Condividi la notizia

TAR LOMBARDIA

Opere di rimozione delle barriere architettoniche: si applicano le distanze dei regolamenti edilizi comunali?

Un ascensore ed un vano scale esterno troppo vicini alla casa del confinante.

Le proprietarie di un fabbricato ottenevano da un Comune lombardo la deroga alle distanze previste dalla disciplina urbanistica locale in relazione ad una variante di progetto presentata per la realizzazione di un ascensore e di un vano scala all’esterno della sagoma dell’immobile di loro proprietà in applicazione della legislazione sull’eliminazione delle barriere architettoniche. In seguito a tale approvazione, il progetto si trova a un confine di 9 metri invece che di 10 rispetto alla vicina costruzione di proprietà di una società.

Detta società, quindi, si trovava costretta a gravare il provvedimento dinanzi al TAR, per violazione della normativa sulle distanze.

I giudici amministrativi hanno, innanzi tutto, ribadito la nozione di barriere architettoniche: “si intendono per barriere architettoniche gli ostacoli fisici che sono fonte di disagio per la mobilità di chiunque ed in particolare di coloro che, per qualsiasi causa, hanno una capacità motoria ridotta o impedita, in forma permanente o temporanea”, ovvero “gli ostacoli che limitano o impediscono a chiunque la comoda e sicura utilizzazione di parti, attrezzature e componenti”.

Appare pertanto evidente che fra tali ostacoli debbono annoverarsi le scale dei palazzi a più piani, non affrontabili in assoluto da soggetti deambulanti con sussidi ortopedici, o comunque fonte di affaticamento – e, dunque, di “disagio” – per chiunque, a causa dell’età o di patologie di varia natura, abbia ridotte capacità di compiere sforzi fisici. Pertanto, non può ragionevolmente negarsi che l’installazione di ascensori costituisca anche rimozione di barriere architettoniche.

Ciò premesso, i giudici lombardi (I Sezione), con sentenza del 27 marzo 2018 n. 809, hanno disatteso il proposto ricorso.

Infatti, ai sensi del combinato disposto degli articoli 78 e 79 del D.P.R. n. 380 del 2001, (nonché, nel caso di specie, dell’art. 19 della L. reg. Lombardia n. 6 del 1989), le opere dirette all’abbattimento delle barriere architettoniche possono essere realizzate in deroga alle norme sulle distanze previste dai regolamenti edilizi, salvo l’obbligo di rispetto delle distanze di cui agli articoli 873 e 907 del Codice civile.

Non risulta, dunque, applicabile in tali casi l’art. 9 del D.M. n. 1444 del 1968. La sentenza, invero, ribadisce che l’interpretazione costituzionalmente orientata dell’art. 79 del citato T.U. n. 380 del 2001 porta ad estendere la deroga delle norme sulle distanze previste dai regolamenti edilizi (dettate nel comma 1 dell’art. 79 cit.) anche agli atti di normazione primaria, con il corollario di dover limitare al dato testuale il richiamo all’art. 873 Cod. civ. e quindi dell’inapplicabilità della disciplina delle distanze dai fabbricati alieni prevista dall’art. 9 del D.M. n. 1444 del 1968.

Rodolfo Murra

(10 aprile 2018)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e link alla pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

18 marzo 2015
Distanze tra costruzioni | Quid iuris nel caso in cui il regolamento edilizio comunale nulla dica sulla distanza dal confine ma imponga distanze tra costruzioni maggiori di quelle codicistiche?

 
 
Condividi la notizia

14 luglio 2016
Corte di Cassazione | Quando il criterio della prevenzione è derogato dagli strumenti edilizi comunali.

 
 
Condividi la notizia

28 luglio 2014
Edilizia | Il prossimo Consiglio dei Ministri dovrebbe dare il via libera ad un "regolamento edilizio tipo", che sara' introdotto con un decreto ministeriale

 
 
Condividi la notizia

9 marzo 2018
Corte di Cassazione | Come opera il criterio della "prevenzione".

 
 
Condividi la notizia

29 maggio 2016
Suprema Corte | Sostituire una vecchia scala creando due gradini nuovi costituisce trasferimento della servitù? E cambiare una vetrata sul tetto con degli abbaini viola la regola delle distanze?

 
 
Condividi la notizia

5 dicembre 2015
Consiglio di Stato | Inapplicabile la normativa alle finestre che non sono qualificabili come vedute.

 
 
Condividi la notizia

20 settembre 2016
Corte di Cassazione | La sentenza della Seconda Sezione n. 18244 del 16.9.2016.

 
 
Condividi la notizia

15 agosto 2015
Infrastrutture | L'obiettivo è consentire agli Enti Locali di utilizzare le economie derivanti dai ribassi d'asta per ulteriori opere di edilizia scolastica. C'è tempo fino al 14 settembre.

 
 
Condividi la notizia

10 gennaio 2015
Lineaamica | Approvati i modelli unici semplificati per la comunicazione di inizio lavori (CIL) e la comunicazione di inizio lavori asseverata (CILA) per gli interventi di edilizia libera.

 
 
Condividi la notizia

15 giugno 2016
Corte di cassazione | Il principio affermato dalla Suprema Corte con la sentenza n. 10618/2016.

 
 
Condividi la notizia

6 marzo 2018
Consiglio di Stato | La D.I.A. non é utilizzabile se l'opera da realizzare non é conforme alle norme edilizio-urbanistiche.

 
 
Condividi la notizia

31 agosto 2017
Corte di cassazione | I giudici di legittimitá fanno il punto tra tollerabilitá ed insopportabilitá delle immissioni.

 
 
Condividi la notizia

29 gennaio 2017
Corte di Cassazione | Il principio sancito nell'ordinanza pubblicata il 19 gennaio 2016.

 
 
Condividi la notizia

31 agosto 2017
Corte di Cassazione | Il rapporto tra normativa statale e previsioni urbanistiche locali.

 
 
Condividi la notizia

5 febbraio 2017
Inps | La circolare n. 23/2017 con le indicazioni operative.

 
 
 
 
 
 
 
Prof. Enrico Michetti
Enrico Michetti
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 Tweet dalla P.A.
 
CORTE
COSTITUZIONALE
 
CORTE DI GIUSTIZIA DELL'UNIONE EUROPEA
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.