Condividi la notizia

UNA STRAGE INFINITA

Due donne uccise a Fiumicino e a Como: una dal marito, l'altra dal figlio

A 24 ore dalla presentazione dei dati su stalking e femminicidio che danno i reati contro le donne in calo, due tragedie famigliari.

Ieri pomeriggio, intorno alle 15, a Fiumicino, in provincia di Roma, un uomo di 72 anni ha sparato alla moglie, a letto malata, e al figlio, poi ha rivolto l'arma contro di sé. La donna è deceduta, il figlio colpito al braccio non è in gravi condizioni e si trova ricoverato all'ospedale “Grassi” di Ostia. Il 72enne invece dopo aver tentato di uccidersi, è in gravi condizioni ed è stato trasferito all'ospedale “San Camillo” di Romas.

Qualche ora più tardi, a Carugo in provincia di Como, un ragazzo di 22 anni ha ucciso la madre soffocandola con un sacchetto di plastica dopo un litigio. A quanto è dato sapere il ragazzo avrebbe prima tentato di soffocare la madre a mani nude, ma lei è riuscita a divincolarsi, a fuggire sul pianerottolo di casa e a chiedere aiuto. Il ragazzo però l'ha raggiunta sulle scale e l'ha finita soffocandola con un sacchetto di plastica mentre i vicini allertavano il 112. I carabinieri di Cantù quando sono giunti sul sul posto hanno trovato il giovane che infieriva ancora sul corpo senza vita della madre.

Due episodi diversi e allo stesso tempo molto simili che si registrano a meno di 24 ore dalla presentazione, a cinque anni dall’approvazione della legge anti stalking e a un anno dalla legge sul femminicidio, delle statistiche sui reati contro le donne.

Il ministro Alfano ha illustrato i dati che registrano un calo di 5,2 punti percentuale dei reati contro le donne. Per quanto riguarda il reato di stalking, il calo è del 10,5% nell’ultimo anno. Il numero delle vittime è passato da 152, del periodo 14 agosto 2012 al 31 luglio 2013, a 144 dello stesso periodo 2013-2014. “Sono numeri positivi”, ha affermato Alfano ricordando di aver promosso i due provvedimenti per il contrasto alla violenza di genere, il primo quando era ministro di Giustizia, il secondo da ministro dell’Interno. Questi provvedimenti – si legge nella nota del dicastero - hanno consentito di ottenere 271 ammonimenti da parte del questore e 189 allontanamenti urgenti per le persone violente colte in flagranza di reato: “sono la prova – ha detto Alfano – che il meccanismo sta funzionando. Ma nessuno giri la testa dall’altra parte” ha esortato il ministro, assicurando che le forze dell’ordine sono pronte a correre in aiuto e che esiste la possibilità di anonimato per chi è testimone e denuncia una violenza.

Anche il trend delle denunce – ricorda il Ministero - è in crescita: più 20% per le segnalazioni di stalking negli ultimi due anni, ma nel solo 2013 arriva al 25% e nei primi sette mesi del 2014 cresce ancora del 2%. “È un cambio di passo culturale”, ha osservato Alfano ricordando di aver inserito nel provvedimento sul femminicidio l’irrevocabilità della querela (la vittima di violenze non potrà ritirare la denuncia contro il proprio aguzzino). “Dobbiamo fare ancora di più e ancora meglio – ha concluso Alfano –. Per questo abbiamo messo il tema della violenza di genere come priorità nel semestre europeo. Non si abbassa l'attenzione e chiediamo a tutti gli italiani di stare dalla parte delle donne”.

 

Giuseppe Bianchi

(9 agosto 2014)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e, se possibile, link a pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

9 dicembre 2014
Atti persecutori | È sufficiente l'effetto destabilizzante. Il delitto di atti persecutori non richiede il mutamento delle abitudini di vita della vittima.

