Condividi la notizia

TAR CALABRIA

Il diritto di accesso ai documenti: l'autonomia della domanda

Ribadita, in una fattispecie in materia di edilizia, l'autonomia dell'azione per ottenere l'accesso agli atti.

Con istanza dell’ottobre 2017 il proprietario di un fabbricato chiedeva ad un Comune calabrese che venisse consentito l’accesso alla documentazione relativa al progetto di demolizione e ricostruzione di un manufatto confinante ed alla successiva S.C.I.A. e relativo progetto di variante in corso d’opera, al fine di tutelare i propri diritti dominicali, siccome esposti a pregiudizio a seguito degli interventi edilizi oggetto di assenso da parte dell’Amministrazione civica.

Il Comune denegava l’accesso ai documenti in ragione della opposizione formulata dalla controinteressata.

Avverso il predetto diniego ha proposto allora ricorso giurisdizionale il richiedente l’accesso, scontrandosi con la difesa dell’Ente che, costituitosi in giudizio, eccepiva l’inammissibilità del gravame essendo oramai comunque decorso il termine per impugnare gli atti di assenso dell’opera edilizia.

Il TAR calabro (sede di Catanzaro, II Sezione) ha accolto il ricorso con sentenza n. 757 del 26 marzo 2018.

I giudici amministrativi hanno ovviamente riconosciuto che il controinteressato non abbia il potere di inibire l’ostensione dei titoli edilizi, sicché il fatto in sé della sua “ferma opposizione” non è circostanza che possa assumere di per sé autonoma ed assorbente rilevanza ai fini del diniego di accesso agli atti, essendo comunque onerata l’Amministrazione dell’obbligo di valutare i contrapposti interessi, al fine di individuare quello prevalente.

Nella specie il ricorrente era sicuramente legittimato all’accesso in qualità di proprietario confinante all’immobile interessato dall’attività edilizia assentita dall’Amministrazione comunale, avendo il medesimo esplicitamente fatto riferimento all’esigenza di tutelare la propria posizione soggettiva, ciò che vale a radicare una posizione di interesse, che non può essere sindacata dal giudice amministrativo sotto il profilo della individuazione e della valutazione degli strumenti di tutela potenzialmente attivabili e della relativa tempestività: è stato quindi ribadito il principio secondo il quale il diritto di accesso non è meramente strumentale alla proposizione di un’azione giudiziale, ma assume un carattere autonomo rispetto ad essa; ciò significa che il rimedio speciale previsto a tutela del diritto di accesso deve ritenersi consentito anche se l’interessato non può più agire, o non possa ancora agire, in sede giurisdizionale, in quanto l’autonomia della domanda di accesso comporta che il giudice, chiamato a decidere su tale domanda, deve verificare solo i presupposti legittimanti la richiesta di accesso e non anche la possibilità di utilizzare gli atti richiesti in un giudizio.

Mattia Murra

(9 aprile 2018)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e link alla pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

8 aprile 2016
Spese rappresentanza | Il TAR contempera il diritto di accesso di due consiglieri comunali - che hanno presentato istanza per ottenere tutte le spese sostenute dall'ex Sindaco - con le esigenze di non aggravamento dell'apparato amministrativo. Necessaria l'indicazione di quali tipo di spese assoggettare a richiesta.

 
 
Condividi la notizia

21 giugno 2018
TAR LAZIO | Il punto di equilibrio tra accesso e riservatezza nelle procedure ad evidenza pubblica.

 
 
Condividi la notizia

15 aprile 2015
Giustizia amministrativa | Senza attualità l'azione giudiziale integra un abuso del diritto per lite temeraria e responsabilità aggravata. I principi sanciti nella sentenza della Quarta Sezione del Consiglio di Stato del 14.4.2015.

 
 
Condividi la notizia

6 giugno 2017
TAR VALLE D'AOSTA | Le parti dell'offerta tecnica coperte da segreto sono accessibili agli altri concorrenti?

 
 
Condividi la notizia

15 maggio 2018
TAR VENETO | Un singolare caso di accesso, a "parti invertite", sull'imposta di soggiorno.

 
 
Condividi la notizia

13 aprile 2015
Giustizia Amministrativa | I principi sanciti nella sentenza del TAR Friuli Venezia Giulia del 10.4.2015 n. 176.

 
 
Condividi la notizia

2 aprile 2015
Giustizia amministrativa | Accessibili tutti gli atti amministrativi riguardanti il rilascio dell'autorizzazione. La sentenza del TAR Lazio del 1 aprile 2015.

 
 
Condividi la notizia

26 febbraio 2015
giustizia amministrativa | Con la sentenza della Sezione II del TAR Lazio del 23 febbraio 2015 viene definito ed "ampliato" il concetto di atto amministrativo ai fini dell'accesso ai documenti.

 
 
Condividi la notizia

31 maggio 2018
Foia | La sentenza del Tar Molise del 21 maggio.

 
 
Condividi la notizia

27 febbraio 2018
TAR Basilicata | Al dipendente che vuole impugnare in Tribunale la sanzione disciplinare non può essere opposto il segreto.

 
 
Condividi la notizia

19 aprile 2015
Diritto di accesso | La curiosa controversia tra una Cassa edile ed il suo ex Presidente. La sentenza del Consiglio di Stato del 17.4.2015.

 
 
Condividi la notizia

4 settembre 2018
Accesso ai documenti | Il TAR Marche risolve un singolare caso di diniego di accesso.

 
 
Condividi la notizia

5 giugno 2018
Lavoro | Per il TAR Toscana è illegittimo il diniego di accesso se gli informatori degli Ispettori non sono piú dipendenti della società.

 
 
Condividi la notizia

24 marzo 2015
Contratti pubblici | Il rapporto tra la normativa generale in tema di accesso e quella particolare dettata in materia di contratti pubblici nei principi sanciti nella sentenza della Quinta Sezione del 24 marzo 2014.

 
 
Condividi la notizia

6 aprile 2015
Sanatoria e abitabilità | Non basta l'accertamento dei soli requisiti igienico-sanitari. I principi sanciti dal TAR Campania nella sentenza del 2.4.2015.

 
 
 
 
 
 
 
Prof. Enrico Michetti
Enrico Michetti
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 Tweet dalla P.A.
 
CORTE
COSTITUZIONALE
 
CORTE DI GIUSTIZIA DELL'UNIONE EUROPEA
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.