Condividi la notizia

Riforme

Italiani piu' interessati al lavoro che alle Riforme

Secondo tutti gli istituti di ricerca che si sono pronunciati negli ultimi giorni, la preoccupazione principale e' la disoccupazione e la crisi economica, non la riforma del Senato

Nei giorni scorsi Adnkronos ha interpellato alcuni esperti in sondaggi di opinione sulla situazione caotica creatasi per l’aspro confronto politico in corso tra favorevoli e contrari alle riforme costituzionali volute da Matteo Renzi.

Ne è risultato un quadro per la verità un po’ contraddittorio, nel senso che gli italiani -lo ha detto alla stessa agenzia, Renato Mannheimer- “non sono molto interessati alle riforme costituzionali”, per loro i problemi più importanti sono (e non è una gran novità) “il lavoro, sia in riferimento alla disoccupazione, sia alla riforma del mercato”. Poi, in ordine, viene “la questione delle tasse”.

“La riforma del Senato è”, secondo Mannheimer, “uno degli ultimi temi citati”. In realtà, la maggior parte degli intervistati “appoggia il Governo” e “vive come una lungaggine quello che sta succedendo” a Palazzo Madama.

“Sono favorevoli ad una linea decisionista”, ma -nel merito- sempre Adnkronos riferisce che, tuttavia, “la stragrande maggioranza è per un Senato elettivo”.

Su questa linea anche Antonio Noto di IPR Marketing; mentre Maurizio Pessoto della SWG -continua l’agenzia- sottolinea che “continua a prevalere la fiducia nel Presidente del Consiglio e nel Governo visti come un punto di riferimento ai quali si chiede in generale di muovere uno stallo insopportabile”.

Anche Pessoto, peraltro, segnala “una forte richiesta di chiudere con i parlamentari decisi dall’alto”, aggiungendo, “con particolare riferimento alla possibilità di scegliere gli eletti”.

Ne avevamo parlato nei giorni scorsi sul “Quotidiano della P.A.”, richiamandoci ad un articolo scritto per il Corriere della Sera da Nando Pagnoncelli, nel quale esponeva i risultati di una ricerca dell’Ipsos -di cui è presidente-, dal quale sostanzialmente emergeva che, sulla riforma del Senato, circa il 75% degli italiani vorrebbe un’assemblea elettiva, cioè esattamente il contrario di quello che prevede la riforma caldeggiata da Matteo Renzi.

Il Ministro delle Riforme Maria Elena Boschi, con la sua consueta grinta, ha dichiarato anche ieri che il Governo non si farà “fermare da chi è contrario alle riforme, perché ce lo hanno chiesto gli italiani”, riferendosi evidentemente al risultato delle elezioni europee ed, immagino, anche a chi ha scelto Renzi come segretario del PD.

In verità, occorre precisare che le elezioni interne del Partito democratico riguardano solo una piccola parte della platea degli elettori e, quanto al voto per rinnovare il Parlamento di Strasburgo, in quell’occasione essi non sono stati chiamati certo ad esprimersi sul “contenuto delle riforme”.

Anzi, per la precisione, tutti i sondaggisti che si sono pronunciati negli ultimi giorni sono sostanzialmente d’accordo sul fatto che “agli italiani non importa molto delle riforme istituzionali” e, in verità, “ la maggior parte di loro non conosce il contenuto essenziale delle riforme costituzionali volute da Matteo Renzi”.

Dalle stesse ricerche degli istituti specializzati risulta senza ombra di dubbio che i nostri connazionali sono preoccupati “per il lavoro, per la disoccupazione sempre più alta, per la crisi economica, per la difficoltà ad arrivare a fine mese, che riguarda milioni e milioni di persone”.

Per il resto, non c’è dubbio che gli italiani vogliono il “cambiamento” e la fine dell’immobilismo; e per questo vedono in Renzi un politico in grado di “battersi per il rinnovamento e contro la burocrazia”.

Diverso, però, il discorso quando si comincia a discutere di “cosa fare e come”, perché allora le posizioni sono molto più variegate.

