Condividi la notizia

Medio Oriente e Nord Africa

Renzi in Egitto per parlare di Gaza e Libia

Il nostro Premier e' volato al Cairo per incontrare un interlocutore fondamentale per la soluzione delle due crisi.

Il Premier italiano, e Presidente di turno della Ue, Matteo Renzi ha incontrato al Cairo il Presidente  Abdal Fatah Al Sisi, riconoscendo all’Egitto “un ruolo cruciale per la stabilità della regione”, a partire dalla Striscia di Gaza, ma senza dimenticare quanto sta succedendo in Libia, con cui condivide ben 1.200 km. di frontiera.

Renzi ha sottolineato che l’Italia appoggia l’iniziativa egiziana per porre fine al conflitto tra gli israeliani ed Hamas. Il piano prevedeva l’immediato cessate il fuoco ed il contestuale avvio di negoziati. Il Governo guidato da Netanyahu aveva immediatamente accettato, ma Hamas aveva respinto la proposta del Cairo.

Il risultato è che tra violentissimi combattimenti, i bombardamenti su Gaza, i razzi lanciati da Hamas sul territorio israeliano, le tregue accettate e poi subito violate, dall’8 di luglio sono almeno 1.654 i morti a Gaza, 8.900 i feriti, innumerevoli gli sfollati. La Striscia di Gaza è ormai ridotta ad un cumulo di macerie.

Da parte sua, Israele, oltre alle varie decine di soldati morti nei combattimenti, denuncia l’incessante lancio di razzi sul suo territorio da parte di Hamas, che secondo il portavoce dell’esercito di Tel Aviv hanno ormai superato il numero di tremila, in parte intercettati dal sistema Iron Dome.

Netanyahu ha dichiarato che “l’operazione Gaza” non cesserà fino a quando non saranno distrutti tutti i tunnel di Hamas ed il suo arsenale.

Questo ennesimo conflitto tra Israele ed i palestinesi di Hamas è stato caratterizzato dal brusco raffreddamento dei rapporti tra Tel Aviv e l’Amministrazione Obama. L’ex vice-ministro della Difesa dello Stato ebraico Danny Damon, ha riferito di una telefonata a Netanyahu, nella quale il Presidente americano avrebbe usato termini “pesanti ed offensivi che un alleato non dovrebbe utilizzare”.

La realtà è che il Governo israeliano da tempo non si fida più dell’ONU, perché la ritiene schierata sulle posizione dei palestinesi; ma ormai non fa più mistero di dubitare dell’appoggio effettivo dell’Amministrazione guidata da Barack Obama, anche se il Presidente statunitense ha un atteggiamento alquanto altalenante nei confronti dello storico alleato nella regione mediorientale.

Infatti, mentre tre giorni fa ha usato (invano) toni ultimativi con Netanyahu per costringerlo ad accettare un “cessate il fuoco incondizionato”; oggi ha attaccato la dirigenza di Hamas, ritenendola direttamente responsabile della violazione dell’ultima tregua.

Ad ogni modo, anche il Governo di Israele, come Renzi, sembra riconoscere un ruolo assolutamente cruciale all’Egitto nella ricerca di una soluzione negoziale equa, che garantisca la sicurezza delle due parti.

Tornando alla visita al Cairo del nostro Presidente del Consiglio, va segnalato il formale invito rivolto al Presidente egiziano per una visita in Italia. Matteo Renzi, infatti, ritiene che Al Sisi potrebbe giocare un ruolo fondamentale anche sulla questione della Libia, ormai sempre più teatro di scontri fra milizie armate.

Gli altri governi europei ed occidentali non sembrano aver messo la vicenda in testa alle loro priorità, ma al contrario l’Italia è esposta più di tutti alle conseguenze di una guerra civile in un Paese dal quale già adesso partono il 96% dei migranti che sbarcano quotidianamente sulle nostre coste.

Il Premier ha annunciato che porrà formalmente la questione sul tavolo del prossimo vertice della NATO.

Moreno Morando

(2 agosto 2014)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e link alla pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

6 agosto 2014
Striscia di Gaza | L'esercito israeliano si e'ritirato dalla Striscia di Gaza dopo aver distrutto i tunnel.

