Condividi la notizia

SCUOLE SICURE

Un sms per denunciare bulli e droghe nelle scuole

La novità annunciata dal ministro Alfano: entro 30 giorni in ogni provincia un numero dedicato per denunciare in assoluto anonimato questura liti zuffe cannabis marijuana hashish istituti suicidi vittime

Non sono semplici zuffe, non sono normali litigi, non si può sempre liquidare un episodio con una semplice: “Sono ragazzi”. A volte la semplice zuffa è vissuta dalla vittima come una delle prevaricazioni più forti, di fronte a cui o si scappa, o ci si rannicchia fisicamente e no in sé stessi, o si reagisce violentemente finendo per essere messi in inferiorità. E chi osserva la vittima spesso vive nella paura di fare un passo, un gesto, proprio per non finire al suo posto. Il bullismo quest'anno ha fatto ufficialmente due vittime che hanno scelto il suicidio. Due giovani vite spezzate. Due di troppo. A ciò si deve aggiungere un elenco infinito di violenze, di prese in giro, di emarginazioni. E spesso il bullismo nasce, si consuma vive e prospera nelle scuole. Così come le droghe. Un binomio che fa, deve fare paura e deve essere combattuto. Per questo. Con l'avvio dell'anno scolastico il ministro dell'Interno Angelino Alfano ha annunciato che “presto sarà attivo in tutta Italia un numero telefonico al quale inviare sms per denunciare spacciatori e bulli presenti vicino alle scuole”. Si tratta del progetto “Un sms per dire no a droga e bulli” nato con la firma di una direttiva inviata a tutti i prefetti che, a partire da lunedì “avranno trenta giorni di tempo per adeguare gli strumenti tecnici e divulgare il numero telefonico a tutti gli istituti scolastici. E' il nostro modo - ha spiegato Alfano - di augurare un buon avvio dell'anno scolastico, dicendo no alla droga e al bullismo. Non dimentichiamo che negli ultimi quattro anni dodici studenti sono morti per droga e ci sono stati due suicidi attribuiti al bullismo”.

Il numero che si potrà usare per mandare sms sarà composta da cinque cifre e preceduto dal prefisso delle singole città. Nella nota del Ministero dell'Interno si spiega che “consentirà a genitori, studenti ed operatori scolastici di segnalare la presenza di spacciatori fuori le scuole e casi di bullismo. Il ministero dell'Interno amplia, così, sull'intero territorio nazionale quanto già sperimentato a Roma alla fine dello scorso anno scolastico. Nella circostanza, fu testato un servizio analogo, con un sms dedicato a questo tipo di segnalazioni, che aveva portato anche ai primi arresti per spaccio di droga davanti alle scuole. La segnalazione - ha concluso Alfano in una conferenza stampa al Polo interforze di Anagnina - arriverà direttamente agli operatori della Questura. Chi segnalerà episodi di spaccio sarà protetto dalla massima riservatezza. Faremo ogni sforzo per proteggere chi denuncia, soprattutto se è minore”.

 

Giuseppe Bianchi

(18 settembre 2014)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e link alla pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

9 novembre 2017
Polizia di Stato | Scaricabile dai principali store, rappresenta un aiuto concreto messo in campo dalle istituzioni, in un momento di difficoltà, per rendere più semplice la denuncia.

 
 
Condividi la notizia

26 novembre 2014
Legalità | Il ministro dell’Interno Angelino Alfano è intervenuto all'evento "Legalità mi piace", organizzata dalla Confcommercio. Estorsioni in decremento, usura -28,5%

 
 
Condividi la notizia

27 ottobre 2017
MIUR | Secondo la Fedeli "le scelte e le decisioni dei presidi, in materia di tutela dell'incolumità delle studentesse e degli studenti minori di 14 anni, sono conformi al quadro normativo attuale"

 
 
Condividi la notizia

4 luglio 2014
CRIMINALITA' ORGANIZZATA | La mappa degli affari "sporchi" illustrata dal ministro Alfano alla Commissione Affari costituzionali del Senato

 
 
Condividi la notizia

8 ottobre 2014
Ministro dell'Interno | Nel provvedimento che si puo' leggere in fondo, il Ministro dell'Interno ha raccomandato ai prefetti di invitare i sindaci a revocare le direttive in contrasto con le norme vigenti.

 
 
Condividi la notizia

2 novembre 2017
MIUR | Parte in ogni scuola di ordine e grado l'educazione al rispetto per favorire il superamento di pregiudizi e disuguaglianze.

 
 
Condividi la notizia

18 giugno 2015
Calcio e sicurezza | Il presidente della Federazione calcio Tavecchio ha illustrato al Ministro Alfano le misure adottate per avvicinare allo sport giovani e famiglie.

 
 
Condividi la notizia

14 dicembre 2014
Ministero dell'Economia e delle Finanze | È stato pubblicato il decreto con cui viene ridotto l'obiettivo per complessivi 8.572.260 euro. Nell'articolo l'elenco delle Province con la ripartizione delle risorse.

 
 
Condividi la notizia

20 maggio 2014
Città sicure | Forze dell'’ordine chiamate ad operare per “missione” su richiesta dei cittadini. Attivati due numeri di telefono ad hoc per prostituzione e spaccio.

 
 
Condividi la notizia

28 novembre 2014
Violenza negli stadi | Dopo i gravi episodi di violenza che si sono verificati al termine dell'incontro Atalanta-Roma del 22 novembre scorso il Ministro Alfano firma il provvedimento che vieta la trasferta per tre mesi ai tifosi neroazzurri.

 
 
Condividi la notizia

21 giugno 2014
Ultime dal Vaticano | Il Pontefice visita la Calabria, mentre nei giorni scorsi ha ricevuto i partecipanti alla Conferenza Internazionale per la lotta alla droga e quelli del Convegno sulla Liberta' religiosa

 
 
Condividi la notizia

22 giugno 2014
Frasi forti del Prefetto | Il Direttore Enrico Michetti precisa: "Attenzione a non far ricadere su un Prefetto, magari esasperato, le gravi responsabilità delle famiglie prendendo a pretesto qualche frase provocatoria estrapolata da un discorso complessivamente condivisibile".

 
 
Condividi la notizia

15 luglio 2014
Lotta alla corruzione | Per il Ministro dell'Interno Alfano "da oggi i corrotti vengono trattati usando le stesse misure di prevenzione previste per i mafiosi"

 
 
Condividi la notizia

13 settembre 2014
COMPARTO SICUREZZA | L'annuncio del ministro dell'Interno alla festa dell'Udc, il monito ai sindacati: "no a passi falsi ora"

 
 
Condividi la notizia

2 giugno 2014
Social | Oltre un miliardo di "amici" non bastano. La richiesta di brevetto per aprire il social network ai bambini con l'ok dei genitori che gestiranno i contenuti.

 
 
 
 
 
 
 
Prof. Enrico Michetti
Enrico Michetti
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 Tweet dalla P.A.
 
CORTE
COSTITUZIONALE
 
CORTE DI GIUSTIZIA DELL'UNIONE EUROPEA
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.