Condividi la notizia

INAIL

Infortuni sul lavoro, sanzioni per la mancata segnalazione anche di un giorno di malattia

Tutti i datori di lavoro e i loro intermediari dovranno utilizzare il nuovo servizio online. Questa ed altre novità nell'articolo.

L’Istituto Nazionale per l’assicurazione contro gli infortuni sul lavoro ha reso noto, sul sito istituzionale, l’obbligo per tutti i datori di lavoro di comunicare i dati relativi agli infortuni dei lavoratori – subordinati, autonomi o a essi equiparati – che comportano l’assenza dal lavoro di almeno un giorno, escluso quello dell’evento.

La segnalazione, dalla quale non sono esclusi i datori di lavoro privati di lavoratori assicurati presso altri enti o con polizze private, deve essere fatta in via telematica all’Inail, e per il suo tramite al Sistema informativo nazionale per la prevenzione nei luoghi di lavoro (Sinp), entro 48 ore dalla ricezione dei dati del certificato medico, come precisato nella circolare Inail n. 42 del 12 ottobre. Nella circolare vengono dettagliate le modalità di comunicazione utilizzando esclusivamente il nuovo servizio online “Comunicazione di infortunio”.

Il mancato rispetto dei termini previsti determina l’applicazione di una sanzione amministrativa che può variare da un minimo di 548,00 euro fino ad un massimo di a 1.972,80 euro.

Se la prognosi riportata sul primo certificato medico è superiore a tre giorni, per il datore di lavoro assicurato all’Inail resta invece l’obbligo di presentare la denuncia di infortunio. In questo caso l’obbligo della comunicazione dell’infortunio all’Istituto è assolto per mezzo della denuncia.

Di seguito sono specificati altri aggiornamenti riguardanti i servizi:

- L’utilizzo della Pec consentito solo in casi eccezionali. Nel caso in cui, a causa di eccezionali e comprovati problemi tecnici, non fosse possibile l’inserimento online, le comunicazioni di infortunio dovranno essere inviate esclusivamente tramite posta elettronica certificata (Pec), utilizzando il modello scaricabile sul portale Inail, all’indirizzo Pec della Direzione dell’Istituto competente per territorio, individuata rispetto al domicilio dell’infortunato, allegando anche l’immagine della schermata di errore restituita dal sistema.

- Semplificata la procedura di aggiornamento dei registri di esposizione. Da oggi sul portale dell’Istituto è disponibile anche il nuovo servizio online per la trasmissione delle informazioni per l’istituzione e l’aggiornamento del registro di esposizione ad agenti cancerogeni e mutageni e del registro di esposizione ad agenti biologici. La circolare n. 43 del 12 ottobre illustra le modalità di invio telematico, che rappresenta una semplificazione importante in quanto consente di rispettare, con un’unica operazione online, l’obbligo previsto dalla normativa vigente nei confronti sia dell’Inail sia dell’organo di vigilanza. I funzionari dei servizi di prevenzione delle Aziende sanitarie locali, infatti, potranno accedere al registro attraverso il portale dell’Istituto.

- Il servizio nella prima fase disponibile per i titolari di una Pat. Nella prima fase il nuovo servizio online per l’istituzione e l’aggiornamento dei registri di esposizione sarà disponibile per i datori di lavoro, o loro delegati, titolari di posizione assicurativa territoriale (Pat). I datori di lavoro, pubblici e privati, non titolari di una Pat dovranno invece inviare i dati relativi ai lavoratori esposti ad agenti biologici, cancerogeni e mutageni utilizzando la posta elettronica certificata. Anche in questo caso sarà possibile procedere a un unico invio contestuale tramite Pec all’Inail e alla sede della Asl territorialmente competente.

