Condividi la notizia

Sezioni Unite

L'ordine di rilascio di un alloggio di edilizia popolare e conflitto di giurisdizione

La Suprema Corte chiarisce i criteri del riparto di giurisdizione.

Una cittadina impugnava davanti all’Autorità giudiziaria ordinaria l’intimazione di immediato rilascio di un immobile di edilizia economica e popolare, presso il quale ella risiedeva da molto tempo ma risultando priva di titolo (adducendo, a sua discolpa, ragioni in ordine al suo preteso diritto di succedere alla posizione di un genitore assegnatario). Il Giudice ordinario declinava la giurisdizione e la causa, riassunta davanti al TAR Lazio, veniva rimessa dinanzi alla Suprema Corte di cassazione a seguito del sollevato conflitto negativo di giurisdizione.

La Corte di cassazione, a Sezioni Unite, con ordinanza del 20 aprile 2018 n. 9918, ha quindi regolato la contestata giurisdizione.

In tema di riparto di giurisdizione nelle controversie concernenti gli alloggi di edilizia economica e popolare, la giurisprudenza di legittimità, infatti, è costante nell’affermare che sussiste la giurisdizione del giudice amministrativo quando si controverta dell’annullamento dell’assegnazione per vizi incidenti sulla fase del procedimento amministrativo, fase che è strumentale all’assegnazione medesima ed è caratterizzata dall’assenza di diritti soggettivi in capo all’aspirante al provvedimento, mentre sussiste la giurisdizione del giudice ordinario per tutte le controversie attinenti alla fase successiva al provvedimento di assegnazione, nella quale la Pubblica amministrazione non esercita alcun potere autoritativo, ma agisce quale parte di un rapporto privatistico di locazione: ed in tale ambito va ricondotta la controversia avente ad oggetto il preteso diritto alla successione nell’assegnazione del terzo familiare al subentro, quando le condizioni che lo consentono derivano direttamente dalla previsione legislativa, riguardo alle quali manca qualsiasi valutazione discrezionale della P.A..

Poiché l’edilizia residenziale pubblica costituisce materia attribuita alla competenza legislativa regionale, già anteriormente alla riforma del titolo V, attuata con L. cost. n. 3 del 1999, la valutazione circa la natura della pretesa al subentro va compiuta in riferimento alla normativa ad hoc (nella specie, la L. Reg. Lazio n. 12 del 1999, che, all’art. 12, salve le previste eccezioni, dispone che “in caso di decesso o negli altri casi in cui l’assegnatario non faccia più parte del nucleo familiare subentrano nell’assegnazione i componenti del nucleo familiare di cui all’art. 11, comma 5 originariamente assegnatario o ampliato ai sensi del comma 4”, cosi conferendo ai soggetti predetti il diritto al subentro in costanza di accertamento della sussistenza dei requisiti normativamente stabiliti, la cui verifica spetta al giudice ordinario secondo i principi sopra esposti).

Tuttavia, la controversia introdotta da chi si opponga ad un provvedimento dell’Amministrazione comunale di rilascio di immobili ad uso abitativo occupati senza titolo rientra nella giurisdizione del giudice ordinario, essendo contestato il diritto di agire esecutivamente e configurandosi l’ordine di rilascio come un atto imposto dalla legge e non già come esercizio di un potere discrezionale dell’Amministrazione, la cui concreta applicazione richieda, di volta in volta, una valutazione del pubblico interesse; tale principio va affermato anche qualora sia dedotta l’illegittimità di provvedimenti amministrativi (diffida a rilasciare l’alloggio e successivo ordine di sgombero), dei quali è eventualmente possibile la disapplicazione da parte del giudice, chiamato a statuire sull’esistenza delle condizioni richieste dalla legge per dare corso forzato al rilascio del bene.

Rodolfo Murra

(30 aprile 2018)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e link alla pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

28 ottobre 2018
Giustizia | I principi sanciti dalla Corte di Cassazione nella sentenza del 22 ottobre 2018.

 
 
Condividi la notizia

28 giugno 2014
Polizia di Stato | Dal 24 giugno é stato introdotto un contributo amministrativo di euro 73,50 per il rilascio del passaporto ma è stata abolita la tassa annuale.

 
 
Condividi la notizia

8 aprile 2015
Previdenza | La circolare n. 71 dell'8.4.2015 sul rilascio telematico e le modalità alternative presso patronati, CAF, Comuni, professionisti abilitati, postazioni self service ed altro.

 
 
Condividi la notizia

26 luglio 2015
Enti Locali | Le controversie in materia di canone per l'occupazione di spazi e aree pubbliche nella sentenza del TAR Basilicata sentenza del 22.7.2015 n. 445.

 
 
Condividi la notizia

12 luglio 2015
Giustizia Amministrativa | Il caso dei medici odontoiatri scelti dall'INAIL. La sentenza del Consiglio di Stato n. 3398/2015.

 
 
Condividi la notizia

24 settembre 2018
TAR NAPOLI | Un caso singolare di graduatoria utilizzata da un Comune convenzionato con quello che aveva bandito il concorso.

 
 
Condividi la notizia

6 marzo 2018
giustizia | Il TAR Lazio fa chiarezza sul riparto di giurisdizione.

 
 
Condividi la notizia

20 maggio 2014
Patente a punti | Il TAR Friuli ribadisce la giurisdizione del Giudice ordinario

 
 
Condividi la notizia

26 febbraio 2018
Elezioni politiche 4 marzo 2018 | Il Consiglio di Stato ribadisce il difetto assoluto di giurisdizione.

 
 
Condividi la notizia

27 febbraio 2018
Sezioni Unite | il riparto di giurisdizione nell'ordinanza del 22 febbraio 2018.

 
 
Condividi la notizia

2 maggio 2018
Sezioni Unite | La Cassazione regola la contestata giurisdizione escludendo il TAR.

 
 
Condividi la notizia

1 maggio 2017
Inps | La circolare dell'istituto nazionale di previdenza n. 76/2017

 
 
Condividi la notizia

12 gennaio 2018
INPS | Il 15 gennaio 2018 termina la validità delle Dichiarazioni Sostitutive Uniche presentate nel 2017.

 
 
Condividi la notizia

11 agosto 2015
Acquisizione sanante | Sull'art. 42 bis T.U. la Prima Sezione della Corte di Cassazione rimette gli atti al Presidente.

 
 
Condividi la notizia

13 dicembre 2015
Rifiuti | I principi sanciti dalla Quinta Sezione del Consiglio di Stato nella sentenza del 11.12.2015 n. 5649

 
 
 
 
 
 
 
Prof. Enrico Michetti
Enrico Michetti
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 
 Tweet dalla P.A.
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.