Condividi la notizia

Stabilità e jobs act

La Cgil annuncia lo sciopero generale

Uil e Cisl attendono, ma Susanna Camusso tira dritto: tutti in piazza il 5 dicembre. E sul web impazza l'ironia sulla vicinanza con il ponte dell'Immacolata.

Otto ore di sciopero generale, per il momento la decisione è stata presa dalla sola Cgil che attende di vedere se anche Cisl e Uil si uniranno. La giornata scelta è quella del 5 dicembre: “La proposta che facciamo a Cisl e Uil – afferma il sindacato - è di convergere tutti su quella data. Credo sia interesse e responsabilità di tutti ascoltare le piazze e le iniziative che ci sono".

I motivi alla base della mobilitazione: contestare il jobs act e la legge di stabilità, ma soprattutto – afferma Susanna Camusso – muove dalla grande partecipazione alla mobilitazione del 25 ottobre e a quella dell'8 novembre (a cui hanno aderito anche i dipendenti pubblici), e dalle richieste venute da quelle piazze, dalla volontà che abbiamo di salvaguardare tutti i punti di iniziativa unitaria”. Proprio la protesta dei dipendenti pubblici aveva spinto il ministro Madia a convocare i sindacati, il sottosegretario Delrio e i segretari generali delle categorie del pubblico impiego. La Uil a quel punto aveva invitato la Cgil a indire anche la mobilitazione, ma senza indicare subito una data, vedendo nella convocazione del ministro per la Pubblica amministrazione, una sorta di apertura al dialogo. “Parleremo del contratto dei dipendenti pubblici - ha commentato il segretario della Uil, Carmelo Barbagallo -. Riteniamo che si tratti di una significativa apertura: andremo a vedere perché noi vogliamo entrare nel merito se ci dicono che ci fanno il contratto cambia tutto. Vediamo, io non mi bagno prima che piova”.

Sul web l'annuncio dello sciopero ha scatenato l'ironia di molti che hanno subito ribattezzato la decisione #scioperoponte essendo il 5 a ridosso di lunedì 8 dicembre, Festa dell'Immacolata che a molti è apparsa molto più che una coincidenza. A tale ironia ha risposto Maurizio Landini della Fiom Cgil: “Basta guardare le piazze, sono strapiene. Senza considerare che uno sciopero costa molto ad un lavoratore. È una vera sciocchezza dire questo”.

Nel frattempo, lunedì, il ministro dell’Interno, Angelino Alfano, ha presieduto una riunione del Comitato Nazionale per l’Ordine e la sicurezza pubblica a cui hanno partecipato il sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio con delega alla sicurezza della Repubblica, Marco Minniti, il vice ministro, Filippo Bubbico, i vertici nazionali delle Forze di Polizia e dei Servizi di intelligence.

Nel corso della riunione – si legge nella nota pubblicata sul sito del Viminale - il Comitato ha svolto una ampia ed approfondita analisi sullo stato dell’ordine e della sicurezza nel Paese, particolare attenzione stata rivolta alle manifestazioni collegate alle prossime giornate di sciopero programmate nella capitale e in altre località sul territorio nazionale. E' stata ribadita la massima disponibilità al dialogo con tutti per garantire il diritto a manifestare ma, nello stesso tempo, la massima fermezza per assicurare il rispetto della legalità. A tal fine il ministro Alfano ha invitato i vertici delle Forze dell’Ordine a porre in essere tutte le necessarie sinergie per assicurare la massima efficacia dei dispositivi di prevenzione e controllo al fine di garantire il pacifico svolgimento delle manifestazioni programmate.  

Giuseppe Bianchi

(13 novembre 2014)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e link alla pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

31 ottobre 2014
LAVORO | I due incontri con ministro per lo Sviluppo economico e con il Presidente del consiglio non soddisfano i sindacati dei metalmeccanici della Cgil. Due giorni di sciopero e manifestazioni a Milano e a Napoli il 14 ed il 21 novembre.

 
 
Condividi la notizia

19 luglio 2014
Crisi economica | La leader della CGIL Susanna Camusso invita apertamente Il Premier a cambiare marcia e ad agire concretamente per procurare occupazione.

 
 
Condividi la notizia

7 marzo 2015
Riforma Lavoro | In vigore i primi due decreti attuativi del Jobs Act. Il d.lgs. n. 22/2015 e il d.lgs. n. 23/2015 ambedue in attuazione della legge n.183/2014

 
 
Condividi la notizia

26 agosto 2014
Riforma della P.A. | Il ministro Madia dirama la circolare che fornisce indicazioni sull'applicazione dell'art. 7 del Decreto-Legge n. 90/2014, convertito nella legge n. 114/2014, che prevede un drastico taglio di permessi e distacchi sindacali. Secondo i sindacati colpisce solo 1000 dipendenti su tutto il territorio nazionale. Critiche da Cgil Cisl e Uil.

 
 
Condividi la notizia

17 gennaio 2015
Riforma del Lavoro | Celebrati dal Ministro del Lavoro i primi quindici anni della Facoltà di Economia di Roma dell'Università Cattolica.

 
 
Condividi la notizia

20 agosto 2014
Blocco dei contratti nel pubblico impiego | I segretari generali chiedono un'immediata smentita alle voci di proroga del blocco degli stipendi per altri 2 anni.

 
 
Condividi la notizia

5 agosto 2015
Welfare | Il Decreto Legislativo 15 giugno 2015 n.80 attua la delega prevista dalla Legge n.183/2014.

 
 
Condividi la notizia

7 ottobre 2014
Renzi e Sindacati sul Jobs act | Nell'incontro svoltosi a Palazzo Chigi e' stata confermata la diversa posizione delle maggiori sigle sindacali nei rapporti col Governo.

 
 
Condividi la notizia

14 ottobre 2015
Ammortizzatori sociali | All'incontro hanno partecipato Cgil, Cisl, Uil, Confasl, Confindustria Basilicata, Italia Lavoro e Inps.

 
 
Condividi la notizia

15 giugno 2014
Riforma della P.A. | Camusso: "Serviva più coraggio". Bonanni: "Non c'è un disegno compiuto". Foccillo: "accanimento sui lavoratori della PA"

 
 
Condividi la notizia

3 dicembre 2014
Riforme | Con 166 voti favorevoli, 112 contrari e 1 astenuto, l'Assemblea ha approvato in via definitiva il disegno di legge rinnovando la fiducia al Governo.

 
 
Condividi la notizia

1 luglio 2016
Consiglio dei Ministri | Lavoro accessorio con tracciabilità dei Voucher, contratti di solidarietà, dimissioni e risoluzione consensuale del rapporto di lavoro, queste ed altre le modifiche approvate in via preliminare.

 
 
Condividi la notizia

12 ottobre 2015
Lavoro autonomo | Per il Dipartimento delle Finanze, la tendenza degli effetti derivanti dalle nuove forme contrattuali sembra favorire la costituzione di rapporti di lavoro dipendente.

 
 
Condividi la notizia

20 giugno 2015
riforma del lavoro | Intervento del Ministero del Lavoro sul decreto semplificazioni del Jobs Act.

 
 
Condividi la notizia

27 settembre 2014
Lavoro e Formazione | La Piazza dei Mestieri esempio concreto di formazione e lavoro destinato all'impiego.

 
 
 
 
 
 
 
Prof. Enrico Michetti
Enrico Michetti
 
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 
 Tweet dalla P.A.
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.