 
 
Condividi la notizia

22 giugno 2014
Frasi forti del Prefetto | Il Direttore Enrico Michetti precisa: "Attenzione a non far ricadere su un Prefetto, magari esasperato, le gravi responsabilità delle famiglie prendendo a pretesto qualche frase provocatoria estrapolata da un discorso complessivamente condivisibile".

 
 
Condividi la notizia

13 settembre 2014
COMPARTO SICUREZZA | L'annuncio del ministro dell'Interno alla festa dell'Udc, il monito ai sindacati: "no a passi falsi ora"

 
 
Condividi la notizia

14 dicembre 2014
Stupefacenti, misure di sicurezza | A prescindere dalla convivenza e dal rapporto di coniugio il giudice non può disporre l'espulsione dello straniero nel periodo di gravidanza della moglie convivente ovvero entro i sei mesi successivi alla nascita del figlio.

 
 
Condividi la notizia

18 settembre 2014
SCUOLE SICURE | La novità annunciata dal ministro Alfano: entro 30 giorni in ogni provincia un numero dedicato per denunciare in assoluto anonimato questura liti zuffe cannabis marijuana hashish istituti suicidi vittime

 
 
Condividi la notizia

26 novembre 2014
Legalità | Il ministro dell’Interno Angelino Alfano è intervenuto all'evento "Legalità mi piace", organizzata dalla Confcommercio. Estorsioni in decremento, usura -28,5%

 
 
Condividi la notizia

16 aprile 2016
Previdenza | Emanata la circolare INPS n. 65/2016 per benefici alle donne vittime di violenze

 
 
Condividi la notizia

10 ottobre 2014
NUOVO CODICE DELLA STRADA | I deputati dicono "sì" alle nuove norme. Multe e decurtazione dei punti "graduali", più strumenti di controllo alle forze dell'ordine in strada, più severità per i minorenni

 
 
Condividi la notizia

26 giugno 2014
Servitori dello Stato | Intervistato da "La zanzara", su Radio 24, il Prefetto Antonio Reppucci spiega nei dettagli cos'e' accaduto nella conferenza stampa che ha provocato la sua "immediata rimozione" da parte del Ministro dell'Interno.

 
 
Condividi la notizia

10 dicembre 2014
MAFIA A ROMA | Infiltrazioni mafiose in Campidoglio, il ministro Alfano ha dato pieni poteri di accesso agli atti del Comune di Roma al prefetto Giuseppe Pecoraro.

 
 
Condividi la notizia

18 giugno 2015
Calcio e sicurezza | Il presidente della Federazione calcio Tavecchio ha illustrato al Ministro Alfano le misure adottate per avvicinare allo sport giovani e famiglie.

 
 
Condividi la notizia

7 settembre 2014
Corte di Cassazione | La Terza Sezione della Suprema Corte ha affermato che nel concetto di "autorità" di cui all'art. 609 bis del codice penale (violenza sessuale), rientra anche ogni potere di supremazia di natura privata utilizzato per costringere la vittima a compiere o a subire atti sessuali.

 
 
Condividi la notizia

16 novembre 2015
Antiterrorismo | Il vertice è stato convocato dal Prefetto di Potenza D'Acunto, su indicazione del Ministro dell'Interno, in seguito agli attentati di Parigi del 13 novembre.

 
 
Condividi la notizia

28 novembre 2014
Violenza negli stadi | Dopo i gravi episodi di violenza che si sono verificati al termine dell'incontro Atalanta-Roma del 22 novembre scorso il Ministro Alfano firma il provvedimento che vieta la trasferta per tre mesi ai tifosi neroazzurri.

 
 
Condividi la notizia

15 luglio 2014
Lotta alla corruzione | Per il Ministro dell'Interno Alfano "da oggi i corrotti vengono trattati usando le stesse misure di prevenzione previste per i mafiosi"

 
 
 
 
 
 
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 Tweet dalla P.A.
 
CORTE
COSTITUZIONALE
 
CORTE DI GIUSTIZIA DELL'UNIONE EUROPEA
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.