Condividi la notizia

Tra gladiatori e campioni di football

Il Ministro Franceschini: "no al calcio nel Colosseo"

L'idea era stata lanciata dal Presidente della Roma Pallotta; ma l'esigenza di tutela del monumento non sembra -comunque- essere l'unico problema.

Qualche giorno fa, il nostro Paolo Romani ha dato notizia della decisione del Ministro per i Beni Culturali Dario Franceschini di sostenere il progetto del prof. Daniele Manacorda, per ricreare “l’arena” all’interno del Colosseo, così come  esisteva nell’800.

L’idea è particolarmente “innovativa” (anche se, paradossalmente, si tratterebbe di un ritorno al “passato”), considerando gli standard medi della “progettualità culturale” del nostro Paese, rimasta da decenni abbarbicata a scelte conservative, senza la minima iniziativa, nè il coraggio necessario per guardare a scelte diverse da quelle consolidatesi nella tradizione dei polverosi uffici delle varie sovrintendenze.

Naturalmente, si parla di “cambiamenti” da attuare sempre nella totale sicurezza e nel massimo rispetto dei nostri straordinari monumenti e dell’ambiente. Com’era ampiamente prevedibile, l’annuncio del Ministro ha dato il via a tutta una serie di esternazioni di esperti di tutti i settori, schieratisi “pro” e “contro”.

Anche il Presidente della Roma calcio, lo statunitense James Pallotta, è intervenuto nel dibattito, lanciando da Monaco di Baviera -dove la squadra era in trasferta, appunto, all’Allianz Arena, per sfidare il Bayern- l’idea di organizzare una partita di calcio all’interno del Colosseo -appositamente predisposto all’interno- tra la Roma di Totti ed un grande team internazionale, come il Barcellona, il Real Madrid o il Bayern Monaco stesso.

Secondo Pallotta, la vendita dei diritti televisivi frutterebbe fiumi di danaro, che potrebbero servire per creare una Fondazione, avente lo scopo di curare i grandi monumenti di cui dispone Roma. Dario Franceschini ha subito bocciato l’idea, chiarendo che il calcio non può aver niente a che fare con il Colosseo, ma se Pallotta volesse, in qualunque altro modo, contribuire alla raccolta di fondi per i restauri, sarebbe senz’altro il benvenuto.

Immagino che, anche su questo tema, fioriranno i pareri, i consigli e le valutazioni ; in questo caso, non solo di esperti di beni architettonici, ma -probabilmente- anche di calcio. A me -tuttavia- la prima cosa che è venuta in mente è una domanda : ma di cosa stiamo parlando?

Lasciamo stare il merito della questione, sul quale certamente si confronteranno -come sempre, in Italia- “innovatori” e “conservatori”. Il mio ragionamento è semplicissimo, perchè -in una delle mie tante “vite” passate- ho lavorato pure nell’osteria che, tanti anni fa, gestiva mio padre. Quindi, diciamo che i “conti” ho imparato a farli, soprattutto se sono semplici.

In sostanza: l’arena del Colosseo -cioè, lo spazio situato al centro dell’anfiteatro, dove aveva luogo lo spettacolo- misura 86 metri per 54. Un campo di calcio deve misurare tra i 90 ed i 120 di lunghezza e tra i 45 ed i 90 di larghezza. Quindi, come misure, proprio non ci siamo. Ma non è ancora tutto.

L’arena del Colosseo è di forma ellittica; quindi, la lunghezza e la larghezza precisata sopra, si riferiscono solo ai punti in cui la misura raggiunge il massimo, per poi diminuire nei restanti punti dell’arena. Come se non bastasse, se si volessero spendere tanti e tanti soldi per creare un campetto di calcio all’interno, sarebbe necessario tener conto di un minimo di spazio tra gradinate e campo.

