Condividi la notizia

Danno erariale

Condannato il dottor Jekyll e mr Hyde della P.A.

Primo dirigente presso la ASL e contemporaneamente dipendente del Ministero dell'Istruzione, percepiva un doppio stipendio per un totale di 887.392,11 euro come se nulla fosse.

Non importa se sei un professionista in grado di lavorare per due. Se sei alle dipendenze pubbliche ciò che fai è illegittimo e devi restituire parte dello stipendio.

Nela vicenda coinvolto un Medico dipendente della A.S.L. di Firenze che svolgeva contemporaneamente, e con contratto di lavoro a tempo indeterminato, attività di docenza stipendiata dal Ministero dell’Istruzione.

L’episodio che si è concluso con una pronuncia della Corte dei Conti, sezione Toscana, il 28 maggio ha visto il medico condannato a risarcire un danno verso la A.S.L. pari all’indennità di esclusività erogata dalla stessa e percepita nel tempo in cui pendevano i due incarichi.

Come noto, nel nostro ordinamento è previsto il divieto di cumulo di impieghi pubblici e tale divieto è inderogabile.

L’incompatibilità tra i due lavori è quindi assoluta ed a prescindere dalla dimostrazione del pieno e corretto svolgimento del lavoro principale (dirigente medico di 1° livello).

Da questo presupposto, che non ammette prova contraria, è disceso direttamente ed inevitabilmente un danno, consistente proprio nell’aver privato l’amministrazione di appartenenze della piena ed esclusiva forza lavorativa del pubblico dipendente.

Essendo anche insegnante di ruolo, il provvedimento dichiarativo di cessazione dall’impiego precedente era atto dovuto, con effetto dal momento stesso in cui è instaurato il nuovo rapporto.

Tutto ciò è mancato proseguendo per anni lo stato di occultamento.

Il comportamento del Medico quantomeno colposo oltre ad essere illecito disciplinare è in questo caso regolato da un principio di fondo che si applica al rapporto di lavoro pubblico in esclusività: per meritarti l’indennità aggiuntiva devi impiegare tutte le energie lavorative.

A nulla sono valse le eccezioni del medico fondate sulla circostanza che l’insegnamento si svolgeva in orario serale e fuori dalla prestazione sanitaria.

887.392,11 euro, questo l'importo totale percepito dal doppio dipendente pubblico di cui:

- €. 175.560,70 per lo svolgimento dell’attività di insegnante, in costanza di rapporto di impiego pubblico di ruolo presso un’Azienda Sanitaria;

- € 711.831,41) da parte dell’Amministrazione Sanitaria di appartenenza.

La Procura in via principale ha chiesto la condanna al pagamento, a favore dell’Azienda Sanitaria di Firenze, della somma di € 103.330,10. In subordine sulla quantificazione del danno, inoltre la Procura ha precisato che nel caso di un medico dipendente del Servizio Sanitario Nazionale che ha svolto contemporaneamente le funzioni di dipendente di ruolo del Ministero dell’Istruzione, le possibili alternative alla determinazione equitativa del danno erariale, nella misura della indennità di esclusività, intesa come esclusività del rapporto, sono due:
- il danno patrimoniale diretto, consistente nelle somme illegittimamente percepite (€. 175.560,70) per lo svolgimento dell’attività di insegnante, in costanza di rapporto di impiego pubblico di ruolo presso un’Azienda Sanitaria;
- oppure, a contrario, il complesso degli importi erogati (€ 711.831,41) da parte dell’Amministrazione Sanitaria di appartenenza, ad un dipendente “infedele”, che ha violato il divieto di porre le proprie energie lavorative a disposizione unicamente della propria Amministrazione.


A fronte di tali richieste il Collegio ha ritenuto di addebitare in via equitativa al convenuto l’importo di €. 103.330,10 oltre rivalutazione monetaria e gli interessi.

Luca Tosto

(31 maggio 2014)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e, se possibile, link a pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

5 giugno 2014
Danno erariale | La Corte dei conti chiarisce la vicenda.

 
 
Condividi la notizia

5 luglio 2015
GIUSTIZIA CONTABILE | Impossibilità oggettiva di utilizzare il personale interno della P.A. e legittimità dell'istruttoria avviata sulla base di articoli di stampa nei principi sanciti nella sentenza n. 36/2015.

 
 
Condividi la notizia

13 ottobre 2014
Responsabilità erariale | L'esercizio dell'azione di danno erariale tra ipotesi e "notizie di danno”".

 
 
Condividi la notizia

4 luglio 2014
Danno erariale | Era imputato per detenzione, assunzione e spaccio di doping nel ciclismo. Un danno per l’'immagine dell'Arma dei Carabinieri. Ma la Corte dei Conti dichiara inammissibili le richieste di risarcimento per prescrizione dei reati.

 
 
Condividi la notizia

18 luglio 2015
Giustizia contabile | Punita una società ed il suo 'dominus occulto' per il mancato versamento nelle casse comunali dei tributi riscossi. Condannati anche gli amministratori di diritto.

 
 
Condividi la notizia

5 settembre 2014
Danno all'immagine e all'erario | La Corte dei Conti ha affermano la responsabilità di un dipendente dell'Agenzia delle Entrate.

 
 
Condividi la notizia

2 settembre 2014
Sanità e danno erariale | Nel rimpallo di responsabilità, nessun colpevole. La responsabilità "diffusa" in una burocrazia inefficiente e caotica ascritta dalla Procura in capo ai manager sanitari non e' bastata alla Corte dei Conti per la loro condanna.

 
 
Condividi la notizia

21 dicembre 2014
Processo contabile | La Corte dei Conti con sentenza del 18 dicembre ha dichiarato inammissibile l'atto di citazione.

 
 
Condividi la notizia

15 maggio 2014
Danno erariale | La Corte dei Conti condanna al risarcimento del danno il primo cittadino negligente.

 
 
Condividi la notizia

28 marzo 2015
Enti locali | Problematiche interpretative sui divieti di assunzione nelle P.A. ex Legge di Stabilita' 2015 e Circolare Madia. Precisazioni anche sulla mobilita' e sui contratti a termine.

 
 
Condividi la notizia

2 luglio 2016
Legittimità e regolarità | Pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale la Delibera delle Sezioni Riunite.

 
 
Condividi la notizia

11 agosto 2016
Riforma | Approvato dal Consiglio dei Ministri il decreto legislativo. Le novità in sintesi.

 
 
Condividi la notizia

4 giugno 2014
Economia | Presentato il rapporto 2014 della Corte dei Conti sulla finanza pubblica. Pesa la pressione fiscale sull'economia del Paese. Oltre 50 miliardi di euro all'anno il sommerso.

 
 
Condividi la notizia

1 aprile 2015
Corte dei Conti | La responsabilità va ascritta ai vari Uffici e vertici della P.A. che hanno partecipato al circuito deliberativo.

 
 
Condividi la notizia

3 novembre 2014
Danno erariale | Il caporal maggiore disertava e truffava l'Amministrazione. I certificati medici lo incastrano.

 
 
 
 
 
 
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 Tweet dalla P.A.
 
CORTE
COSTITUZIONALE
 
CORTE DI GIUSTIZIA DELL'UNIONE EUROPEA
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.