Condividi la notizia

TAR CALABRIA

Affidamento senza gara di un servizio: i concorrenti hanno diritto ad un risarcimento per perdita di chanches?

Continua ad alimentarsi il contrasto giurisprudenziale sul punto.

Un’azienda sanitaria provinciale calabrese affidava in via diretta, senza gara, il servizio di fornitura di ambulanze per un periodo triennale.

Contro il provvedimento autorizzativo insorgeva dinanzi al TAR una società concorrente (che aveva effettuato analoghe forniture in passato a favore di altri Enti) al solo scopo di (non potendo più contestare la legittimità dell’affidamento, visto che il servizio si era esaurito) ottenere una pronuncia che gli riconoscesse un risarcimento dei danni per perdita di chances.

La ricorrente riconduceva il danno da risarcire alla figura del “lucro cessante o anche da perdita di chance”, corrispondente all’utile economico che sarebbe derivato all’impresa dall’esecuzione dell’appalto, presuntivamente quantificato nel 10% dell’importo a base d’asta. Ha chiesto, inoltre, il risarcimento del c.d. danno curriculare da liquidarsi nella misura del 5% del valore dell’appalto.

L’Azienda intimata non si è costituita in giudizio.

Con sentenza n. 528 dell’11 settembre 2018 il TAR di Reggio Calabria ha rigettato l’impugnativa, ponendosi preliminarmente il problema se sia astrattamente ammissibile la risarcibilità di tale chance di aggiudicazione.

Sul punto, onestamente, i giudici calabri hanno rilevato che si registra un evidente contrasto in giurisprudenza.

Tuttavia il Collegio ha aderito all’orientamento che allo stato appare prevalente, affermando che la risarcibilità della chance di aggiudicazione sia ammissibile solo allorché il danno sia collegato alla dimostrazione di una seria probabilità di conseguire il vantaggio sperato dovendosi, per converso, escludere la risarcibilità allorché la chance di ottenere l’utilità perduta resti nel novero della mera possibilità.

Al fine di ottenere il risarcimento per perdita di una chance è, quindi, necessario che il danneggiato dimostri, anche in via presuntiva, ma pur sempre sulla base di circostanze di fatto certe e puntualmente allegate, la sussistenza di un valido nesso causale tra la condotta lesiva e la ragionevole probabilità del conseguimento del vantaggio alternativo perduto e provi, conseguentemente, la sussistenza, in concreto, dei presupposti e delle condizioni del raggiungimento del risultato sperato ed impedito dalla condotta illecita, della quale il danno risarcibile deve configurarsi come conseguenza immediata e diretta.

Nel caso concreto, la ricorrente avrebbe dovuto dimostrare, in altri termini che, qualora l’Ente pubblico avesse legittimamente espletato una procedura ad evidenza pubblica, essa sarebbe risultata aggiudicataria o, almeno, che avrebbe avuto una elevata probabilità di conseguire l’aggiudicazione.

Tale prova non è stata fornita essendosi l’impresa limitata ad affermare di avere ottime possibilità di aggiudicarsi il servizio in concorrenza con altre imprese.

In mancanza di tale dimostrazione, resta pertanto precluso il ristoro per equivalente della chance di aggiudicazione.

Mattia Murra

(24 settembre 2018)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e link alla pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

4 luglio 2014
Danno erariale | Era imputato per detenzione, assunzione e spaccio di doping nel ciclismo. Un danno per l’'immagine dell'Arma dei Carabinieri. Ma la Corte dei Conti dichiara inammissibili le richieste di risarcimento per prescrizione dei reati.

 
 
Condividi la notizia

16 ottobre 2016
diritto alla riservatezza | La pubblicazione sull'Albo Pretorio on line. Il tempo non perentorio di affissione on line. I dati sensibili e la risarcibilità dei danni non patrimoniali. La sentenza della Cassazione del 13.10.2016.

 
 
Condividi la notizia

22 febbraio 2016
responsabilità Professionale | Per il "consenso informato" "occhio" ai moduli da far sottoscrivere ai pazienti. La sentenza della Corte di Cassazione n. 2177/2016.

 
 
Condividi la notizia

26 novembre 2017
Responsabilità | Il risarcimento per il rilascio dell'autorizzazione illegittima e l'omessa adozione di provvedimenti repressivi nella sentenza del Consiglio di Stato del 24 novembre 2017.

 
 
Condividi la notizia

30 aprile 2014
Energia | E' il primo risarcimento della storia per i danni provocati sulla salute di una famiglia texana dalle estrazioni di gas di scisto.

 
 
Condividi la notizia

9 ottobre 2016
Corte di Cassazione | La sentenza della Terza Sezione n. 19993 del 6.10.2016.

 
 
Condividi la notizia

2 ottobre 2018
CORTE DI CASSAZIONE | Le Sezioni Unite si pronunciano su un caso di un impianto industriale autorizzato e poi non più realizzato.

 
 
Condividi la notizia

2 aprile 2016
Giustizia amministrativa | Il commento alla sentenza della Quinta Sezione del Consiglio di Stato del del 25 marzo 2016 n. 1239.

 
 
Condividi la notizia

9 ottobre 2016
Corte di cassazione | Elezioni provinciali del 2002: chi ha sbagliato nel computare i voti (oggi) non paga più. La sentenza n. 19911 del 5 ottobre 2016.

 
 
Condividi la notizia

29 novembre 2017
Responsabilità  del custode | Il principio, ribadito dalla Corte di Cassazione , interrompe il nesso di causalità ed esclude la responsabilità del custode

 
 
Condividi la notizia

30 aprile 2018
TAR PIEMONTE | La correttezza della revoca può comportare comunque la culpa in contrahendo.

 
 
Condividi la notizia

14 ottobre 2018
Giustizia | I principi sanciti dalla Corte Cassazione nell'ordinanza del 10 ottobre 2018.

 
 
Condividi la notizia

25 marzo 2018
Silenzio-inadempimento | Il TAR del Lazio affronta il tema del danno da ritardo.

 
 
Condividi la notizia

21 agosto 2014
Sovraffollamento carcerario | E' entrata in vigore la legge 11 agosto 2014 n. 117 che prevede rimedi risarcitori per coloro che hanno subito un trattamento inumano in violazione dell'articolo 3 della Convenzione europea dei diritti dell'uomo.

 
 
Condividi la notizia

15 maggio 2014
Danno erariale | La Corte dei Conti condanna al risarcimento del danno il primo cittadino negligente.

 
 
 
 
 
 
 
Prof. Enrico Michetti
Enrico Michetti
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 
 Tweet dalla P.A.
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.