Condividi la notizia

Riforme e recessione

Renzi: non mi faro' dettare l'agenda da UE, BCE e FMI

Nelle sue interviste a La Stampa e al Financial Times il Premier ribadisce che sara' lui a decidere sulle riforme.

Matteo Renzi, a quanto sembra, non si lascia scoraggiare tanto facilmente. Sarà stata la sua visita a sorpresa al raduno degli scout a S. Rossore, sta di fatto che le brutte notizie sul Pil e quelle provenienti da Francoforte - con le dichiarazioni di Mario Draghi dopo la riunione del vertice della Bce- non sembrano aver lasciato traccia sul suo umore.

Alla rivista on line dell’Agesci “Camminiamo insieme” ha detto che “i politici sono come gli yogurt, a un certo punto devono scadere, non lo puoi fare per sempre. Vale anche per me, è già iniziato il conto alla rovescia per essere rottamato”.

Meno “spensierata”, invece, l’intervista rilasciata a “La Stampa”, dove in relazione alle questioni negative della settimana (Pil e Bce) ha dichiarato: ”la frase di Draghi è:se non fa le riforme l’Italia non è attrattiva per investimenti esteri. Bene”, ha affermato il Premier, “questa è la linea anche mia e di Padoan. Siamo d’accordo, nessun problema. Ma se qualcuno vuole interpretarla e far intendere che l’Europa deve intervenire e dire all’Italia quel che deve fare, allora no, non ci siamo”.

Per il Presidente del Consiglio e segretario del PD “oggi non è l’Europa che deve dire a noi cosa fare. Il PD ha vinto le elezioni, è il partito che ha preso più voti in Europa, io e il Governo siamo usciti più forti dal test di maggio”, ha continuato Renzi, “e non abbiamo bisogno di spinte da Bruxelles: minimamente. Sono gli Stati, anzi, a dover indicare alla Commissione via e ricette per venir fuori dalle secche”.

Matteo Renzi ribadisce di non aver alcuna paura del voto, grazie al quale potrebbe portare in Parlamento un numero più consistente di persone a lui politicamente vicine. Tuttavia, ha sottolineato, “quella avviata non è una battaglia che devono vincere i renziani : la deve vincere il Paese”.

Rivendica a se stesso, poi, la decisione - contestata dentro e fuori il PD - di aver coinvolto Berlusconi sulle riforme costituzionali, “ma io credo che, per metodo, (ndr: le riforme) vadano fatte con le opposizioni, con i nemici, piuttosto che con gli amici”. Per il segretario del Partito democratico, la cosa positiva che si è vista al Senato “è che finalmente i politici cambiano se stessi. Questo vuol dire che non c’è più potere di rendita per nessuno. Bisogna cambiare tutti”.

Quanto ai dati negativi sul Pil, Renzi afferma di averne tratto la conclusione che occorre procedere ed accelerare sulla strada delle riforme; ma precisa di non condividere la “drammatizzazione del Pil”; precisando che in realtà dalla recessione l’Italia “non è mai uscita”.

In conclusione,  il Premier ha sottolineato: “noi stiamo facendo cose importanti, che daranno frutti nel tempo : la riforma della P.A. curata da Marianna Madia e la semplificazione fiscale saranno una rivoluzione; e l’intervento di Poletti sul Lavoro ha creato 104.000 nuovi occupati, dei quali -chissà perché- nessuno parla”.

Renzi, quindi, va avanti per la sua strada per niente intimorito dai segnali di pericolo che arrivano sempre più numerosi, soprattutto dall’estero, con il Financial Times che, dopo i dati negativi del Pil e le dichiarazioni di Draghi, ha letteralmente messo nel mirino il Presidente del Consiglio Italiano.

Al quotidiano economico britannico, peraltro, Il Premier ha rilasciato un’intervista proprio oggi, affermando con assoluta sicurezza: “sono d’accordo sulle riforme, ma il modo in cui le faremo lo decido io, non la Troika, non la Bce, non la Commissione Europea. Non supereremo il tetto del 3%, altri lo faranno ma noi ci attesteremo al 2,9%”.

Tuttavia, le perplessità non mancano neanche in Italia. Eugenio Scalfari è critico fin dalla prima ora nei confronti di Matteo Renzi, ed anche domenica su Repubblica ha ricordato che “Il Premier è bravissimo, ma finora la pagella è negativa”.

