Condividi la notizia

Nomine Unione Europea

Veto su Federica Mogherini "ministro degli esteri dell'UE"

La Polonia e le tre Repubbliche Baltiche hanno posto il veto sulla nomina del nostro Ministro degli Esteri alla carica di Alto Rappresentante per la Politica Estera della UE. Federica Mogherini e' ritenuta "troppo vicino alla Russia di Vladimir Putin".

Dopo il voto dell’Europarlamento sul Presidente della Commissione Europea, i Capi di Stato e di Governo dei Paesi membri si riuniranno  per dirimere la questione delle nomine UE. Il Premier italiano, dopo aver preso atto che non sarebbe stato possibile ottenere per un rappresentante del nostro Governo la poltrona più ambita -quella degli Affari Economici- ha optato per quella dell’Alto Rappresentante per la Politica Estera dell’Unione Europea, attualmente occupata dalla britannica Ashton, da affidare al Ministro degli Esteri Federica Mogherini.

Per la verità la nobile inglese -Lady Catherine Ashton, appunto- non lascerà un gran ricordo alla guida della “Politica Estera della UE”, per il semplice fatto che in realtà non è mai esistita una politica estera comune degli Stati membri. Tanto che ognuno -soprattutto quelli politicamente ed economicamente più forti- è sempre andato avanti per conto proprio, così da far scrivere ad Eugenio Scalfari che “quella poltrona non conta assolutamente nulla”.

Probabilmente, però, non è del tutto così, dato che proprio in queste ore la Polonia e le tre Repubbliche Baltiche hanno “formalizzato” una sorta di veto nei confronti di Federica Mogherini, ritenuta “troppo vicina alla Russia di Putin”. La goccia che ha fatto traboccare il vaso e fatto perdere la pazienza ai quattro Paesi un tempo nell’area d’influenza dell’Unione Sovietica, sarebbe stata la visita al Cremlino del nostro Ministro nella veste di rappresentante della Presidenza di turno della UE e le voci diffuse subito dopo del suo appoggio alla conclusione dei lavori del gasdotto “South Stream”, opera della russa Gazprom.

Quest’opera dovrebbe collegare i giacimenti russi all’Austria, passando dal fondo del Mar Nero ed, in verità, è nata con la collaborazione tecnica dell’italiana ENI, della francese EDF e della tedesca Wintershale; con il pieno appoggio del Governo italiano ed attesa da molti Paesi come arteria di energia.

Tuttavia, Bruxelles ritiene che il suo principale obiettivo potrebbe essere quello di “sabotare” l’indipendenza economica e la sicurezza energetica dell’Unione Europea e di isolare l’Ucraina. Al veto sulla Mogherini si aggiungono le rinnovate polemiche sul fatto che sarebbe l’Italia il vero ostacolo all’adozione delle sanzioni occidentali contro Mosca per la questione della Crimea.

Vedremo se Matteo Renzi sarà in grado di superare gli ultimi impedimenti che si frappongono per portare il nostro Ministro degli Esteri ad occupare la poltrona della Ashton.

Una cosa, peraltro, è assolutamente certa : Vladimir Putin è ormai diventato il protagonista assoluto sullo scacchiere della politica mondiale, mettendo sempre più alle corde il Presidente Americano Barack Obama, che in pochi anni sta “guidando” gli Stati Uniti da una debàcle all'altra in occasione delle varie “crisi regionali”; siano esse europee, mediorientali o asiatiche. Con ogni probabilità, quando lascerà la Casa Bianca, gli U.S.A. avranno perso molta della straordinaria influenza che hanno avuto in gran parte del mondo negli ultimi 70 anni.

Dall’altra parte, invece, Putin sta tessendo relazioni e proficue alleanze in ogni parte del mondo; e pochi giorni fa ha addirittura annunciato la nascita a breve della “Banca Mondiale dei Paesi emergenti”, vale a dire del club denominato con l’acronimo BRICS, per indicare : Brasile, Russia, India, Cina e Sudafrica.

La creazione di questa Banca (ma anche di un Fondo Valutario comune) è, in effetti, un obiettivo di lungo corso dei Paesi BRICS, che da sempre si sentono “poco o male rappresentati dal Fondo Monetario Internazionale e dalla Banca Mondiale”, che ritengono troppo vicini agli interessi degli Stati Uniti e dei suoi alleati occidentali.

