Condividi la notizia

Corte dei Conti

Un incarico inutile per dissipare i soldi pubblici: condannati Sindaco e Segretario comunale

Per svolgere le funzioni di Direttore generale non occorre una nomina specifica nè oneri economici aggiuntivi.

L’Italia era nel pieno della crisi economica. Milioni di persone rimanevano senza lavoro. Il governo tagliava la spesa pubblica. Ma in un paesino di quattromila anime, il Sindaco e il Segretario comunale preferivano concedere un incarico inutile per spendere i soldi pubblici. In fondo, il nostro Paese nelle classifiche mondiali non può arrivare sempre ultimo, almeno in quella sugli sprechi di denaro pubblico, vuole avere il primato!

Il Gruppo consiliare di minoranza denuncia, alla Procura erariale, lo spreco e quest’ultima, a seguito delle indagini svolte, presenta richiesta risarcitoria per il danno causato. La pretesa è riferita in concreto all’ingiustificato esercizio, da parte del Sindaco e del Segretario comunale, della facoltà prevista dall’art. 108, comma 4, del D.lgs. n. 267 del 18 agosto 2000 nel testo all’epoca vigente, che consentiva, nei Comuni con numero di abitati inferiore a 15.000, di attribuire al Segretario comunale la funzione di Direttore Generale, con riconoscimento della relativa indennità.

Le argomentazioni difensive dei convenuti a nulla sono valse. I giudici contabili possono e devono verificare la compatibilità delle scelte amministrative con i fini dell’Ente pubblico sotto il profilo del corretto esercizio della discrezionalità. In particolare, i comportamenti contrari alla legge, palesemente irragionevoli o altamente diseconomici, non sono al riparo dal sindacato dei giudici.

La Corte dei conti, sez. giur. per la Regione Lombardia, ha ritenuto, con sentenza n. 122/2014, gravemente colposo il comportamento dei convenuti, in quanto non conforme a ragionevolezza. I due convenuti hanno agito in dispregio delle più elementari regole di prudenza e di buona amministrazione, avendo concordato un compenso assolutamente spropositato in considerazione delle oggettive ridottissime dimensioni geografiche ed organizzative dell’Ente.

Non era necessario alcun onere economico aggiuntivo per il Comune. Al Segretario comunale già gli spettano, in quanto rientranti nelle funzioni attribuibili per legge e per previsione statuaria del Comune, e quindi non specificamente soggette a remunerazione aggiuntiva sullo stipendio base.

Il comportamento ha cagionato un rilevante danno all’Ente locale: il Sindaco ne è responsabile per aver adottato i provvedimenti di attribuzione dell’incarico, il Segretario comunale, invece, ha omesso di rilevarne l’irragionevolezza, ed ha così beneficiato dell’indennità connessa.

Infine, per la quantificazione del danno, i giudici contabili hanno ritenuto rilevante il parere favorevole alla nomina del Direttore Generale della Giunta comunale. Il danno, quindi,  è stato ridotto e quantificato, rispetto alla proposta della Procura, in € 10.000,00 (oltre gli interessi e le spese legali). La somma deve essere ripartita addebitandone il 40% al Sindaco (euro 4.000,00) ed il 60% al Segretario comunale (euro 6.000,00), in ragione della professionalità specifica di quest’ultimo che, nella sua veste, e quindi organo di consulenza generale dell’Ente, disponeva di maggiori elementi per prevedere le ricadute negative della contestata condotta.

Per approfondire e scaricare la sentenza Gazzettaamministrativa.it

Gianmarco Sadutto

(2 luglio 2014)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e link alla pagina)

DIVENTA FAN DEL QUOTIDIANO DELLA P.A.

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

1 agosto 2014
Corte dei conti | I giudici contabili siciliani, dopo aver condannato al risarcimento il sindaco, riconoscono, in secondo grado, la responsabilità amministrativa anche del segretario comunale.

