Condividi la notizia

Consiglio di Stato

Giù le mani dalla divisa

Le uniformi dei privati non possono essere simili a quelle delle Forze dell'Ordine. La sentenza n. 3832/2016.

Un’Associazione privata (onlus), il cui nome evoca l’esistenza nel suo seno di operatori di polizia, ha gravato dinanzi al TAR del Lazio il decreto dell’ottobre 2014 con il quale il Questore della Provincia di Roma ha respinto la sua istanza volta a ottenere l'autorizzazione all'uso dell'uniforme, dei fregi, dei distintivi e delle mostrine da dare in dotazione agli associati operatori volontari. In effetti alcuni elementi dell’abbigliamento di quei volontari riproducono insegne analoghe a quelle identificative della Polizia di Stato, alcuni capi per foggia e colore sono simili a quelli in dotazione al Corpo di Polizia Penitenziaria, la divisa di rappresentanza risulta simile a quella precedentemente in uso al medesimo Corpo e, infine, i rami d’ulivo circondanti l’aquila dorata ad ali spiegate sembrerebbero riprodurre il fregio inserito nell’abbigliamento del Corpo Forestale dello Stato.

I giudici di primo grado hanno accolto il ricorso (condividendo la censura con la quale la ricorrente ha contestato che il diniego di autorizzazione possa basarsi sull’uso del termine “Polizia” e la censura relativa alla contraddittorietà del comportamento dell’Amministrazione che in altre sedi ha autorizzato l’uso dei segni distintivi di cui ora si tratta), costringendo così il Ministero dell’interno ad adire il Consiglio di Stato.

I giudici di Palazzo Spada (III Sezione) si sono pronunciati con la sentenza n. 3832 depositata l'8 settembre 2016: nel riformare la decisione del TAR, il Consiglio di Stato ha stabilito che l’Amministrazione della Pubblica Sicurezza dispone di ampia discrezionalità riguardo l’approvazione delle divise e degli stemmi delle Associazioni di volontariato che, come l’appellata, svolgono attività di supporto a quella delle organizzazioni pubbliche, operanti in tale settore, al fine di evitare pericolose confusioni fra le organizzazioni private e quelle pubbliche. Dunque in forza di tale discrezionalità il provvedimento contestato, che si fonda su esigenze di pubblico interesse, è esente da vizi o da illogicità.

Il Supremo Consesso ha infatti ritenuto che se pure l’Associazione appellata sia stata autorizzata a inserire la parola “Polizia” nella propria denominazione, la stessa sia foriera di palesi equivoci, per cui il suo utilizzo comporta la necessità di rendere le divise e gli stemmi dei volontari immediatamente distinguibili da quelli degli operatori delle forze dell’ordine.

Rodolfo Murra

(14 settembre 2016)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e, se possibile, link a pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

9 febbraio 2015
Appalti | Euro 343.455,51 di risarcimento del danno da mancata aggiudicazione e danno curriculare nella sentenza del Consiglio di Stato del 9 febbraio 2015.

 
 
Condividi la notizia

28 aprile 2015
Agcom | I principi sanciti nella sentenza del Consiglio di Stato del 27.4.2015, n. 2156.

 
 
Condividi la notizia

26 aprile 2015
Concorsi | La sentenza della Terza Sezione del Consiglio di Stato del 24.4.2015.

 
 
Condividi la notizia

18 gennaio 2015
giustizia Amministrativa | I principi sanciti dalla sentenza del Consiglio di Stato, Sez. V del 16 gennaio 2015 per l'esclusione dell'applicabilità delle progressioni verticali per l'accesso ai posti vacanti della categoria di funzionario e necessità di indire il concorso pubblico per la copertura del posto di vice – comandante della Polizia Municipale.

 
 
Condividi la notizia

20 aprile 2015
Pubblica amministrazione | Il giudizio di ottemperanza nei principi sanciti nella sentenza della Quinta Sezione del Consiglio di Stato del 20 aprile 2015, n. 2002.

 
 
Condividi la notizia

11 dicembre 2015
Pubblica Sicurezza | L'adeguata istruttoria ed il motivato e ragionevole giudizio nei principi sanciti dalla Terza Sezione del Consiglio di Stato.

 
 
Condividi la notizia

22 maggio 2015
Giustizia amministrativa | I principi sanciti dal Consiglio di Stato, Sezione Quinta, nella sentenza del 22.5.2015 n. 2580.

 
 
Condividi la notizia

3 giugno 2015
Giustizia amministrativa | L'interpretazione dell'art. 1 della Legge n. 196 del 2009 nella sentenza della Sesta Sezione del Consiglio di Stato.

 
 
Condividi la notizia

1 marzo 2016
Disabili | Annullato il DPCM n. 159/2013. I trattamenti assistenziali, previdenziali ed indennitari non vanno calcolati ai fini ISEE.

 
 
Condividi la notizia

22 gennaio 2017
Riforme | Il parere sul quesito posto dal Ministero per la semplificazione e la pubblica amministrazione.

 
 
Condividi la notizia

27 agosto 2015
Concorsi | Il possesso dei requisiti psico-fisici dei candidati a posti nel pubblico impiego nella sentenza del 26 agosto 2015 n. 4017.

 
 
Condividi la notizia

8 dicembre 2015
Tariffe di Sosta | Confermato l'annullamento dell'aumento delle tariffe‎ di Stallo in assenza delle altre misure previste per il miglioramento della viabilità.

 
 
Condividi la notizia

30 settembre 2014
Garante privacy | In caso di effettiva necessità le Forze dell'Ordine potranno fare uso di piccole telecamere nel corso di manifestazioni pubbliche.

 
 
Condividi la notizia

19 agosto 2015
Soldi alle vedove | I principi sanciti dalla Terza Sezione del Consiglio di Stato nella sentenza dell'11 agosto 2015.

 
 
Condividi la notizia

19 maggio 2015
Ricerca di idrocarburi | Giusto negare una v.i.a. se c'è il rischio per il cedimento di una diga. La sentenza del 18.5.2015.

 
 
 
 
 
 
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 Tweet dalla P.A.
 
CORTE
COSTITUZIONALE
 
CORTE DI GIUSTIZIA DELL'UNIONE EUROPEA
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.