Condividi la notizia

Corte dei conti

A Rebibbia spariscono le sigarette, ma senza prove nessun colpevole

I conti ora tornano! I giudici contabili risolvono la controversia insorta tra l'agente contabile del Carcere di Rebibbia e il Dipartimento dell'amministrazione penitenziaria.

Il Ministero della Giustizia – Dipartimento dell’amministrazione penitenziaria ha inviato alla Procura una denuncia di danno erariale. La verifica ispettiva effettuata  nel 2009 dal Provveditorato Regionale per il Lazio, presso la Casa di Reclusione di Rebibbia, aveva fatto emergere una discordanza nella gestione contabile dell’Istituto. L’ammanco di cassa era nella Gestione Tabacchi e Valori Bollati (€ 2000,00) oltre al valore dei pacchetti di sigarette mancanti ( € 246,78).

Le prove fornite dalle parti sono state determinanti.

La Procura, da un lato,  non ha avuto esitazioni e ha chiamato in giudizio il contabile della Casa circondariale, affermando una “presunzione di colpa” nei suoi confronti. La normativa, infatti, sull’amministrazione del patrimonio e sulla contabilità dello Stato è chiara: gli agenti contabili sono i responsabili e pertanto “debbono render il conto della gestione”. Questi se omettono l’esercizio degli obblighi incombenti sul contabile e gli adempimenti di servizio, risultano, da dati oggettivi e fattuali, responsabili.

L’agente contabile, d’altro canto, è riuscito a dimostrare la sua estraneità ai fatti contestati. La Corte dei Conti, sez. giur. per la Regione Lazio, ha infatti stravolto le argomentazioni difensive della Procura. Il contabile, mediante documentazione prodotta, ha provato che le entrate maturate sono state regolarmente versate al Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria, il quale non ha mai rilevato alcun errore e fatto alcuna segnalazione. Inoltre, è risultata provata anche la discordanza contestata. Il CED ( Centro Elaborazione Dati) scriveva, nel 2005, sia al Direttore della Casa di Reclusione di Roma che a quello di Rieti, comunicando che a seguito di disallineamento degli archivi si era verificata una perdita di dati.

Le discordanze così evidenti e incastranti per la Procura, non sono apparse sufficienti ai fini dell’affermazione della responsabilità contabile. L’accusa è risultata carente di elementi essenziali, atti a sostenere l’addebito, non essendo stato dimostrato quali siano effettivamente le quantità mancanti e da quali operazioni dettagliate traggano origine.

Senza la prova della perdita economica non può affermarsi l’esistenza del danno e con sentenza n. 550/2014, i giudici contabili hanno assolto il “povero” malcapitato.

Gianmarco Sadutto

(4 luglio 2014)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e link alla pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

18 luglio 2015
Giustizia contabile | Punita una società ed il suo 'dominus occulto' per il mancato versamento nelle casse comunali dei tributi riscossi. Condannati anche gli amministratori di diritto.

 
 
Condividi la notizia

21 dicembre 2014
Processo contabile | La Corte dei Conti con sentenza del 18 dicembre ha dichiarato inammissibile l'atto di citazione.

 
 
Condividi la notizia

13 ottobre 2014
Responsabilità erariale | L'esercizio dell'azione di danno erariale tra ipotesi e "notizie di danno”".

 
 
Condividi la notizia

5 luglio 2015
GIUSTIZIA CONTABILE | Impossibilità oggettiva di utilizzare il personale interno della P.A. e legittimità dell'istruttoria avviata sulla base di articoli di stampa nei principi sanciti nella sentenza n. 36/2015.

 
 
Condividi la notizia

4 giugno 2014
Economia | Presentato il rapporto 2014 della Corte dei Conti sulla finanza pubblica. Pesa la pressione fiscale sull'economia del Paese. Oltre 50 miliardi di euro all'anno il sommerso.

 
 
Condividi la notizia

5 settembre 2014
Danno all'immagine e all'erario | La Corte dei Conti ha affermano la responsabilità di un dipendente dell'Agenzia delle Entrate.

 
 
Condividi la notizia

3 novembre 2014
Danno erariale | Il caporal maggiore disertava e truffava l'Amministrazione. I certificati medici lo incastrano.

 
 
Condividi la notizia

11 agosto 2016
Riforma | Approvato dal Consiglio dei Ministri il decreto legislativo. Le novità in sintesi.

 
 
Condividi la notizia

2 luglio 2016
Legittimità e regolarità | Pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale la Delibera delle Sezioni Riunite.

 
 
Condividi la notizia

23 ottobre 2014
Corte dei Conti | Responsabile dell'Ufficio tecnico comunale condannato dal giudice contabile per aver dato ascolto alle chiacchiere e dicerie degli abitanti di un comune sardo, anziché effettuare accertamenti serie e compiuti.

 
 
Condividi la notizia

5 giugno 2014
Danno erariale | La Corte dei conti chiarisce la vicenda.

 
 
Condividi la notizia

11 agosto 2015
Conflitto di interessi | Non sempre risparmiare sull'avvocato giova.

 
 
Condividi la notizia

30 aprile 2015
Danno erariale | Il principio del nè bis in idem. Una precedente "archiviazione" non impedisce una nuova citazione.

 
 
Condividi la notizia

10 marzo 2015
Danno erariale | In servizio all'ufficio denunce percepiva soldi per l’'emissione del permesso provvisorio di guida. I principi sanciti nella sentenza n. 22/2015.

 
 
Condividi la notizia

15 aprile 2016
Opportunità | Tre sessioni annuali presso la sede in Lussemburgo, da febbraio a settembre, destinati a giovani laureati. Candidature dal 1 maggio al 1 settembre 2016.

 
 
 
 
 
 
 
Prof. Enrico Michetti
Enrico Michetti
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 
 Tweet dalla P.A.
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.