Condividi la notizia

BUFERA RAI

Sciopero e palinsesti in tilt, Federconsumatori e Adusbef diffidano il Ministero

La protesta della tv pubblica al taglio da 150 milioni annunciato dal Governo. Le associazioni: il canone va rimborsato agli utenti

Il Governo Renzi vorrebbe ottenere dalla Rai 150 milioni di euro, direttamente dal canone che, essendo tassa di scopo, dovrebbe essere investito esclusivamente per il miglioramento dell'offerta agli utenti.

Il taglio richiesto dal Governo ha messo in seria agitazione i dipendenti della tv pubblica che hanno dato vita, sebbene in presenza di una forte spaccatura tra i sindacati, ad una giornata di sciopero. Proteste e presidi davanti a tutte le sedi regionali e palinsesti in tilt. I sindacati esultano per la riuscita dello sciopero ma il fronte è spaccato con  Cisl e Usigrai che si sono chiamati fuori e  Cgil, Uil e altre sigle minori che riferiscono di una adesione altissima (in media il 75% e punte del 90%. Per il segretario della Uil, Angeletti “È stato un successo”. Susanna Camusso in merito alla psending review ha aggiunto: “E' una scelta sbagliata dal punto di vista della sottrazione di risorse”.

La situazione è tesa e Federconsumatori e Adusbef rilanciano: “Siamo preoccupati per gli effetti che il recente decreto governativo rischia di produrre sui contenuti del servizio pubblico radiotelevisivo”  affermano Rosario Trefiletti ed Elio Lannutti, presidenti nazionali delle associazioni a tutela dei consumatori. Lo riporta l'agenzia Ansa che riprendendp un comunicato congiunto aggiunge: Federconsumatori e Adusbef  ieri hanno inviato, unitamente ai sindacati CGIL e UIL del settore delle telecomunicazioni, una diffida al Ministero dello Sviluppo economico affinché vengano messe in campo le iniziative necessarie a scongiurare ipotesi di ridimensionamento e di depotenziamento del servizio.

Federconsumatori e Adusbef che già avevano chiesto al governo l’apertura di un confronto con le associazioni rappresentative degli interessi dei cittadini e con i sindacati dei lavoratori e dei giornalisti, chiedono che il necessario contenimento dei costi di gestione della Rai sia perseguito non con misure estemporanee, ma attraverso il varo di un serio piano industriale (se necessario, anticipando anche il contratto di servizio rispetto alla scadenza programmata del 2016). Il taglio annunciato dal Presidente del Consiglio – sottlineano in una nota i sindacati – sarebbe anche incostituzionale. Trefiletti e Lannutti aggiungono: “Il taglio di 150 milioni sugli introiti del canone è una misura impraticabile. Un’imposta di scopo non può essere utilizzata per ragioni diverse da quelle per cui è pagata dai cittadini. Ogni taglio al canone che il governo dovesse decidere di operare dovrebbe avere come conseguenza il proporzionale rimborso della somma pagata dagli utenti”. 

Tornando alla diffida al Ministero rappresenta – sottolineano ancora i sindacati - il primo atto del procedimento disciplinato denominato ricorso per l’efficienza della P.A.. Si tratta di uno strumento normativo che consente agli utenti una tutela giurisdizionale specifica nei confronti delle pubbliche amministrazioni inadempienti. Trascorsi 90 giorni dalla ricezione della diffida e in caso di perdurante inerzia del Mise, sarà possibile proporre ricorso dinanzi al giudice amministrativo per violazione degli obblighi di corresponsione di quanto dovuto al servizio pubblico radiotelevisivo al fine di mantenere gli standard qualitativi concordati.

Giuseppe Bianchi

(12 giugno 2014)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e link alla pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

20 agosto 2014
Blocco dei contratti nel pubblico impiego | I segretari generali chiedono un'immediata smentita alle voci di proroga del blocco degli stipendi per altri 2 anni.

 
 
Condividi la notizia

19 novembre 2014
Spending review | Ok all'ordine del giorno presentato dal consigliere Antonio Verro sul ricorso contro il taglio di 150 milioni deciso dal Governo. Sei membri a favore e due contrari.