Anche Angelo Panebianco, sul Corriere della Sera, seppure con più moderazione rispetto a Scalfari, ha sottolineato un aspetto che già era stato evidenziato dal direttore del Sole 24 Ore Roberto Napolitano: qui non è tanto questione di discutere del merito delle riforme (costituzionali); quanto delle priorità, nel senso che, con la situazione in cui si trova il Paese,” bisognava assolutamente dare la precedenza a quelle economiche”.

 

Moreno Morando

(10 agosto 2014)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e link alla pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

7 agosto 2014
Riforme | La tesi del Presidente della Bce sembra molto simile a quella di Eugenio Scalfari, secondo cui l'Italia dovrebbe affidarsi alla "troika", cioe' UE, Bce e Fmi.

 
 
Condividi la notizia

5 giugno 2014
Economia dell'eurozona | Dopo la riunione del vertice della Banca Centrale, il Presidente Mario Draghi ha comunicato un serie di interventi per scongiurare lo spettro della deflazione ed aumentare la competitivita' delle imprese dell'eurozona

 
 
Condividi la notizia

6 giugno 2014
Economia | Mario Draghi annuncia nuove misure per contrastare la deflazione in Europa. Scende allo 0,15% il tasso principale della BCE. In cantiere nuove aste di liquidità a lungo termine e operazioni per il rilancio del credito bancario.

 
 
Condividi la notizia

23 agosto 2014
Banche centrali a confronto | Nel forum annuale dei banchieri centrali del mondo in corso negli Stati Uniti, il Presidente della Bce ha esposto le sue "ricette" per risolvere la crisi.

 
 
Condividi la notizia

24 luglio 2014
Confindustria | Previsioni al ribasso dal Centro Studi Confindustria che spinge per un rilancio dell'economia nazionale nel 2015. Segnali di arresto della crescita economica anche dagli States. Il FMI rivede il pil USA 2014: da +2,8 a +1,7.

 
 
Condividi la notizia

20 agosto 2014
Economia reale | Si tratta del Tltro, un credito agevolato alle banche a condizione che i soldi siano "girati" alle imprese. In Italia arriveranno 52 miliardi

 
 
Condividi la notizia

6 agosto 2014
Istat | I dati forniti oggi dall'Istat fotografano una diminuzione del valore aggiunto in tutti e tre i grandi comparti di attivita' economica.

 
 
Condividi la notizia

14 agosto 2014
La Giornata del Premier | Giro vorticoso di incontri per il Presidente del Consiglio che deve far fronte a una situazione sempre piu' preoccupante

 
 
Condividi la notizia

20 agosto 2015
Banca Centrale Europea | Ne dà notizia la Banca d'Italia, sul sito istituzionale. La scadenza delle domande è fissata per il prossimo 15 settembre.

 
 
Condividi la notizia

8 novembre 2014
Ufficio europeo di selezione del personale | I concorsi per lavorare nelle agenzie dell'Unione Europea mirano alla copertura di vari posti, con contratto permanente. Nell'articolo le posizioni ricercate.

 
 
Condividi la notizia

13 aprile 2016
DIRETTIVA COMUNITARIA | I nuovi strumenti normativi europei imposti agli Stati membri per prevenire e contrastare il riciclaggio ed il terrorismo.

 
 
Condividi la notizia

19 luglio 2014
Beni Culturali | Il Ministro Franceschini ha presentato il piano d'azione per l'accelerazione del "Grande Progetto Pompei".

 
 
Condividi la notizia

4 giugno 2014
Presidenza Commissione UE | Il presidente del FMI potrebbe essere il candidato a sorpresa - gradito alla Germania - alla presidenza della Commissione.

 
 
Condividi la notizia

27 novembre 2014
Bruxelles | Pubblicato il primo rapporto sui progressi compiuti nelle riforme dall'Italia nella correzione degli squilibri macroeconomici.

 
 
Condividi la notizia

7 agosto 2014
Recessione | Il Ministro ha risposto cosi' ai rilievi negativi. Intanto si segnalano le pesanti critiche al Premier italiano da parte della stampa estera.

 
 
 
 
 
 
 
Prof. Enrico Michetti
Enrico Michetti
 
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 
 Tweet dalla P.A.
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.