In pratica, non solo non sarebbe in alcun modo possibile ricavare un campo di calcio regolare; ma probabilmente non ci sarebbero nemmeno le misure per una partita di “calciotto”. Forse, al massimo si potrebbe ricavare un campetto di “calcio a 5”. Ma qualcuno potrebbe seriamente pensare di organizzare una partita di calcio tra “Roma e Barcellona”, con Totti e Messi, su un campetto di “calcio a 5”?

Niente di personale con Pallotta, sia chiaro; anche perché -con il suo tipico “spirito di intrapresa”, caratteristico di molti americani- ha semplicemente buttato lì un’idea, per cercare di costruire qualcosa di utile. Ma, forse, qualche suo collaboratore locale, avrebbe potuto quantomeno informarlo delle …… misure dell’arena del Colosseo. Magari, in questo modo, si sarebbe anche evitato di far perdere tempo al Ministro,  per parlare di queste cose.

O no?

 

Moreno Morando

(6 novembre 2014)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e link alla pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

24 agosto 2014
Beni Culturali | Il Ministro intende valorizzare "l'Italia delle grandi bellezze", con grande attenzione anche per i "percorsi religiosi"

 
 
Condividi la notizia

3 novembre 2014
Ministero dei beni culturali | Riportare il Colosseo alla bellezza della fine dell'800, restituendogli l'arena. L'idea del Ministro Franceschini.

 
 
Condividi la notizia

21 settembre 2015
Servizi pubblici essenziali | Pubblicata in G.U. la norma che contiene “Misure urgenti per la fruizione del patrimonio storico e artistico della Nazione”.

 
 
Condividi la notizia

7 marzo 2017
MIBACT | Il termine della presentazione delle domande da compilare online è il 14 aprile 2017.

 
 
Condividi la notizia

19 maggio 2014
Celebrazioni fuori dalla sede Comunale | La "sacralità" della celebrazione cede il passo alla mondanità e al business, possibile il "si" sulla spiaggia, al Colosseo o presso un'altra location prestigiosa.

 
 
Condividi la notizia

20 settembre 2014
Beni artistici | Il sito archeologico di Velia e' ricoperto di erba, dato che il volontario che la tagliava gratuitamente e' stato invitato a "pagarla".

 
 
Condividi la notizia

24 ottobre 2015
Mibact | Il Ministro Dario Franceschini ha annunciato i primi concreti risultati della misura varata nell'estate del 2014 dal Governo.

 
 
Condividi la notizia

28 ottobre 2015
Mibact | L'iniziativa è volta a sostenere, incoraggiare e valorizzare la autonoma capacità progettuale e attuativa delle città italiane nel campo culturale.

 
 
Condividi la notizia

22 settembre 2014
Teatro dell'Opera di Roma | Il Ministro Franceschini si schiera apertamente al suo fianco: "poche persone amano come lui il nostro Paese".

 
 
Condividi la notizia

15 ottobre 2014
La riscossa della lingua di Dante | Secondo gli esperti, l'Italia e' una potenza culturale ed attira le persone che amano la cultura, il paesaggio, il bello ed il gusto. Rilevante anche il peso di Papa Francesco, che usa l'italiano nelle occasioni ufficiali.

 
 
Condividi la notizia

19 agosto 2015
Beni Artistici e Culturali | Sui 20 nominati, 10 donne e 10 uomini. Gli stranieri, tutti cittadini UE, sono 7 (3 tedeschi, 2 austriaci, 1 britannico e 1 francese), 4 gli italiani che tornano dall’estero.

 
 
Condividi la notizia

4 maggio 2015
Beni Culturali | Grande successo su scala nazionale per l'undicesima edizione della domenica gratuita nei principali luoghi dell'arte.

 
 
Condividi la notizia

16 luglio 2014
Beni Culturali | Dario Franceschini ha presentato il provvedimento di riorganizzazione del Ministero dei Beni e delle Attivita' Culturali e del Turismo.

 
 
 
 
 
 
 
Prof. Enrico Michetti
Enrico Michetti
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 
 Tweet dalla P.A.
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.