 
 
Condividi la notizia

31 ottobre 2014
LAVORO | I due incontri con ministro per lo Sviluppo economico e con il Presidente del consiglio non soddisfano i sindacati dei metalmeccanici della Cgil. Due giorni di sciopero e manifestazioni a Milano e a Napoli il 14 ed il 21 novembre.

 
 
Condividi la notizia

14 maggio 2014
Ballarò | La spending review applicata alla RAI? Un modo per amplificare la concorrenza di Mediaset per Floris, un atto di equità secondo Renzi.

 
 
Condividi la notizia

7 ottobre 2014
Renzi e Sindacati sul Jobs act | Nell'incontro svoltosi a Palazzo Chigi e' stata confermata la diversa posizione delle maggiori sigle sindacali nei rapporti col Governo.

 
 
Condividi la notizia

13 novembre 2014
Stabilità e jobs act | Uil e Cisl attendono, ma Susanna Camusso tira dritto: tutti in piazza il 5 dicembre. E sul web impazza l'ironia sulla vicinanza con il ponte dell'Immacolata.

 
 
Condividi la notizia

8 settembre 2014
economia | Cottarelli: "La revisione della spesa non è una maratona, piuttosto una staffetta da percorrere in 1000 giorni per giungere a 20 miliardi di tagli. Necessario introdurre sanzioni."

 
 
Condividi la notizia

1 agosto 2014
Spending Review | Dopo lo sfogo di Cottarelli che denunciava spese non controbilanciate da reali risparmi il premier Renzi chiarisce che la spending review si farà anche senza il commissario.

 
 
Condividi la notizia

26 agosto 2014
Riforma della P.A. | Il ministro Madia dirama la circolare che fornisce indicazioni sull'applicazione dell'art. 7 del Decreto-Legge n. 90/2014, convertito nella legge n. 114/2014, che prevede un drastico taglio di permessi e distacchi sindacali. Secondo i sindacati colpisce solo 1000 dipendenti su tutto il territorio nazionale. Critiche da Cgil Cisl e Uil.

 
 
Condividi la notizia

19 maggio 2016
Radio Televisione Italiana | Gli italiani per la prima volta potranno esprimere la propria opinione sul servizio pubblico radiofonico, televisivo e multimediale. C'è tempo fino al 30 giugno.

 
 
Condividi la notizia

13 maggio 2014
Edilizia scolastica | Assegnato quasi il 96% delle opere dopo la proroga concessa dal Governo agli Enti Locali per l'affidamento degli interventi del Piano per l’edilizia.

 
 
Condividi la notizia

10 marzo 2016
Sviluppo e Innovazione | Lanciato il primo programma di intervento del Ministero dello Sviluppo Economico per le Città Intelligenti.

 
 
Condividi la notizia

27 maggio 2014
Consiglio di Stato | Deficit di bilancio, insolvenza e riduzione stipendi colpiscono anche i dipendenti della Direzione Investigativa Antimafia. Il giudice conferma la legittimità dei tagli ai salari accessori.

 
 
Condividi la notizia

14 ottobre 2015
Ammortizzatori sociali | All'incontro hanno partecipato Cgil, Cisl, Uil, Confasl, Confindustria Basilicata, Italia Lavoro e Inps.

 
 
Condividi la notizia

10 giugno 2014
Conferma dei sindacati | Self service fermi dal 14 al 17 e sciopero generale il 18. Per una settimana niente pagamenti con carte.

 
 

Comunicato Importante Selezione Docenti Accademia della P.A.

La Fondazione Gazzetta Amministrativa della Repubblica Italiana, in vista dell’apertura delle sedi dell’Accademia della PA in tutto il territorio nazionale, ricerca e seleziona personale per singole docenze in specifiche materie delle Autonomie locali da svolgersi presso le Accademie della PA e per le attività di assistenza nelle procedure complesse nei Centri di Competenza.

Leggi il comunicato completo

 
 
 
 
 
 
Prof. Enrico Michetti
Enrico Michetti
 
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 
 Tweet dalla P.A.
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.