Condividi la notizia

Giustizia Amministrativa

Lavoro parasubordinato con la P.A.: il nodo della giurisdizione

Il caso dei medici odontoiatri scelti dall'INAIL. La sentenza del Consiglio di Stato n. 3398/2015.

L’INAIL ha indetto una procedura comparativa per il conferimento di incarichi di collaborazione esterna per medici odontoiatrici. Un partecipante è stato escluso per mancanza dei requisiti ed ha proposto il ricorso al TAR (nella specie, quello della Toscana). I giudici amministrativi hanno accolto il gravame ritenendo sussistere la giurisdizione contestata, invece, dall’Istituto: il quale ha appellato la sentenza.

Il Consiglio di Stato, sezione Sesta, con sentenza n. 3398 dell’8 luglio 2015 ha confermato la statuizione di primo grado, riaffermando la giurisdizione del G.A.

Giurisprudenza costante, infatti, ritiene sussista la giurisdizione amministrativa nelle controversie aventi ad oggetto la graduatoria redatta a conclusione di una procedura concorsuale indetta per la costituzione di rapporti parasubordinati, involgendo tali fattispecie processuali valutazioni discrezionali della Amministrazione procedente (avuto riguardo, in particolare, alla comparazione dei titoli in possesso dei candidati in vista dell’attribuzione dei punteggi e della stesura della graduatoria finale). 

In particolare, nel caso in cui il rapporto di lavoro con una Pubblica amministrazione sia qualificabile come rapporto di “parasubordinazione”, le controversie attinenti alla fase che precede la stipula della convenzione o del contratto, ove si riferiscano all'esercizio di un potere discrezionale della pubblica amministrazione, rientrano nella giurisdizione di legittimità del giudice amministrativo quale giudice naturale dell’esercizio del potere pubblico: il quale potere va esercitato nel rispetto delle norme che disciplinano l’attività amministrativa di selezione dei candidati, che si sostanziano nella valutazione dei titoli dagli stessi posseduti e che culmina nella formazione della graduatoria (da cui l’Amministrazione si autovincola ad attingere al fine di soddisfare il proprio fabbisogno di personale esterno). 

Viceversa, una volta stipulata la convenzione o il contratto, le controversie attinenti lo svolgimento (o la risoluzione) del rapporto di lavoro rientrano nella giurisdizione ordinaria, atteso che il rapporto stesso, da ricondurre nell'ambito della categoria della parasubordinazione, attribuisce al lavoratore veri e propri diritti soggettivi (oltre che obblighi).

D’altronde l’art. 63 del D.Lvo n. 165 del 2001 si riferisce al lavoro subordinato, dunque non anche agli incarichi di lavoro autonomo destinati a estrinsecarsi in rapporti di collaborazione coordinata e continuativa, ai sensi degli artt. 7, comma 6, D.L.vo n. 165 del 2001, e 409, n. 3, Cod. proc. civ., per i quali, in difetto di una più specifica previsione normativa, l’individuazione della giurisdizione competente non può che procedere secondo le regole generali, e cioè alla stregua della natura giuridica della situazione soggettiva dedotta in giudizio (art. 113 Cost.).

Nel caso di specie, poiché non è parso dubbio che le censure dedotte riguardassero la ragionevolezza delle scelte dell’INAIL di fissare, quale requisito partecipativo, il possesso di specifici titoli di studio e quindi il corretto esercizio della discrezionalità amministrativa nella fase anteriore alla selezione dell’affidatario dell’incarico, è stato ribadito che la competenza a conoscere della controversia appartiene al giudice amministrativo.

Rodolfo Murra

(12 luglio 2015)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e link alla pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

22 maggio 2015
Giustizia amministrativa | I principi sanciti dal Consiglio di Stato, Sezione Quinta, nella sentenza del 22.5.2015 n. 2580.

 
 
Condividi la notizia

9 febbraio 2015
Appalti | Euro 343.455,51 di risarcimento del danno da mancata aggiudicazione e danno curriculare nella sentenza del Consiglio di Stato del 9 febbraio 2015.

 
 
Condividi la notizia

3 gennaio 2018
Causa di servizio | L'insorgere di patologie ipertensive va dimostrata in concreto. Il principio ribadito nella sentenza del 29 dicembre 2017.

 
 
Condividi la notizia

16 agosto 2015
Giustizia | La sentenza del TAR Potenza del 31 luglio 2015 sulla giurisdizione.

 
 
Condividi la notizia

13 dicembre 2015
Rifiuti | I principi sanciti dalla Quinta Sezione del Consiglio di Stato nella sentenza del 11.12.2015 n. 5649

 
 
Condividi la notizia

28 aprile 2015
Agcom | I principi sanciti nella sentenza del Consiglio di Stato del 27.4.2015, n. 2156.

 
 
Condividi la notizia

13 dicembre 2014
Privacy e Ispettorato | Una sentenza del Consiglio di Stato impedisce la conoscibilità, al datore di lavoro, delle dichiarazioni e dell'identità dei lavoratori contenute negli atti ispettivi.

 
 
Condividi la notizia

26 aprile 2015
Concorsi | La sentenza della Terza Sezione del Consiglio di Stato del 24.4.2015.

 
 
Condividi la notizia

28 aprile 2015
Giustizia amministrativa | La differente giurisdizione in caso di locazione e di concessione. La sentenza del Consiglio di Stato del 27.4.2015.

 
 
Condividi la notizia

1 dicembre 2014
Pubblico impiego | Nessuna giurisdizione del giudice amministrativo. La sentenza della Terza Sezione del Consiglio di Stato del 28 novembre.

 
 
Condividi la notizia

20 aprile 2015
Pubblica amministrazione | Il giudizio di ottemperanza nei principi sanciti nella sentenza della Quinta Sezione del Consiglio di Stato del 20 aprile 2015, n. 2002.

 
 
Condividi la notizia

11 giugno 2018
Porto d'armi | Il Consiglio di Stato ribalta una sentenza del TAR Campania.

 
 
Condividi la notizia

15 marzo 2015
Enti Locali | L'assunzione di collaboratori negli uffici di staff degli organi politici deve avvenire con contratto di lavoro subordinato a tempo determinato. Colpa grave del Sindaco e della Giunta Comunale.

 
 
Condividi la notizia

4 luglio 2015
Anomalia dell'offerta | I principi sanciti dalla sentenza della Terza Sezione del Consiglio di Stato del 3 luglio 2015 n. 3329.

 
 
Condividi la notizia

3 giugno 2015
Giustizia amministrativa | L'interpretazione dell'art. 1 della Legge n. 196 del 2009 nella sentenza della Sesta Sezione del Consiglio di Stato.

 
 

Comunicato Importante Selezione Docenti Accademia della P.A.

La Fondazione Gazzetta Amministrativa della Repubblica Italiana, in vista dell’apertura delle sedi dell’Accademia della PA in tutto il territorio nazionale, ricerca e seleziona personale per singole docenze in specifiche materie delle Autonomie locali da svolgersi presso le Accademie della PA e per le attività di assistenza nelle procedure complesse nei Centri di Competenza.

Leggi il comunicato completo

 
 
 
 
 
 
Prof. Enrico Michetti
Enrico Michetti
 
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 
 Tweet dalla P.A.
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.