Condividi la notizia

Presidenza della Repubblica

Sempre più probabili le dimissioni di Napolitano al termine del semestre Ue italiano

Giorgio Napolitano compirà 90 anni fra pochi mesi; in una nota ufficiale ha precisato che i limiti del suo mandato restano quelli indicati al momento in cui aveva accettato l'incarico.

L’articolo con il quale Stefano Folli -da pochi giorni passato da “Il Sole 24 Ore” a “La Repubblica”- ha annunciato le imminenti dimissioni del Capo dello Stato ha fatto il giro del mondo ed ha scatenato reazioni a non finire tra le forze politiche. Ieri il Quirinale ha ritenuto di intervenire con una nota ufficiale, usando la formula “né si ha da smentire né da confermare”, trattandosi di argomenti noti da tempo.

Al di là delle formule di rito, il messaggio del “Colle” è importante perché chiarisce che “il bilancio di questa fase di straordinario prolungamento e di conseguenza delle decisioni che riterrà di dover prendere”, rimangono ovviamente di “esclusiva responsabilità del Capo dello Stato”.

In sostanza, Giorgio Napolitano manda a dire ai partiti e ai Movimenti -che si sono affrettati ad esprimere le più varie opinioni sull’ipotesi delle sue dimissioni-, ma anche ad un’opinione pubblica forse un po’ confusa da queste indiscrezioni, che non cambia nulla rispetto alle valutazioni espresse al momento dell’accettazione del rinnovo dell’incarico, quando aveva avuto occasione di chiarire ed indicare “ limiti e condizioni, anche temporali, entro cui accettava il nuovo mandato”.

La decisione sui tempi di permanenza al Quirinale, in pratica, spetta solo al Presidente della Repubblica e a nessun altro; e, soprattutto, non ci sarà alcun vuoto di potere, tanto che nella nota si sottolinea che il Capo dello Stato “resterà nella pienezza di tutte le sue funzioni attribuitegli dalla Costituzione”, fino all’ultimo minuto dell’ultimo giorno in cui deciderà di restare al suo posto.

Questo per quanto riguarda il contenuto della nota ufficiale della Presidenza della Repubblica. Sul piano politico, la valutazione di tutti i “quirinalisti” e degli opinionisti è assolutamente convergente nel considerare le parole del “Colle” come un’indiretta conferma delle anticipazioni contenute nell’articolo di Stefano Folli.

In effetti, c’è piena convergenza anche con le  indiscrezioni tratte dalle parole che il Corriere della Sera attribuisce ad un caro amico del Presidente, l’ex parlamentare Alfredo Reichlin, secondo il quale Napolitano avrebbe in animo di dimettersi entro brevissimo tempo, dato che la gravosità degli impegni sembrerebbe ormai sempre più incompatibile con la sua età avanzata (90 anni fra pochi mesi). Anticipazione che, peraltro, coincide perfettamente con quanto aveva dichiarato mesi fa Emanuele Macaluso, un altro ex parlamentare del PCI, amico di Napolitano da 60 anni almeno.

Sulla base di tutte queste considerazioni, esperti e politologi di tutte le tendenze ipotizzano che il Presidente della Repubblica possa annunciare le sue dimissioni in occasione del messaggio di fine anno e rassegnarle concretamente nei giorni successivi, una volta scaduto il semestre di presidenza italiana della UE. In questo caso, l’articolo 86 della Costituzione prevede che le sue funzioni siano esercitate dal Presidente del Senato, mentre il Presidente della Camera dovrà indire le elezioni del nuovo Capo dello Stato entro 15 giorni, salvo il maggior termine previsto se le Camere sono sciolte o manca meno di tre mesi alla loro cessazione.

 

Moreno Morando

(10 novembre 2014)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e link alla pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

28 ottobre 2014
"Trattativa Stato-mafia" | L'udienza "speciale" si e' svolta al Quirinale e non sono state ammesse nemmeno le parti civili e gli imputati, che sono stati rappresentati dai rispettivi legali.

 
 
Condividi la notizia

18 ottobre 2014
Corte Costituzionale | Si tratta di Daria De Pretis e Nicolo' Zanon, nominati in sostituzione di Sabino Cassese e Giuseppe Tesauro. Prosegue invece lo stallo del Parlamento in seduta comune.

