Condividi la notizia

Conflitto israelo-palestinese

U.S.A., Gran Bretagna, Francia e Germania chiedono il cessate il fuoco. L'Italia non e' stata invitata all'incontro

La riunione si terra' a margine del gruppo "5 piu' uno" per l'Iran, ma nessuno ha pensato di invitare l'Italia, che presiede l'Unione Europea in questo semestre

Mentre il livello del conflitto israelo-palestinese sale di ora in ora e il numero delle vittime a Gaza continua a salire, con il consueto tragico ritardo le potenze occidentali si muovono per tentare di arrivare ad un cessate il fuoco, invocato inutilmente proprio oggi dal Segretario Generale dell’ONU.

Il Ministro degli esteri britannico William Hague, in queste ore ha fatto sapere che i rappresentanti di Gran Bretagna, Stati Uniti, Francia e Germania discuteranno domenica “del possibile accordo per la sospensione delle ostilità in Medioriente, a margine della riunione in programma a Vienna sul nucleare iraniano”.

Secondo il capo della diplomazia britannica “serve un’azione coordinata a livello internazionale per arrivare al cessate il fuoco, come nel 2012”. Il Ministro Hague ha riferito di aver parlato telefonicamente con il Presidente palestinese Mahmud Abbas e con il Ministro degli estere Avigdor Lieberman.

A quanto pare, nessuno ha pensato di coinvolgere né l’Alto Rappresentante per la Politica Estera dell’Unione Europea Ashton, né il ministro degli esteri del Paese che presiede la Ue in questo semestre : vale a dire l’Italia. Per quanto ci riguarda era già successo pochi giorni fa, per una riunione sull’Ucraina.

In quel caso, a precisa domanda, un funzionario dell’Unione Europea aveva risposto che la riunione era stata organizzata molto in fretta e “non c’erano i tempi per far partecipare il ministro italiano”. Direi che sicuramente si poteva inventare una scusa migliore.

In questo caso, la motivazione dell’esclusione è implicita nella spiegazione : i quattro rappresentanti si “incontreranno a margine del gruppo 5 più 1 per l’Iran”, di cui non fa parte l’Italia. Anche qui, tuttavia, si poteva trovare una giustificazione più credibile, perché il ministro del Paese a guida UE avrebbe potuto partecipare alla riunione sul Medioriente e poi tornarsene a Roma.

Il problema è che passano gli anni, cambiano i Governi, ma il nostro peso in politica estera continua ad essere poco significativo.

Moreno Morando

(12 luglio 2014)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e link alla pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

26 luglio 2014
Medio Oriente | Dalle sette di questa mattina e' in vigore una tregua di poche ore, dopo che il Governo israeliano aveva rifiutato la proposta americana di sette giorni di stop

 
 
Condividi la notizia

11 agosto 2014
Zone di Guerra | Dalla Libia, alla Striscia di Gaza, all'Iraq ed alla Siria; non c'e' pace in quelle terre, mentre la Comunita' internazionale osserva impotente

 
 
Condividi la notizia

9 luglio 2014
Medio Oriente | Non si ferma l'escalation di violenza fra Israele e Hamas. 160 raid aerei nella notte e intanto Israele richiama 40.000 riservisti in previsione dell'offensiva di terra su Gaza.

 
 
Condividi la notizia

14 ottobre 2014
News in pillole | Aggiornamenti su Israele e Autorita' Palestinese; Russia e Ucraina; Cina e Hong Kong; Siria, Iraq e Isis; le proteste negli U.S.A.; il referendum in Catalogna; i due maro'; Italia e Germania; la Corea del Nord e l'addio all'Italia della FIAT dopo oltre cento anni.

 
 
Condividi la notizia

2 agosto 2014
Medio Oriente e Nord Africa | Il nostro Premier e' volato al Cairo per incontrare un interlocutore fondamentale per la soluzione delle due crisi.

 
 
Condividi la notizia

6 agosto 2014
Striscia di Gaza | L'esercito israeliano si e'ritirato dalla Striscia di Gaza dopo aver distrutto i tunnel.

 
 
Condividi la notizia

1 luglio 2014
Esteri | Dopo l'annuncio del ritrovamento dei corpi dei tre ragazzi israeliani scomparsi a metà giugno, Israele lancia una poderosa offensiva per annientare Hamas. Cresce intanto la tensione in tutto il Medio Oriente.

 
 
Condividi la notizia

18 agosto 2014
Vaticano | Scioccanti dichiarazioni di Papa Francesco sul volo di ritorno dalla Corea. Solo qualche settimana fa aveva confidato di essere disposto ad andare a Gaza per fermare i bombardamenti. Confidenza smentita da padre Lombardi.

 
 
Condividi la notizia

8 giugno 2014
Vaticano | Su invito del Pontefice oggi si ritroveranno in Vaticano il Presidente israeliano e quello palestinese. La politica non c'entra. Forse.

 
 
Condividi la notizia

6 marzo 2018
Ministero del Lavoro | Entro il 31 marzo va trasmessa la documentazione anno di competenza 2017.

 
 
Condividi la notizia

13 agosto 2014
Gaza | Il videoreporter romano Simone Camilli e' rimasto vittima dell'esplosione di un missile durante il disinnesco

 
 
Condividi la notizia

20 agosto 2014
Esteri | Particolarmente preoccupato Barack Obama anche dalle notizie dal fronte interno per le manifestazioni di protesta in Missouri

 
 
Condividi la notizia

15 agosto 2014
Striscia di Gaza | Mentre regge l'ulteriore tregua di 5 giorni e proseguono le trattative al Cairo, si inaspriscono i rapporti tra Obama e Netanyahu

 
 
Condividi la notizia

16 agosto 2014
Varie zone di guerra | Le grandi potenze mondiali e regionali dovrebbero fare ogni sforzo per trovare soluzioni eque di compromesso per i vari focolai di tensione

 
 
Condividi la notizia

21 luglio 2014
Crisi Ucraina | Mentre gli USA accusano la Russia procedono le operazioni per il recupero dei corpi delle vittime e l'accertamento delle responsabilità del disastro aereo.

 
 
 
 
 
 
 
Prof. Enrico Michetti
Enrico Michetti
 
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 
 Tweet dalla P.A.
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.