 

Moreno Morando

(27 luglio 2014)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e link alla pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

20 giugno 2014
Riforme | L'iniziativa assunta a sorpresa dal M5S di chiedere un incontro al Premier per discutere di riforme, ha accelerato il processo in atto e rafforzato la posizione del Presidente del consiglio

 
 
Condividi la notizia

4 agosto 2014
Riforme | In due ore sono stati approvati ben sette articoli del disegno di legge a suo tempo presentato dal Ministro Maria Elena Boschi.

 
 
Condividi la notizia

22 luglio 2014
Riforme | Dura reazione al Senato del Ministro Maria Elena Boschi alle critiche e all'ostruzionismo del M5S. Renzi: l'Italia non è nelle mani di chi vuol fare ostruzionismo.

 
 
Condividi la notizia

20 giugno 2014
Decreti "semplificazione fiscale" | Al termine della riunione del Consiglio dei Ministri, Maria Elena Boschi ha illustrato i contenuti delle decisioni riguardanti le semplificazioni in tema dichiarazione dei redditi, riforma del catasto e dichiarazione di successione

 
 
Condividi la notizia

4 giugno 2014
Si studia il modello francese | Critiche da FI e Lega. Malumori anche nel Pd.

 
 
Condividi la notizia

12 ottobre 2014
Gruppi di acquisto solidale | Se le risorse diminuiscono si e' costretti a sfruttarle nella maniera migliore possibile, organizzandosi in gruppi per comprare al prezzo migliore.

 
 
Condividi la notizia

23 settembre 2014
Crisi aziendali | Lo studio sulle saracinesche chiuse per fallimenti aziendali. Default aziendali +14% nel mezzogiorno e isole. Centro e al nord-est incrementi rispettivamente del 10,4 e 10,7%.

 
 
Condividi la notizia

3 luglio 2014
Riforme | Questa mattina si sono incontrate a Palazzo Chigi le delegazioni di PD, presente il Premier, e quella di Forza Italia guidata da Silvio Berlusconi

 
 
Condividi la notizia

3 giugno 2014
Istat | Senza lavoro 3,5 milioni di italiani . Disoccupazione ai massimi per i giovani e aumenta il numero degli “scoraggiati”.

 
 
Condividi la notizia

29 agosto 2014
Crisi economica | L'Istituto di Statistica ha certificato una diminuzione del livello generale dei prezzi, che fa seguito all'entrata in "recessione tecnica"

 
 
Condividi la notizia

17 agosto 2014
Conti pubblici e parametri UE | Il Governo Renzi ha bisogno di tempo; per il Ministro dell'Economia "pochi trimestri non sono sufficienti".

 
 
Condividi la notizia

29 luglio 2014
Riforme | Il dissidente PD Vannino Chiti ha ipotizzato di spostare il voto finale a settembre ed il Premier non ha escluso questa eventualita'

 
 
Condividi la notizia

27 novembre 2014
Bruxelles | Pubblicato il primo rapporto sui progressi compiuti nelle riforme dall'Italia nella correzione degli squilibri macroeconomici.

 
 
Condividi la notizia

30 aprile 2014
Rimedi in tempi di crisi | L'esperimento attuato in Svezia preso ad esempio da alcuni economisti per combattere la disoccupazione sempre piu' alta nel nostro Paese

 
 
Condividi la notizia

1 agosto 2014
Riforme | Dopo l'approvazione dell'art. 2 del "ddl riforme" il contestatissimo Presidente del Senato ha dichiarato decaduti altri 1.300 emendamenti.

 
 

Ascolta "La Pulce e il Prof"

 
Il diritto divulgato nella maniera più semplice possibile
 
 

Comunicato Importante Selezione Docenti Accademia della P.A.

La Fondazione Gazzetta Amministrativa della Repubblica Italiana, in vista dell’apertura delle sedi dell’Accademia della PA in tutto il territorio nazionale, ricerca e seleziona personale per singole docenze in specifiche materie delle Autonomie locali da svolgersi presso le Accademie della PA e per le attività di assistenza nelle procedure complesse nei Centri di Competenza.

Leggi il comunicato completo

 
 
 
 
 
 
Prof. Enrico Michetti
Enrico Michetti
 
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 
 Tweet dalla P.A.
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.