 

Moreno Morando

(14 luglio 2014)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e link alla pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

15 luglio 2014
Unione Europea | Ora l'attenzione si sposta sulle altre nomine : Renzi insiste sulla Mogherini agli "Affari Esteri" dell'Unione, nonostante l'opposizione di 10-11 Paesi, che la ritengono "troppo vicina alla Russia di Vladimir Putin".

 
 
Condividi la notizia

21 maggio 2014
Economia | L'accordo, per oltre 400 miliardi di dollari, siglato a Shangai tra Gazprom e la compagnia petrolifera pubblica cinese Cnpc

 
 
Condividi la notizia

26 giugno 2014
Vertice UE | Prima dell'incontro ufficiale dei Capi di Stato e di Governo dell'Unione Europea in corso in Belgio, si sono confrontati con asprezza il leader italiano e quello tedesco, portatori di due idee diverse di Europa

 
 
Condividi la notizia

19 maggio 2014
Energia | E' attesa per questa settimana la sigla dello storico accordo di fornitura di gas dalla Russia alla Cina.

 
 
Condividi la notizia

16 giugno 2014
Crisi Ucraina | Attivato l'ultimatum russo all'Ucraina, dopo il mancato pagamento dei debiti accumulati con Gazprom. Vandalizzata l'ambasciata russa a Kiev. Si teme per le forniture di gas all'Europa.

 
 
Condividi la notizia

30 agosto 2014
Unione Europea | L'attuale Ministro degli Esteri italiano -nella foto tra Herman Van Rompuy (a destra) ed il polacco Donald Tusk (a sinistra)- sara' la nuova Lady Pesc

 
 
Condividi la notizia

16 maggio 2014
Energia | Il presidente russo Putin scrive ai leader europei e avverte che se i fondi concessi all'Ucraina non verranno usati per ripianare i debiti con Gazprom si fermeranno le esportazioni di gas.

 
 
Condividi la notizia

27 giugno 2014
UE: via libera a Juncker | Chiarimento tra il Premier italiano ed Angela Merkel dopo il duro confronto del primo giorno di vertice. Juncker designato a maggioranza alla Presidenza della Commissione Europea, con il voto contrario del britannico David Cameron.

 
 
Condividi la notizia

20 agosto 2014
Esteri | Particolarmente preoccupato Barack Obama anche dalle notizie dal fronte interno per le manifestazioni di protesta in Missouri

 
 
Condividi la notizia

23 ottobre 2014
Corte Costituzionale | Una sentenza della Consulta apre le porte alla competenza del giudice italiano sulle richieste di risarcimento avanzate da vittime del nazismo nei confronti della Germania.

 
 
Condividi la notizia

31 ottobre 2014
Farnesina | L'ex Ministro delle Comunicazioni del Governo Prodi (nella foto, a destra, con il vice-Ministro Lapo Pistelli) sostituisce Federica Mogherini, nominata Lady Pesc.

 
 
Condividi la notizia

8 novembre 2014
Ufficio europeo di selezione del personale | I concorsi per lavorare nelle agenzie dell'Unione Europea mirano alla copertura di vari posti, con contratto permanente. Nell'articolo le posizioni ricercate.

 
 
Condividi la notizia

15 agosto 2014
Governo italiano sull'Iraq | I Ministri degli Esteri Federica Mogherini e della Difesa Roberta Pinotti (nella foto) hanno autorizzato le operazioni

 
 
Condividi la notizia

13 aprile 2016
DIRETTIVA COMUNITARIA | I nuovi strumenti normativi europei imposti agli Stati membri per prevenire e contrastare il riciclaggio ed il terrorismo.

 
 
Condividi la notizia

4 giugno 2014
G7 | Duro messaggio degli USA alla Russia in merito alla guerra civile nel sud est dell'Ucraina. Ma è l'accordo doganale USA-UE il vero obiettivo di un G7 dominato da Obama.

 
 
 
 
 
 
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 Tweet dalla P.A.
 
CORTE
COSTITUZIONALE
 
CORTE DI GIUSTIZIA DELL'UNIONE EUROPEA
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.