 
 
Condividi la notizia

30 settembre 2014
Parlamento in seduta comune | Gaffe clamorosa del Parlamento in seduta comune: ha mandato al Consiglio Superiore della Magistratura Teresa Bene che non ha i requisiti.

 
 
Condividi la notizia

9 ottobre 2014
"Processo trattativa Stato-mafia" | Il Presidente della Corte d'Assise di Palermo ha motivato la decisione con l'esigenza di tutelare le prerogative del Capo dello Stato.

 
 
Condividi la notizia

2 settembre 2014
Parlamento in seduta comune | Il Capo dello Stato si e' visto costretto a scrivere ai Presidenti dei due rami del Parlamento affinche' siano nominati i 2 componenti della Consulta e gli 8 del CSM che ancora mancano.

 
 
Condividi la notizia

23 luglio 2014
Riforme | Nel corso della giornata il Presidente della Repubblica ha continuato a prestare la sua opera a sostegno delle riforme caldeggiate da Matteo Renzi, ricevendo al Quirinale Grasso e Vendola.

 
 
Condividi la notizia

23 luglio 2014
Riforme | Ricevendo la stampa parlamentare, il Capo dello Stato ha stigmatizzato chi agita gli spettri dell'autoritarismo. Intanto, al Senato prosegue lentamente l'iter del disegno di legge sulle riforme istituzionali

 
 
Condividi la notizia

22 settembre 2014
Polemiche sul Jobs act | Nel giorno in cui la tensione fra le parti e' ulteriormente aumentata, il Capo dello Stato ha invitato a superare "conservatorismi, corporativismi e ingiustizie"

 
 
Condividi la notizia

26 aprile 2014
Riforme | In vista di una serie di appuntamenti cruciali per la tenuta dell'Esecutivo e della maggioranza che lo sostiene, il Premier si e' confrontato per piu' di un'ora con Giorgio Napolitano

 
 
Condividi la notizia

9 luglio 2014
La giornata politica | La Commissione Affari Costituzionali di Palazzo Madama sta completando i lavori, dopo aver apportato modifiche anche alla procedura di elezione del Capo dello Stato. Iniziativa comune nel centrodestra per la scelta del candidato Premier

 
 
Condividi la notizia

25 luglio 2014
Riforme | La decisione di contingentare i tempi per la discussione e la votazione della riforma costituzionale ha messo "l'un contro l'altro armato"

 
 
Condividi la notizia

14 gennaio 2015
Gazzetta Ufficiale | Sulla Gazzetta Ufficiale n. 10 del 14 gennaio le dimissioni di Napolitano. Il Presidente del Senato Grasso assume le funzioni di Presidente della Repubblica. Convocato il Parlamento in seduta comune per le nuove elezioni il 29 gennaio ore 15:00.

 
 
Condividi la notizia

3 agosto 2014
Riforme | Secondo le indiscrezioni rivelate da Il Fatto Quotidiano e da WSI, il Patto del Nazareno prevederebbe anche un "veto" su Prodi per il Quirinale

 
 
Condividi la notizia

4 ottobre 2014
Procura della Repubblica di Milano | Il Csm scaduto a giugno aveva "deciso di non decidere" ed ora questa nuovo provvedimento del Procuratore Capo contro l'Aggiunto Robledo scatenera' ulteriori denunce e contrasti.

 
 
Condividi la notizia

12 giugno 2014
Colpo di mano alla camera | Maggioranza battuta per 7 voti. L'emendamento della Lega al Ddl sull'Ue, nel Pd 34 franchi tiratori. Sel e M5s si astengono e favoriscono Forza Italia. L'Anm: "Norma anticostituzionale"

 
 

Ascolta "La Pulce e il Prof"

 
Il diritto divulgato nella maniera più semplice possibile
 
 

Comunicato Importante Selezione Docenti Accademia della P.A.

La Fondazione Gazzetta Amministrativa della Repubblica Italiana, in vista dell’apertura delle sedi dell’Accademia della PA in tutto il territorio nazionale, ricerca e seleziona personale per singole docenze in specifiche materie delle Autonomie locali da svolgersi presso le Accademie della PA e per le attività di assistenza nelle procedure complesse nei Centri di Competenza.

Leggi il comunicato completo

 
 
 
 
 
 
Prof. Enrico Michetti
Enrico Michetti
 
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 
 Tweet dalla P.A.
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.