Condividi la notizia

Pubblica Sicurezza

Permesso di soggiorno: la revoca passa anche per i messaggi su facebook

Sì all'espulsione dal territorio italiano se c'è propaganda su Facebook a favore dello Stato islamico.

Il TAR Lazio, Sezione Prima ter con sentenza del 1 febbraio 2016 n. 1356 ha rigettato il ricorso proposto avverso la revoca del permesso di soggiorno e la conseguente espulsione dal territorio italiano con accompagnamento alla frontiera con il quale il ricorrente pretendeva affermare, tra l'altro, l’infondatezza delle contestazione mosse circa la propaganda su Facebook a favore dello Stato islamico, con pubblicazione della foto di Bin Laden, in quanto a suo dire, l’Amministrazione non avrebbe tenuto conto delle differenze fra Al Quaeda ed Isis.

Inoltre, in relazione ai viaggi in Kosovo e alla partecipazione agli incontri di preghiera, in cui avrebbe manifestato l’intenzione di recarsi in Siria per intraprendere la jihad, il ricorrente contesta l’uso del verbo al condizionale che sarebbe sintomo di un’istruttoria quantomeno perplessa. Da ultimo, anche sulla condotta schiva da lui mantenuta e sul suo mancato inserimento nel tessuto sociale italiano e alla visione di filmati bellici, a dire del ricorrente si tratterebbe di elementi assolutamente indimostrati e, comunque, irrilevanti.

Il giudice capitolino, nel rigettare il ricorso, ha in primo luogo ritenuto legittima la motivazione per relationem, quando, come nella specie, l’autorità emanante fa riferimento agli atti in suo possesso e concernenti indagini effettuate sul ricorrente ed, in particolare, sulla vita e l’attività dal medesimo svolte nel nostro Paese.

Quanto alle singole contestazioni, il TAR ha affermato che:

1. non vi era alcuna necessità che l’Amministrazione desse contezza della frequenza dei messaggi, né, tantomeno, della ricaduta degli stessi sulla sicurezza nazionale, in quanto, soprattutto con riferimento a quest’ultima rilevazione, il pericolo deve considerarsi in re ipsa;

2. il ricorrente, senza negare la fondatezza della contestazione, si spinge ad argomentare una (irrilevante, ai fini di cui ci si occupa) distinzione fra jiiad e Al Quaeda, ammettendo comunque esplicitamente di avere inneggiato al Movimento, sia pur attribuendo tale condotta all’“emotività ed ai sentimenti del momento”, instillati dall’uso di Facebook;

3. in ordine ai viaggi in Kosovo e alla partecipazione agli incontri di preghiera, a parte l’irrilevanza dell’uso del verbo al condizionale, ad avviso del Collegio, si tratta evidentemente, di argomentazioni che costituiscono un completamento del quadro complessivo che ha portato l’Amministrazione a giudicare pericolosa la presenza del sunnominato in Italia: di qui l’irrilevanza del numero di viaggi o la specificazione delle persone cui era stata manifestata la volontà di recarsi in Siria, atteso, altresì, che un’eventuale indicazione nominativa delle fonti, oltre a rivelare informazioni che sono e devono restare riservate, esporrebbe le stesse ad evidenti pericoli per la loro incolumità; 

4. Da ultimo, quanto alla contestazione riguardante l’inserimento del ricorrente nel tessuto sociale italiano e gli aspetti del proprio carattere, precisa il Collegio come appaia evidente che il medesimo, nelle proprie difese, non va al di là di mere affermazioni non supportate da alcun principio di prova, anche solo logica.

Fonte: Giustizia Amministrativa

La Direzione

(2 marzo 2016)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e link alla pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

14 ottobre 2014
News in pillole | Aggiornamenti su Israele e Autorita' Palestinese; Russia e Ucraina; Cina e Hong Kong; Siria, Iraq e Isis; le proteste negli U.S.A.; il referendum in Catalogna; i due maro'; Italia e Germania; la Corea del Nord e l'addio all'Italia della FIAT dopo oltre cento anni.

