nei principi sanciti nella sentenza della Quinta Sezione del 24 marzo 2014.

 
 
Condividi la notizia

24 luglio 2018
Appalti | Per il Consiglio di Stato un singolare caso di invio dell'offerta economica non ritenuto invalidante.

 
 
Condividi la notizia

23 ottobre 2018
TAR PALERMO | Sulla natura tassativa od esemplificativa delle cause di esclusione previste dal Codice dei contratti pubblici.

 
 
Condividi la notizia

10 dicembre 2017
Consiglio di Stato | Il carattere innovativo dell'art. 80 del D.Lgs n. 50/2016 rispetto al previgente Codice. La sentenza del 4 dicembre 2017.

 
 
Condividi la notizia

23 maggio 2015
Giustizia amministrativa | Ancora una esclusione dichiarata illegittima dal Consiglio di Stato nella sentenza del 20 maggio 2015.

 
 
Condividi la notizia

28 aprile 2015
Agcom | I principi sanciti nella sentenza del Consiglio di Stato del 27.4.2015, n. 2156.

 
 
Condividi la notizia

6 febbraio 2015
Commissione di gara | Il principio sancito nella sentenza della III Sezione del Consiglio di Stato del 6 febbraio 2015.

 
 
Condividi la notizia

26 aprile 2015
Concorsi | La sentenza della Terza Sezione del Consiglio di Stato del 24.4.2015.

 
 
Condividi la notizia

20 aprile 2015
Pubblica amministrazione | Il giudizio di ottemperanza nei principi sanciti nella sentenza della Quinta Sezione del Consiglio di Stato del 20 aprile 2015, n. 2002.

 
 
Condividi la notizia

10 dicembre 2014
Appalti | Il Consiglio di Stato chiarisce che il difetto d'impugnazione dell'aggiudicazione conferma l'inutilità di un'eventuale decisione di annullamento dell'esclusione.

 
 
 
 
 
 
 
Prof. Enrico Michetti
Enrico Michetti
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 
 Tweet dalla P.A.
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.