Condividi la notizia

DIGNITA' NEGATA

Arezzo, donna coperta di alcol e data alle fiamme. In Turchia una 15enne condannata a morte dalla famiglia

In Toscana è caccia al compagno della 49enne, le gravissime ustioni dopo una lite. Il ministro della giustizia di Ankara rende nota una vicenda agghiacciante: la ragazzina violentata da due cugini, un consiglio di parenti l'ha condannata a morire per salvare l'onore della famiglia.

Donne vittime di odio e travisamenti di dottrine culturali e religiose. Ad Arezzo una ragazza è stata ustionata gravemente, in Turchia una 15enne incinta è stata uccisa per “onore”. Due mondi diversi, lontani, eppure così tragicamente vicini.

Ieri ad Arezzo, in una delle vie centrali della città, una donna di 49 anni originaria della Romania è entrata in un bar per chiedere aiuto. I vestiti lacerati e bruciati e sul corpo: ustioni gravissime. E' scattato l'allarme e la richiesta di intervento al 118 che ha inviato in via Mecenate un'ambulanza. Ai soccorritori la donna avrebbe dichiarato che a gettarle alcol addosso e a darle fuoco era stato poco prima il compagno, un 60enne anch'esso originario della Romania. Mentre la donna veniva trasferita d'urgenza al pronto soccorso e quindi al Centro grandi ustionati di Genova, i carabinieri avviavano la caccia al presunto autore del folle gesto. A causare l'incredibile reazione dell'uomo sarebbe stata una normale lite tra i due.

La follia però alberga anche negli animi di 12 membri di una sorta di “consiglio di famiglia” che ha decretato la morte di una 15enne rimasta incinta a seguito dello stupro subìto da due suoi cugini. E' accaduto in Turchia due anni fa, ma la notizia è venuta a galla solo nelle scorse ore quando il Ministero della Giustizia di Ankara ha reso pubblici i dati dell'inchiesta in risposta a una interpellanza dell’opposizione. E' successo a Batman, una città nella Turchia sud-orientale. La ragazzina ha scoperto di essere rimasta incinta e non si è riusciti a individuare chi, dei due cugini accusati dello stupro, fosse il padre. La gravidanza però, avrebbe rischiato di compromettere “l'onore” della famiglia intera, così un “consiglio di famiglia” composto da 12 parenti tra cui il nonno e la nonna della piccola, tre zii, tre zie e due cugini ne ha decretato la condanna a morte. La 15enne aiutata dalla madre avrebbe voluto tenere nascosta la gravidanza e affidare il piccolo nascituro ad un orfanotrofio, ma è stata scoperta. E' stato uno zio a portarla in una cava dove ne è stato rinvenuto il cadavere. Ora tutti i membri del “consiglio di famiglia” rischiano l’ergastolo per avere istigato all’omicidio e per omicidio di una donna incinta per motivi tribali.

Giuseppe Bianchi

(11 settembre 2014)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e link alla pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

16 aprile 2016
Previdenza | Emanata la circolare INPS n. 65/2016 per benefici alle donne vittime di violenze

 
 
Condividi la notizia

9 agosto 2014
UNA STRAGE INFINITA | A 24 ore dalla presentazione dei dati su stalking e femminicidio che danno i reati contro le donne in calo, due tragedie famigliari.

 
 
Condividi la notizia

26 aprile 2015
Mef | Siglata dal ministro dell'Economia e delle Finanze Pier Carlo Padoan e dal Ministro delle Finanze romeno Eugen Teodorovic la modifica della Convenzione del 1978.

 
 
Condividi la notizia

5 dicembre 2014
CRONACA | Tre ragazzi di 14 e 15 anni denunciati dai carabinieri di Castelfranco Veneto: avevano inviato le immagini della violenza a un migliaio di contatti.

 
 
Condividi la notizia

10 settembre 2014
Associazione Nazionale Magistrati | L'ANM ha diffuso un comunicato durissimo contro le linee di riforma annunciate dal Ministro Orlando, nella foto con Renzi. Caos in Emilia-Romagna per le indagini sulle "spese pazze" in Consiglio Regionale.

 
 
Condividi la notizia

6 aprile 2019
Giustizia | Introdotto il nuovo reato di deformazione del volto.Tutte le novità del testo approvato dalla Camera.

 
 
Condividi la notizia

6 luglio 2017
Equilibrio tra i sessi | 4.900 su 9.408 magistrati in organico, cioè il 52%. In minoranza alla guida degli uffici giudiziari.

 
 
Condividi la notizia

19 maggio 2016
Cultura | Il tema della nona edizione è "Combattere tutte le forme di violenza contro le donne", scadenza il 2 giugno 2016.

 
 
Condividi la notizia

13 luglio 2015
PARI OPPORTUNITA' | La Giunta regionale ha recepito l'Intesa tra Governo, Regioni, Province autonome di Trento e Bolzano e le Autonomie locali, prevista dal Dpcm del 24 luglio 2014.

 
 
Condividi la notizia

19 novembre 2014
Farnesina | A Karkemish, sito archeologico nella Turchia sud-orientale al confine con la Siria, un tesoro sensazionale di muri scolpiti, bassorilievi, sculture, fregi risalenti al 900 a.C. venuti alla luce grazie ad una missione congiunta italo-turca che opera dal 2011.

 
 
Condividi la notizia

1 dicembre 2017
PUBBLICA UTILITA' | Un aiuto concreto per le donne vittime di violenza, qualcuno con cui parlare, professionisti esperti, in grado di aiutarle e iniziare un percorso guidato, tutti i dettagli all'interno dell'articolo.

 
 
Condividi la notizia

9 dicembre 2015
ministero della Giustizia | Il Ministro Orlando: "Ulteriore salto di qualità del servizio".

 
 
Condividi la notizia

25 febbraio 2018
Funzione pubblica | Novità su unioni civili, tutela per le donne che subiscono violenza, maggiori diritti per chi è sottoposto a trattamenti salvavita.

 
 
Condividi la notizia

17 dicembre 2014
Agenzia per l'Italia Digitale | Il Progetto WWWx30 consentirà a 30 donne disoccupate di studiare da community manager. Scadenza 15 gennaio 2015.

 
 
Condividi la notizia

27 giugno 2014
Giustizia | Nel corso di un incontro con l'Associazione Nazionale Magistrati il Ministro Andrea Orlando ha chiarito che nel progetto di riforma della Giustizia non sarà prevista alcuna riduzione dell'uso delle intercettazioni.

 
 
 
 
 
 
 
Prof. Enrico Michetti
Enrico Michetti
 
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 
 Tweet dalla P.A.
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.