- Assistenza telefonica e online. Per informazioni generali e assistenza sulla procedura di acquisizione delle credenziali per l’accesso ai servizi online o sull’utilizzo degli applicativi è possibile contattare il Contact Center Inail al numero 803164, gratuito da rete fissa, oppure al numero 06-164164, a pagamento da rete mobile in base al piano tariffario del proprio gestore telefonico. Nella sezione “Contatti” del portale dell’Istituto è inoltre disponibile il servizio “Inail Risponde”, che permette di inviare una mail strutturata con eventuali allegati.

Si riportano i link di rimando alle circolari, comunicazioni d’infortunio e al registro di esposizione:

 

Fonte: INAIL, comunicato del 12 ottobre 2017

Redazione

(18 ottobre 2017)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e link alla pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

2 dicembre 2015
Tutela del terzo | La Suprema Corte rinforza la responsabilità del datore di lavoro nella sentenza n. 44793/2015.

 
 
Condividi la notizia

30 aprile 2016
Infortuni lavoro | L'Inail offre uno spaccato con il suo open data, sul fenomeno delle morti bianche e sugli infortuni sul lavoro.

 
 
Condividi la notizia

5 giugno 2015
Prevenzione e sicurezza | Il principio sancito dalla Corte di Cassazione sul rischio nuovo od esorbitante.

 
 
Condividi la notizia

12 luglio 2015
Inail | Pubblicati dall'Ente assicurativo, con la relazione annuale, tra l'altro i dati inerenti gli infortuni mortali sul lavoro

 
 
Condividi la notizia

26 giugno 2015
Incentivi alle imprese | Si sono svolte regolarmente le operazioni di invio telematico delle domande per accedere ai fondi del bando ISI 2014. Gli elenchi cronologici on line dal 1° luglio.

 
 
Condividi la notizia

19 settembre 2014
Sicurezza nelle scuole | Rispetto al 2009 infortuni tra i banchi sono in calo al Sud, nelle Isole e nel Centro Italia, mentre risultano in crescita al Nord.

 
 
Condividi la notizia

20 febbraio 2015
sicurezza sul lavoro | Emanata la circolare interministeriale per fare chiarezza sui dispositivi di ancoraggio e protezione in uso.

 
 
Condividi la notizia

6 maggio 2014
Sicurezza sul lavoro | L'Inail incentiva le imprese a salvaguardare la sicurezza dei lavoratori. Già 29 mila progetti presentati.

 
 
Condividi la notizia

6 gennaio 2015
CGIA di Mestre | Nel 2012 (ultimi dati disponibili) 6 milioni di lavoratori si sono ammalati almeno per un giorno. Il 30% dei certificati medici è stato presentato il lunedì.

 
 
Condividi la notizia

29 gennaio 2016
INAIL | Registrato il dpcm contenente anche le iniziative congiunte di INAIL e PCM per la messa in sicurezza delle scuole italiane.

 
 
Condividi la notizia

24 aprile 2015
Lavoro | Registrato dalla Corte dei Conti il Decreto interministeriale Lavoro-Economia.

 
 
Condividi la notizia

7 ottobre 2015
Parlamento Europeo | L'Italia ha chiesto l'intervento del FEG per aiutare 184 lavoratori con maggiori difficoltà a trovare nuovi posti di lavoro.

 
 
Condividi la notizia

16 ottobre 2014
Formazione e Lavoro | Al via la sperimentazione sull'apprendimento scuola-lavoro. Assunzione di 145 giovani. Gli studenti lavoratori percepiranno, oltre la formazione, una indennità di circa 440 euro.

 
 
Condividi la notizia

3 giugno 2014
PA digitale | Attraverso il Sistema di Interscambio gestito da Sogei, Consip e Inail si sono scambiate la prima fattura elettronica.

 
 
Condividi la notizia

10 luglio 2015
Immigrazione | Emanata una specifica circolare interministeriale Interno-Lavoro

 
 
 
 
 
 
 
Prof. Enrico Michetti
Enrico Michetti
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 Tweet dalla P.A.
 
CORTE
COSTITUZIONALE
 
CORTE DI GIUSTIZIA DELL'UNIONE EUROPEA
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.