 
 
Condividi la notizia

26 luglio 2015
Corte dei Conti | Condannato il Sindaco e il segretario comunale nella sentenza della Sezione giurisdizionale Centrale di Appello del 22.7.2015 n. 451.

 
 
Condividi la notizia

15 maggio 2014
Danno erariale | La Corte dei Conti condanna al risarcimento del danno il primo cittadino negligente.

 
 
Condividi la notizia

5 giugno 2014
Danno erariale | La Corte dei conti chiarisce la vicenda.

 
 
Condividi la notizia

15 marzo 2015
Enti Locali | L'assunzione di collaboratori negli uffici di staff degli organi politici deve avvenire con contratto di lavoro subordinato a tempo determinato. Colpa grave del Sindaco e della Giunta Comunale.

 
 
Condividi la notizia

13 ottobre 2014
Responsabilità erariale | L'esercizio dell'azione di danno erariale tra ipotesi e "notizie di danno”".

 
 
Condividi la notizia

5 luglio 2015
GIUSTIZIA CONTABILE | Impossibilità oggettiva di utilizzare il personale interno della P.A. e legittimità dell'istruttoria avviata sulla base di articoli di stampa nei principi sanciti nella sentenza n. 36/2015.

 
 
Condividi la notizia

18 luglio 2015
Giustizia contabile | Punita una società ed il suo 'dominus occulto' per il mancato versamento nelle casse comunali dei tributi riscossi. Condannati anche gli amministratori di diritto.

 
 
Condividi la notizia

5 settembre 2014
Danno all'immagine e all'erario | La Corte dei Conti ha affermano la responsabilità di un dipendente dell'Agenzia delle Entrate.

 
 
Condividi la notizia

14 agosto 2014
Anomalo indebitamento finanziario | Tutto da rifare, l'azione della Procura ha violato la garanzia di difesa del Sindaco e degli assessori per non aver notificato "l'invito a dedurre".

 
 
Condividi la notizia

21 dicembre 2014
Processo contabile | La Corte dei Conti con sentenza del 18 dicembre ha dichiarato inammissibile l'atto di citazione.

 
 
Condividi la notizia

30 maggio 2014
Danno erariale | La Corte dei Conti ha valutato assolutamente iniqua la somma pattuita per l'affitto del Palazzetto dello Sport condannando i responsabili alla refusione delle perdite subite dal Comune.

 
 
Condividi la notizia

4 giugno 2014
Economia | Presentato il rapporto 2014 della Corte dei Conti sulla finanza pubblica. Pesa la pressione fiscale sull'economia del Paese. Oltre 50 miliardi di euro all'anno il sommerso.

 
 
Condividi la notizia

18 agosto 2015
Danno erariale | La sentenza della Corte dei Conti, Sezione giurisdizionale per l'Emilia-Romagna del 12.8.2015 n. 103.

 
 
Condividi la notizia

12 giugno 2014
Incandidabilità | ANAC: inammissibile disparità tra cariche elettive, serve una modifica legislativa.

 
 

Comunicato Importante Selezione Docenti Accademia della P.A.

La Fondazione Gazzetta Amministrativa della Repubblica Italiana, in vista dell’apertura delle sedi dell’Accademia della PA in tutto il territorio nazionale, ricerca e seleziona personale per singole docenze in specifiche materie delle Autonomie locali da svolgersi presso le Accademie della PA e per le attività di assistenza nelle procedure complesse nei Centri di Competenza.

Leggi il comunicato completo

 
 
 
 
 
 
Prof. Enrico Michetti
Enrico Michetti
 
 

Newsletter Quotidiano della P.A.

Copertina Gazzette
 
Registrati alla newsletter GRATUITA settimanale del Quotidiano della P.A. per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.
 
 
 
 Tweet dalla P.A.
 

Incorpora le Notizie del QPA

QPA Desk

Inserisci sul sito del tuo Ente, sul tuo sito o sul tuo blog, le ultime notizie pubblicate dal Quotidiano della P.A.

Accedi all'interfaccia per l'inserimento cliccando sul pulsante di seguito:

 
 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.