 
 
Condividi la notizia

10 agosto 2014
Consiglio di Stato | Solo esigenze di sicurezza stradale e di sicurezza sui luoghi di lavoro possono consentire limitazioni all'autoriparazione itinerante. Annullata la sentenza del TAR.

 
 
Condividi la notizia

5 agosto 2015
Fiscalità locale | La sentenza non definitiva del TAR Lazio del 4 agosto.

 
 
Condividi la notizia

11 giugno 2018
Porto d'armi | Il Consiglio di Stato ribalta una sentenza del TAR Campania.

 
 
Condividi la notizia

18 febbraio 2017
Corte di Cassazione | Licenziamento ritorsivo. La diffusione sul web. La sentenza della Suprema Corte.

 
 
Condividi la notizia

28 settembre 2016
Garante Privacy | Per la modifica della privacy policy effettuata a fine agosto che prevede la messa a disposizione di Facebook di alcune informazioni.

 
 
Condividi la notizia

22 maggio 2018
Offerte in gare d'appalto | Per il Tar Calabria la sentenza di applicazione della pena su richiesta è assimilata ad un accertamento di responsabilità.

 
 
Condividi la notizia

28 agosto 2014
Jihadisti | All'improvviso si viene a conoscenza di un pericolo che, a quanto pare, era stato da tempo segnalato invano dai nostri Servizi di sicurezza

 
 
Condividi la notizia

26 febbraio 2015
giustizia amministrativa | Con la sentenza della Sezione II del TAR Lazio del 23 febbraio 2015 viene definito ed "ampliato" il concetto di atto amministrativo ai fini dell'accesso ai documenti.

 
 
Condividi la notizia

11 gennaio 2015
Giustizia amministrativa | Possibili divieti solo a partire dalla effettiva disponibilità di vie alternative rispetto a quelle attualmente in uso. Necessaria una determinazione analitica dei rischi connessi al transito di tali imbarcazioni.

 
 
Condividi la notizia

28 luglio 2017
Corte di Cassazione | L'esercizio del diritto di critica richiede la verità del fatto. La sentenza della Suprema Corte.

 
 
Condividi la notizia

9 luglio 2015
Giustizia amministrativa | I principi sanciti dal TAR Emilia Romagna dell'8.7.2015 sulle modalità di recesso/revoca.

 
 
Condividi la notizia

1 agosto 2016
Diffamazione | La sentenza della Cassazione n. 32791 del 27 luglio 2016 sulle problematiche derivanti dall'utilizzo dei Social e sulla dichiarazione di non doversi procedere in caso di condotta riparatoria.

 
 
Condividi la notizia

2 luglio 2014
Social Network | Nuove rivelazioni sul test del 2012 nel corso del quale Facebook ha manipolato gli account di circa 700.000 utenti a livello globale. Spunta la mano dell'esercito USA.

 
 
Condividi la notizia

18 agosto 2014
Iraq | Dopo l'intesa raggiunta nel Consiglio Europeo, i Ministri Mogherini e Pinotti (nella foto) informeranno le competenti Commissioni riunite delle Camere.

 
 

Ascolta "La Pulce e il Prof"

 
Il diritto divulgato nella maniera più semplice possibile
 
 

Comunicato Importante Selezione Docenti Accademia della P.A.

La Fondazione Gazzetta Amministrativa della Repubblica Italiana, in vista dell’apertura delle sedi dell’Accademia della PA in tutto il territorio nazionale, ricerca e seleziona personale per singole docenze in specifiche materie delle Autonomie locali da svolgersi presso le Accademie della PA e per le attività di assistenza nelle procedure complesse nei Centri di Competenza.

Leggi il comunicato completo

 
 
 
 
 
 
Prof. Enrico Michetti
Enrico Michetti
 
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 
 Tweet dalla P.A.
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.