 
 
Condividi la notizia

26 luglio 2014
Medio Oriente | Dalle sette di questa mattina e' in vigore una tregua di poche ore, dopo che il Governo israeliano aveva rifiutato la proposta americana di sette giorni di stop

 
 
Condividi la notizia

11 agosto 2014
Zone di Guerra | Dalla Libia, alla Striscia di Gaza, all'Iraq ed alla Siria; non c'e' pace in quelle terre, mentre la Comunita' internazionale osserva impotente

 
 
Condividi la notizia

9 luglio 2014
Medio Oriente | Non si ferma l'escalation di violenza fra Israele e Hamas. 160 raid aerei nella notte e intanto Israele richiama 40.000 riservisti in previsione dell'offensiva di terra su Gaza.

 
 
Condividi la notizia

15 agosto 2014
Striscia di Gaza | Mentre regge l'ulteriore tregua di 5 giorni e proseguono le trattative al Cairo, si inaspriscono i rapporti tra Obama e Netanyahu

 
 
Condividi la notizia

1 luglio 2014
Esteri | Dopo l'annuncio del ritrovamento dei corpi dei tre ragazzi israeliani scomparsi a metà giugno, Israele lancia una poderosa offensiva per annientare Hamas. Cresce intanto la tensione in tutto il Medio Oriente.

 
 
Condividi la notizia

26 maggio 2014
Betlemme | Durante la messa domenicale a Betlemme, il Papa ha invitato i leader di Israele e Palestina a parlare di pace nella "sua casa".

 
 
Condividi la notizia

13 agosto 2014
Gaza | Il videoreporter romano Simone Camilli e' rimasto vittima dell'esplosione di un missile durante il disinnesco

 
 
Condividi la notizia

8 giugno 2014
Vaticano | Su invito del Pontefice oggi si ritroveranno in Vaticano il Presidente israeliano e quello palestinese. La politica non c'entra. Forse.

 
 
Condividi la notizia

6 settembre 2014
Scenari globali | Nel vertice della Nato appena concluso (nella foto) sono state affrontate le questioni piu' spinose del momento. Il punto su Israele ed Hamas; infine, la vicenda dei due Maro'.

 
 
Condividi la notizia

31 maggio 2014
Lingue antiche | Il confronto sul tema avvenuto nei giorni scorsi in Israele tra Papa Francesco ed il Primo Ministro Netanyahu ha richiamato l'attenzione su una questione che interessa da tempo gli studiosi

 
 
Condividi la notizia

16 agosto 2014
Varie zone di guerra | Le grandi potenze mondiali e regionali dovrebbero fare ogni sforzo per trovare soluzioni eque di compromesso per i vari focolai di tensione

 
 
Condividi la notizia

9 giugno 2014
Vaticano | Storico incontro in Vaticano fra i leader di Israele e Palestina per pregare assieme a Francesco per la pace in Medio Oriente.

 
 
Condividi la notizia

31 ottobre 2014
Notizie flash | Cosa resta della Primavera Araba; la Svezia riconosce la Palestina; accordo sul gas tra Ucraina, Russia e UE; Ferrari; Consiglio Europeo e Legge di Stabilita'.

 
 
Condividi la notizia

10 giugno 2014
Israele | L'esponente del Likud sostituira' Shimon Peres a partire dal prossimo 27 luglio. Da sempre sulle posizioni politiche della Destra israeliana, e' considerato vicino ai coloni e contrario alla soluzione dei due Stati.

 
 

Ascolta "La Pulce e il Prof"

 
Il diritto divulgato nella maniera più semplice possibile
 
 

Comunicato Importante Selezione Docenti Accademia della P.A.

La Fondazione Gazzetta Amministrativa della Repubblica Italiana, in vista dell’apertura delle sedi dell’Accademia della PA in tutto il territorio nazionale, ricerca e seleziona personale per singole docenze in specifiche materie delle Autonomie locali da svolgersi presso le Accademie della PA e per le attività di assistenza nelle procedure complesse nei Centri di Competenza.

Leggi il comunicato completo

 
 
 
 
 
 
Prof. Enrico Michetti
Enrico Michetti
 
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 
 Tweet dalla P.A.
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.