Condividi la notizia

Corte dei Conti

Quando l'affidamento di servizi e beni pubblici senza gara integra un danno erariale

La responsabilità va ascritta ai vari Uffici e vertici della P.A. che hanno partecipato al circuito deliberativo.

 La Corte dei Conti, con la sentenza della Sezione Giurisdizionale per la Toscana, 12 febbraio 2015, n.21, fa il punto della responsabilità degli amministratori per l’affidamento di concessioni e servizi pubblici senza gara e soprattutto per corrispettivi non aderenti alle reali condizioni di mercato, con danno erariale.

La questione prende le mosse da un affidamento a trattiva privata e dal suo rinnovo negli anni della gestione del servizio bar interno ad un ospedale Toscano. La Corte dei conti, dopo aver rilevato che un siffatto contratto integra una concessione di servizio e di beni pubblici e che pertanto il relativo contratto avrebbe dovuto seguire la normativa di stampo pubblicistico per l’affidamento degli appalti e concessioni di servizi  (ex art. 30 co.3 del codice degli appalti d.lgs. 163/2006), accertato il grave squilibrio tra il correspettivo dovuto alla amministrazione e il volume del fatturato generato dal servizio, valutati anche, correttamente, i prezzi di mercato generati da altri affidamenti simili, ha dichiarato la responsabilità erariale dei dirigenti della AUSL che stipularono e non impedirono il rinnovo del contratto a condizioni sostanzialmente irrisorie e fuori mercato.

La sentenza è di particolare importanza non solo per la quantificazione del danno erariale (mancato corrispettivo che ci si sarebbe aspettati da una corretta gestione economica del bene secondo diremmo i canoni del “buon padre di famiglia” o del buon amministratore) ma perché attribuisce la relativa responsabilità a tutti i vari uffici e organi dell’amministrazione coinvolti nel circuito deliberativo.

In questa ottica, sono dichiarati responsabili i vari dirigenti che si sono susseguiti nelle titolarità degli uffici sia in relazione alla stipula del contratto senza gara e a prezzo non in linea con il mercato, sia di quanti, negli anni, in ragione del loro ufficio non ne hanno impedito il rinnovo; ma la responsabilità è anche affermata, a chiare lettere, nei confronti dei direttori generali cui compete “ in particolare, verificare, mediante valutazioni comparative dei costi, i  rendimenti e i risultati, la corretta economica gestione delle risorse attribuite ed introitate nonché l’imparzialità ed il buon andamento dell’azione amministrativa (art. 3, co. 6 D.Lgs. 502/1992), poteri di gestione ulteriormente rafforzati dai decreti correttivi successivi al 1992.

Per il Giudice contabile, peraltro, la responsabilità “apicale” del direttore generale non scherma quanti hanno comunque adiuvato o omesso; e così è dichiarato responsabile anche  il direttore amministrativo (per avere supportato il direttore generale)  e i membri del Collegio Sindacale per non aver formulato le dovute osservazioni in riferimento alle modalità di affidamento del servizio, tanto più oramai in casi del genere compiuti in chiara violazione dei principi previsti dalla normativa sulla contrattualistica pubblica più che consolidati e cristallizzati al momento della conclusione del contratto.

Paolo Pittori

(1 aprile 2015)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e link alla pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

5 settembre 2014
Danno all'immagine e all'erario | La Corte dei Conti ha affermano la responsabilità di un dipendente dell'Agenzia delle Entrate.

 
 
Condividi la notizia

13 ottobre 2014
Responsabilità erariale | L'esercizio dell'azione di danno erariale tra ipotesi e "notizie di danno”".

 
 
Condividi la notizia

17 gennaio 2018
Corte dei conti | La responsabilità del proponente la deliberazione che autorizza i rimborsi.

 
 
Condividi la notizia

5 luglio 2015
GIUSTIZIA CONTABILE | Impossibilità oggettiva di utilizzare il personale interno della P.A. e legittimità dell'istruttoria avviata sulla base di articoli di stampa nei principi sanciti nella sentenza n. 36/2015.

 
 
Condividi la notizia

18 luglio 2015
Giustizia contabile | Punita una società ed il suo 'dominus occulto' per il mancato versamento nelle casse comunali dei tributi riscossi. Condannati anche gli amministratori di diritto.

 
 
Condividi la notizia

21 dicembre 2014
Processo contabile | La Corte dei Conti con sentenza del 18 dicembre ha dichiarato inammissibile l'atto di citazione.

 
 
Condividi la notizia

2 luglio 2016
Legittimità e regolarità | Pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale la Delibera delle Sezioni Riunite.

 
 
Condividi la notizia

28 settembre 2014
Speculazioni nella Sanità | Cassino, al San Raffaele accertato un danno erariale di €euro 41.492.909,13 per il Servizio Sanitario Nazionale e il Servizio Sanitario Regionale - A.u.s.l. di Frosinone.

 
 
Condividi la notizia

4 giugno 2014
Economia | Presentato il rapporto 2014 della Corte dei Conti sulla finanza pubblica. Pesa la pressione fiscale sull'economia del Paese. Oltre 50 miliardi di euro all'anno il sommerso.

 
 
Condividi la notizia

26 luglio 2017
Corte dei conti | Gli elevatissimi requisiti di professionalità ed esperienza nella sentenza del giudice contabile.

 
 
Condividi la notizia

28 marzo 2015
Enti locali | Problematiche interpretative sui divieti di assunzione nelle P.A. ex Legge di Stabilita' 2015 e Circolare Madia. Precisazioni anche sulla mobilita' e sui contratti a termine.

 
 
Condividi la notizia

20 ottobre 2014
Corte dei Conti | Condannato un dirigente dell'Ufficio Notificazione Esecuzione e Protesti della Corte di appello di Catanzaro a restituire (per ora) 148.650,27 euro.

 
 
Condividi la notizia

2 settembre 2014
Sanità e danno erariale | Nel rimpallo di responsabilità, nessun colpevole. La responsabilità "diffusa" in una burocrazia inefficiente e caotica ascritta dalla Procura in capo ai manager sanitari non e' bastata alla Corte dei Conti per la loro condanna.

 
 
Condividi la notizia

15 maggio 2014
Danno erariale | La Corte dei Conti condanna al risarcimento del danno il primo cittadino negligente.

 
 
Condividi la notizia

3 novembre 2014
Danno erariale | Il caporal maggiore disertava e truffava l'Amministrazione. I certificati medici lo incastrano.

 
 
 
 
 
 
 
Prof. Enrico Michetti
Enrico Michetti
 
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 
 Tweet dalla P.A.
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.