Condividi la notizia

UNICEF

In Italia aumentano i Neet: non studiano, non si formano, non lavorano

Pubblicato il Rapporto 2014 Unicef "Figli della recessione". L'Italia al 33esimo posto per aumento della povertà infantile e fenomeno dei neet Italiani più alto dell'Unione Europea.

Sono stati presentati i dati sulla povertà emersi nel rapporto Unicef 2014 dal titolo "Figli della recessione-l'impatto della crisi economica sul benessere dei bambini nei paesi ricchi".

Nella presentazione del rapporto, avvenuta a Roma, è stata evidenziata, tra l'altro, la situazione italiana dove risulta che un bambino su tre vive in uno stato di povertà ed in numeri assoluti si registra un incremento di 600 mila unita' di bambini poveri rispetto al 2008. L'Italia, tra i 41 Paesi più ricchi del mondo, risulta al 33esimo posto per aumento della povertà infantile.

Il rapporto evidenzia inoltre che la povertà di tale categoria registra un aumento in 23 paesi su 41 analizzati. Ad esempio in Irlanda, Croazia, Grecia, si è registrato un aumento di bambini poveri di oltre il 50%. In numeri assoluti nei 41 paesi più ricchi del pianeta si registrano 76,5 milioni di infanti che vivono in povertà. Il Rapporto ha rilevato, inoltre, la situazione dei cosiddetti Neet ovvero coloro che non studiano, non si formano, non lavorano.

Nel nostro paese oggi sono abbondantemente sopra il milione di soggetti vale a dire il 22,2% del totale dei giovani tra i 15 e i 24 anni, il 5,6% in più rispetto al 2008, data di inizio, individuato convenzionalmente, della crisi economica attuale. Il dato dei Neet risulta quindi essere il più alto dell'Unione Europea. Nei Paesi colpiti duramente dalla recessione sono appunto i bambini a soffrire maggiormente ed a subire le conseguenze più a lungo termine, per tale ragione e' necessario pensare ad una maggiore solidarietà della rete di protezione sociale. I Paesi maggiormente colpiti da tale recessione hanno registrato un costante deterioramento del benessere complessivo delle famiglie dovuto essenzialmente alla perdita del posto di lavoro, di uno dei componenti, alla sottoccupazione e ai tagli nei servizi pubblici.

Stefano Olivieri Pennesi

(29 ottobre 2014)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e link alla pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

12 ottobre 2014
Gruppi di acquisto solidale | Se le risorse diminuiscono si e' costretti a sfruttarle nella maniera migliore possibile, organizzandosi in gruppi per comprare al prezzo migliore.

 
 
Condividi la notizia

23 settembre 2014
Crisi aziendali | Lo studio sulle saracinesche chiuse per fallimenti aziendali. Default aziendali +14% nel mezzogiorno e isole. Centro e al nord-est incrementi rispettivamente del 10,4 e 10,7%.

 
 
Condividi la notizia

19 marzo 2017
Ministero del Lavoro | Le tappe storicamente più importanti ed i contenuti dei Trattati costitutivi della Comunità Economica Europea (CEE) e della Comunità europea dell'energia atomica (Euratom).

 
 
Condividi la notizia

6 agosto 2014
Istat | I dati forniti oggi dall'Istat fotografano una diminuzione del valore aggiunto in tutti e tre i grandi comparti di attivita' economica.

 
 
Condividi la notizia

14 luglio 2014
Istat | Pubblicato dall'Istat il comunicato inerente la rilevazione 2013 sulla "povertà in Italia".

 
 
Condividi la notizia

15 luglio 2016
Statistiche | L'Istat diffonde il report sulle stime inerenti la povertà assoluta e relativa dell'anno 2015.

 
 
Condividi la notizia

29 agosto 2014
Crisi economica | L'Istituto di Statistica ha certificato una diminuzione del livello generale dei prezzi, che fa seguito all'entrata in "recessione tecnica"

 
 
Condividi la notizia

8 maggio 2015
Lavoro e Politiche Sociali | Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali sull'applicazione del nuovo Indicatore della situazione economica equivalente.

 
 
Condividi la notizia

19 luglio 2016
Politiche sociali | Il Ministero del Lavoro presenta una infrastruttura sociale per contrastare la marginalità estrema.

 
 
Condividi la notizia

15 luglio 2015
Istat | Nel 2014, 1 milione e 470 mila famiglie (5,7%) è in condizione di povertà assoluta, per un totale di 4 milioni 102 mila persone (6,8%).

 
 
Condividi la notizia

4 agosto 2016
politiche sociali | Le domande devono essere presentate a partire dalle ore 12:00 del 2 settembre 2016 ed entro le ore 16:00 del 30 dicembre 2016.

 
 
Condividi la notizia

27 agosto 2015
Comune di Matera | Sono queste le due principali novità del sistema formativo dell’infanzia annunciate dall’assessore alle Politiche sociali Antonicelli.

 
 
Condividi la notizia

27 luglio 2014
Riforme | Secondo tutti gli istituti di ricerca che si sono pronunciati negli ultimi giorni, la preoccupazione principale e' la disoccupazione e la crisi economica, non la riforma del Senato

 
 
Condividi la notizia

16 giugno 2014
Economia | Intervistato ieri da Lucia Annunziata il ministro Padoan spiega le ricette del governo per uscire dalla crisi economica.

 
 
Condividi la notizia

7 luglio 2015
Prestazioni sociali | Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali interviene sull'applicazione del nuovo Indicatore della situazione economica equivalente.

 
 

Comunicato Importante Selezione Docenti Accademia della P.A.

La Fondazione Gazzetta Amministrativa della Repubblica Italiana, in vista dell’apertura delle sedi dell’Accademia della PA in tutto il territorio nazionale, ricerca e seleziona personale per singole docenze in specifiche materie delle Autonomie locali da svolgersi presso le Accademie della PA e per le attività di assistenza nelle procedure complesse nei Centri di Competenza.

Leggi il comunicato completo

 
 
 
 
 
 
Prof. Enrico Michetti
Enrico Michetti
 
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 
 Tweet dalla P.A.
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.