Condividi la notizia

Corte dei conti

Falsi invalidi anche nell'Esercito Italiano

Le storie di falsi invalidi, falsi infermi di mente sono all'ordine del giorno. C'è una novità: ora il copione lo recitano uomini in divisa.

“Giuro di essere fedele alla Repubblica Italiana, di osservarne la Costituzione e le leggi e di adempiere, con disciplina ed onore, tutti i doveri del mio stato, per la difesa della Patria e la salvaguardia delle libere istituzioni”, questa la formula del giuramento militare.

Qualcuno, dopo aver letto queste storie potrebbe gridare allo scandalo, ma la realtà è questa: cruda e fastidiosa. I nostri soldati non sono tutti uguali: c’è chi veste la divisa dell’Esercito per rispettare il giuramento e chi invece viene condannato dalla Corte dei conti per simulazione d’infermità, diserzione e truffa militare pluriaggravata.

I giudici contabili della sezione giurisdizionale del Friuli Venezia Giulia hanno depositato, il 18 settembre 2014, due sentenze (n. 68 e 69 del 2014) che posseggono molti tratti in comune.  

Due Caporal Maggiori – non certo dei semplici volontari – si sottraevano dolosamente agli obblighi di servizio perché affetti da infermità inesistenti o quantomeno non tali da costituire impedimento allo svolgimento dell’attività lavorativa.

Il primo, invece di andare a lavorare, durante la presunta infermità, usciva di casa, frequentava amici, giocava a calcio e viaggiava anche all’estero. Nel frattempo percepiva, stipendi erogati grazie ai suoi raggiri dall’Amministrazione che subiva in questo modo un danno patrimoniale consistente. Almeno - unica nota positiva - ha avuto il “decoro” di non costituirsi in giudizio per difendersi, confermando implicitamente di non avere alcunché da opporre sui fatti.

Il secondo invece di giorno usciva “allegramente” e di notte lavorava come intrattenitore nei locali.

Le condanne penali mosse nei loro confronti dal Tribunale Militare hanno permesso, grazie a costante giurisprudenza contabile, di riconoscerne la responsabilità anche di fronte all’Erario.  

In conclusione e andando per ordine, il Caporal Maggiore “calciatore” è stato condannato a risarcire 52.232,11 euro, il Caporal Maggiore “showman” 21.156,66 euro.

Che dire, queste storie lasciano l’amaro in bocca.  L’unica speranza è pensare che siano solo casi isolati. 

Gianmarco Sadutto

(21 settembre 2014)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e link alla pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

13 ottobre 2014
Responsabilità erariale | L'esercizio dell'azione di danno erariale tra ipotesi e "notizie di danno”".

 
 
Condividi la notizia

15 aprile 2014
Corte dei Conti | Otto mesi di reclusione inflitti dal Giudice Penale Militare ed Euro 10.099,15 dalla Corte dei Conti ad un Caporale dell'Esercito Italiano per il furto di carte Viacard in Caserma.

 
 
Condividi la notizia

5 settembre 2014
Danno all'immagine e all'erario | La Corte dei Conti ha affermano la responsabilità di un dipendente dell'Agenzia delle Entrate.

 
 
Condividi la notizia

5 luglio 2015
GIUSTIZIA CONTABILE | Impossibilità oggettiva di utilizzare il personale interno della P.A. e legittimità dell'istruttoria avviata sulla base di articoli di stampa nei principi sanciti nella sentenza n. 36/2015.

 
 
Condividi la notizia

18 luglio 2015
Giustizia contabile | Punita una società ed il suo 'dominus occulto' per il mancato versamento nelle casse comunali dei tributi riscossi. Condannati anche gli amministratori di diritto.

 
 
Condividi la notizia

21 dicembre 2014
Processo contabile | La Corte dei Conti con sentenza del 18 dicembre ha dichiarato inammissibile l'atto di citazione.

 
 
Condividi la notizia

20 ottobre 2014
Corte dei Conti | Condannato un dirigente dell'Ufficio Notificazione Esecuzione e Protesti della Corte di appello di Catanzaro a restituire (per ora) 148.650,27 euro.

 
 
Condividi la notizia

26 luglio 2017
Corte dei conti | Gli elevatissimi requisiti di professionalità ed esperienza nella sentenza del giudice contabile.

 
 
Condividi la notizia

15 maggio 2014
Danno erariale | La Corte dei Conti condanna al risarcimento del danno il primo cittadino negligente.

 
 
Condividi la notizia

1 aprile 2015
Corte dei Conti | La responsabilità va ascritta ai vari Uffici e vertici della P.A. che hanno partecipato al circuito deliberativo.

 
 
Condividi la notizia

24 gennaio 2016
Corte dei Conti | La sentenza della Sezione Centrale del 18 gennaio 2016 n. 22.

 
 
Condividi la notizia

17 gennaio 2018
Corte dei conti | La responsabilità del proponente la deliberazione che autorizza i rimborsi.

 
 
Condividi la notizia

3 novembre 2014
Danno erariale | Il caporal maggiore disertava e truffava l'Amministrazione. I certificati medici lo incastrano.

 
 
Condividi la notizia

23 ottobre 2014
Corte dei Conti | Responsabile dell'Ufficio tecnico comunale condannato dal giudice contabile per aver dato ascolto alle chiacchiere e dicerie degli abitanti di un comune sardo, anziché effettuare accertamenti serie e compiuti.

 
 
Condividi la notizia

15 marzo 2015
Enti Locali | L'assunzione di collaboratori negli uffici di staff degli organi politici deve avvenire con contratto di lavoro subordinato a tempo determinato. Colpa grave del Sindaco e della Giunta Comunale.

 
 
 
 
 
 
 
Prof. Enrico Michetti
Enrico Michetti
 
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 
 Tweet dalla P.A.
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.